Uno 0-0 che vale una vittoria: il Carpi è in Serie A

Prima storica promozione in Serie A per la formazione emiliana: sufficiente il sofferto 0-0 contro il Bari. Il Vicenza perde a Brescia: il Frosinone è secondo

Uno 0-0 che vale una vittoria: il Carpi è in Serie A
Uno 0-0 che vale una vittoria: il Carpi è in Serie A

Nel turno infrasettimanale arriva il primo (grande) verdetto della Serie B: il Carpi pareggia 0-0 in casa contro il Bari ed è ufficialmente promosso in Serie A. 

Il coronamento di una stagione perfetta arriva il per il Carpi al termine di una partita molto sofferta contro un ottimo Bari: al termine dei 90 minuti, giocati sotto un temporale quasi biblico, agli ospiti sta stretto il punteggio finale. Grande festa, invece, per la formazione emiliana che arriva nella massima serie per la prima volta nella sua storia: fino a 6 anni fa il Carpi giocava nel campionato dei dilettanti, ha quindi dell'incredibile la storia di questa grande realtà del nostro calcio. Grande festa in tutta la città, in provincia di Modena: a inizio anno l'obiettivo era la salvezza, ora invece si trovano tra le più grandi d'Italia con ben 4 turni d'anticipo. 

Con l'aritmetica che promuove il Carpi ora inizia la battaglia al secondo posto, dove Frosinone, Bologna e Vicenza lotteranno fino all'ultimo. 
Alla vittoria dei rossoblù nell'anticipo contro il Catania (reti di Cacia e Sansone) non riesce a rispondere il Vicenza demolito per 3-0 a Brescia: la doppietta di Caracciolo ed il gol di Benali regalano qualche speranza di salvezza alle rondinelle, mentre fanno scivolare i veneti al quarto posto. 
Riesce infatti il grande sorpasso al Frosinone, ora secondo in classifica: contro la Ternana decide la sfida una rete di Frara dopo appena 7 minuti di gioco. 

Saldamente in zona play-off si conferma lo Spezia, vincente in rimonta a Cittadella: vantaggio dei padroni di casa con Kupisz e rimonta degli ospiti tragata Catellani, che realizza una tripletta tutta nel secondo tempo. 
Al Pescara basta invece un solo gol di Caprari dopo 12 minuti per battere in casa la Pro Vercelli e restare a pari merito proprio con i liguri, lottando per rientrare nei play-off. 
Pareggia per 0-0 senza creare grandi pericoli il Perugia a Latina, ma nonostante questo l'Avellino non riesce a superare gli umbri manando la possibilità e andando a perdere per 2-0 a Crotone: una doppietta di Ciano condanna i campani. 

A sua volta spreca il Livorno riuscendo solamente ad agganciare l'Avellino all'ultimo posto diposnibile per i play-off: il Modena al Picchi passa in vantaggio dopo 8 minuti con il solito Granoche, serve quindi la rete di Emerson nella ripresa per fissare il punteggio sull'1-1 finale. 
Perde la Virtus Lanciano a Trapani: decide la sfida un gol a freddo (dopo 3 minuti) di Barilla. 
In coda clamorosa vittoria del Varese a Chiavari contro la Virtus Entella: decisivo un gol di Forte ad inizio ripresa. La situazione dei lombardi resta comunque disperata con la salvezza distante 10 punti, con 12 disponibili nelle ultime 4 giornate di campionato che li attendono. 

La classifica: Carpi 75, Frosinone 64, Bologna 63, Vicenza 62, Spezia 57, Pescara 57, Perugia 56, Avellino 54, Livorno 54, Bari 48, Lanciano 48, Catania 47, Modena 46, Trapani 46, Ternana 44, Crotone 44, Latina 43, Pro Vercelli 42, Virtus Entella 42, Cittadella 40, Brescia 36, Varese 32.