Toni, il Re dei bomber è italiano: adesso occhio ad Icardi per il trono

L'attaccante del Verona è ancora in corsa per lo scettro dei marcatori e grazie alla doppietta al Parma ha scavalcato Tevez, fermo da un pò, ed Icardi, l'unico che può ancora impensierirlo.

Toni, il Re dei bomber è italiano: adesso occhio ad Icardi per il trono
Toni, il Re dei bomber è italiano: adesso occhio ad Icardi per il trono

Che la gara del Tardini tra Parma e Verona avesse poco o nulla da regalare al campionato era noto, anche se l'unico motivo valido per seguire la sfida era l'eterna rincorsa di Luca Toni verso la storia, personale e non solo. Il bomber di Pavullo nel Frignano rincorreva, alla vigilia, il primo posto della classifica marcatori occupato da Carlos Tevez e Mauro Icardi.

Ebbene, dopo un campionato superlativo, il bomber si è tolto anche quest'ultima soddisfazione, non lasciando nulla al caso portantosi in testa alla classifica grazie alla doppietta segnata al Parma con la quale ha scavalcato Carlos Tevez e Mauro Icardi fermi a quota 20. Toni viaggia dunque verso il trono alla veneranda età di 38 anni e considerando che Tevez non giocherà l'ultima sfida di campionato, nell'ultima giornata dovrà guardarsi soltanto dall'argentino dell'Inter, impegnato in casa contro l'Empoli, mentre il Verona dovrà vedersela proprio con la Juve dell'Apache. 

Intervistato ai microfoni di Sky, il bomber dell'Hellas ha spiegato: "Io me la gioco serenamente. Vincere la classifica marcatori sarebbe una bella soddisfazione per me ma anche per tutta la squadra perchè è per merito loro se sono arrivato a quota 21 reti. Sarebbe bello essere il primo giocatore del Verona a riuscire a vincere la classifica cannonieri. Sfideremo la squadra più forte d'Italia e forse d'Europa, ma noi vogliamo chiudere bene davanti ai nostri tifosi visto che sarà l'ultima partita in casa di questa bella stagione".

Per Toni un risultato inaspettato, ma anche una soddisfazione immensa per aver raggiunto per la sesta volta in carriera quota 20 gol in campionato. Un traguardo che lo attesta ancor di più nel gotha del calcio italiano.