Serie A -2: le probabili formazioni ai blocchi di partenza

Con l'inizio del massimo campionato, diamo un'occhiata alle probabili formazioni della prima giornata, analizzandone modulo e il calciomercato.

Serie A -2: le probabili formazioni ai blocchi di partenza
Serie A -3: le formazioni ai blocchi di partenza

"L'estate sta finendo" recita un famoso ritornello molto in voga in questi giorni: come ogni anno, con la fine di agosto, le squadre di serie A si preparano ai blocchi di partenza per dare il via al massimo campionato del gioco più bello del mondo. In questa settimana di pioggia, ideale per gli appassionati che già sono con la testa al fantacalcio e alla loro squadra del cuore, andiamo a vedere come si presenteranno le magnifiche 20 alla prima di campionato.

EMPOLI-CHIEVO

EMPOLI: Confermato il 4-3-1-2 dal neo allenatore Giampaolo, che pure non disdegnerebbe passare alla difesa a 3. Tante conferme per una squadra che l’anno scorso ha fatto molto bene, ma che si è ora privata dei suoi giocatori di maggiore talento, primo tra tutti Valdifiori. La prova col Chievo sarà un bel banco di prova, non troppo complesso, per vedere se l’organico saprà attutire le partenze e fare comunque bene.

(4-3-1-2): SKORUPSKI; Bittante/Martinelli, Tonelli, Barba, Mario Rui; Zielinski, Diousse', Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone. All. GIAMPAOLO (nuovo)

CHIEVO: Chievo che riparte da Empoli con un 4-4-1-1, senza il buon acquisto Simone Pepe dal primo minuto. Diversi gli innesti, per una squadra che proverà a salvarsi per un’altra annata. A supporto di Paloschi, unica punta, pronto ad esordire Mpoku, con l’altro nuovo acquisto Castro che partirà invece sulla linea mediana di centrocampo. A difesa, senza l’esperto Dainelli, spazio per la prima di campionato a Gamberini.

(4-4-1-1): Bizzarri; Cacciatore, Cesar, Gamberini, GOBBI; CASTRO, Hetemaj, Radovanovic, Birsa; MPOKU; Paloschi. All: Maran (confermato).

FIORENTINA-MILAN

FIORENTINA: Fiorentina pronta al primo big match dell'anno, per confermare l'ottimo precampionato. Modulo prediletto di Sousa, il 4-2-3-1, con Joaquin, Ilicic e Mati a supporto dell'unica punta che dovrebbe essere uno tra Kalinic e Babacar, col primo leggermente favorito. Parte invece indietro nelle gerarchie iniziali per il posto Bernardeschi.

(4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, ASTORI, Pasqual; M.SUAREZ, Borja Valero; Joaquin, Ilicic, Mati Fernandez; KALINIC. All: SOUSA (nuovo).

MILAN:  trasferta ostica per un Milan che vuole partire alla grandissima dopo la convincente vittoria in Coppa Italia contro il Perugia. Per Mihajlovic formazione tipo, con Antonelli anziché De Sciglio a sinistra. In attacco, Luiz Adriano è dato in ballottaggio con Menez, che potrebbe recuperare dall'infortunio, ma parte comunque indietro di preparazione.

(4-3-1-2): Diego Lopez; De Sciglio, ROMAGNOLI, Mexes, Antonelli; Montolivo/Bonaventura, De Jong, BERTOLACCI; Bonaventura/Honda; BACCA, LUIZ ADRIANO. All: MIHAJLOVIC (nuovo).

FROSINONE-TORINO

FROSINONE:  pronto allo storico esordio in serie A l'undici di Stellone, che riceverà allo stadio Matusa il Torino di Ventura. Quattro nuovi innesti partiranno dal primo minuto, soprattutto in difesa, oltre all'ex Roma Verde pronto ad imperversare sulla fascia destra. In attacco, ballottaggio tra Ciofani e Longo, con il primo leggermente favorito nonostante le noie muscolari.

(4-4-2): LEALI; ROSI, DIAKITE', Russo/Blanchard, Pavlovic/Crivello; VERDE, Gori, Gucher, Soddimo; LONGO, Dionisi. All: Stellone (confermato).

TORINO: riconfermato quasi interamente il 3-5-2 che domenica si è imposto sul Pescara in Coppa Italia. Uniche varianti: Maksimovic, ancora al centro di un tavolo di mercato, tornerà titolare al posto di Bovo, mentre in attacco Maxi Lopez si gioca il posto al ballottaggio col neo acquisto Andrea Belotti. A centrocampo, Acquah e Obi per una maglia da titolare, col primo in leggero vantaggio.

(3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, BASELLI, Gazzi, Benassi, AVELAR; BELOTTI, Quagliarella. All: Ventura (confermato).

INTER-ATALANTA

INTER:  l'Inter di domenica dovrà dimostrare di non essere la squadra appesantita e priva di idee del precampionato. Per farlo, Mancini sceglie di ripartire dall'unica sufficienza di agosto, Brozovic, e dal modulo che ha espresso il miglior gioco, il 4-3-1-2 del Trofeo Tim contro il Milan. Pronto l'esordio per i centrali, Kondogbia e Jovetic. In panchina Montoya.

(4-3-1-2): Handanovic; MONTOYA, MIRANDA, MURILLO, Juan Jesus; Brozovic/Gnokouri, Medel, KONDOGBIA; Hernanes/Brozovic; Icardi, JOVETIC. All: Mancini (confermato).

ATALANTA: l'Atalanta di Reja va a Milano con il classico 4-3-3. Nove undicesimi dello scorso anno, con il neo acquisto Kurtic sulla sinistra a centrocampo. Out Cigarini, pronto all'esordio l'ex Heerenveen De Roon, classe 1991. In attacco, ballotaggio tra Denis e Pinilla per il posto da titolare.

(4-3-3): Sportiello; Raimondi, Masiello, Cherubin, Dramè; Cigarini, KURTIC, Carmona; Gomez, Moralez, Denis. All: Reja (confermato).

JUVENTUS-UDINESE

JUVENTUS: squadra in emergenza già alla prima giornata. Senza Marchisio, Khedira, Morata, Asamoah e con Chiellini in forse, spazio al classico 3-5-2 con Caceres centrale, Evra e Lichtsteiner sulle fasce e il trio Pogba, Sturaro e Pereyra a supporto delle punte Mandzukic e Dybala. In attesa del trequartista promesso entro fine mercato, sarà l'argentino ex Udinese a farne le veci, ma questa mancanza di un giocatore ideale costringe Max Allegri a non provare ancora il nuovo modulo.

(3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres/Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Pereyra, Pogba, Evra; DYBALA, MANDZUKIC. All: Allegri (confermato).

UDINESE: 3-5-2 il primo modulo di Colantuono, che decide di sfidare i quattro volte campioni d'Italia allo Stadium giocando a specchio. Pronto a partire dal primo minuto Adnan sulla sinistra; nientre esordio in bianconero invece per Duvan Zapata, che parte riserva del duo Thereau-Di Natale.

(3-5-2): Karnezis; Heurtaux, Danilo, Piris; Widmer, Bruno Fernandes, Guilherme, Badu, ADNAN; Thereau,Di Natale. All: COLANTUONO (nuovo).

LAZIO-BOLOGNA

LAZIO: Undici confermati dall'anno scorso i titolari che Pioli schiererà per la prima di campionato contro il Bologna. Non ci sarà Klose dal primo minuto: al suo posto, Keita Baldé, eroe di Champions League contro il Leverkusen. Il modulo è il classico 4-3-3; uniche varianti sulla formazione tipo, causa infortuni e non scelta tecnica, Berisha tra i pali e Keita in avanti al posto di Djordjevic.

(4-3-3): Berisha; Basta, De Vrij, Gentiletti, Radu; Parolo, Biglia, Lulic; Candreva, Keita B., Felipe Anderson. All: Pioli (confermato).

BOLOGNA: I tifosi sono al settimo cielo per l’acquisto di Destro, accolto in città come il top player che permetterà il salto di qualità ad una rosa di per sé notevolmente rafforzata. Potrebbe comunque non partire dal primo minuto, il bomber ex Roma e Milan. Rossi pensa al duo d’attacco Acquafresca-Cacia, ma la formazione è ancora in fase di definizione. A centrocampo del 4-3-1-2, l’infortunio di Rizzo potrebbe favorire l’esordio in A del giovane Pulgar, classe 1994.

(4-3-1-2): MIRANTE; Mbaye, Oikonomou, ROSSETTINI, Masina; BRIGHI, CRISETIG, RIZZO; BRIENZA; DESTRO, Acquafresca. All: Rossi (confermato).

PALERMO-GENOA

PALERMO: Palermo parecchio ridimensionato quello che partirà domenica in casa contro il Genoa. Senza più Dybala e Belotti, Iachini si affiderà in avanti al neo acquisto Tajkovski, a fianco a Vazquez, accostato nelle ultime ore alla Juventus. Per il resto, pronto ad esordire El Kaoutari in difesa, mentre Quaison si gioca una maglia con Chocev a centrocampo, partendo sfavorito di poco.

(3-5-2): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, EL KAOUTARI; Rispoli, Rigoni, Chochev, Jajalo, Lazaar; Vazquez, DJURDJEVIC/TRAJKOVSKI. All: Iachini (confermato).

GENOA: 3-4-3 con tante assenze alla prima trasferta stagionale per il Gasp, che, senza più Iago Falque e con Perotti infortunato, potrebbe proporre il tridente inedito Lazovic-Diego Capel-Pandev. Out anche Perin per infortunio, al suo posto dal primo minuto Lamanna.

(3-4-3): Lamanna; Burdisso, Marchese, De Maio; CISSOKHO, Kucka, Tino Costa, Laxalt; LAZOVIC, PANDEV, Perotti/DIEGO CAPEL. All: Gasperini (confermato).

CARPI-SAMPDORIA

CARPI:  Prove di 3-5-2 in casa Carpi, per uno storico debutto nella massima serie. Sulle fasce, Castori schiera Letizia e il neo acquisto Gabriel Silva, che potranno essere richiamati anche alla fase difensiva, trasformando il modulo, all’occorrenza, in un 5-3-2. In attacco, a supporto della prima punta M’Bakogu, in ballottaggio Matos e Lasagna, col primo favorito.

(3-5-2): BRKIC; BUBNJIC, Romagnoli, Gagliolo; Letizia, Lollo, MARRONE, LAZZARI, GABRIEL SILVA; MATOS, Mbakogu. All: Castori (confermato).

SAMPDORIA: Sampdoria rivoluzionata quella che domenica, contro il Carpi, dovrà far dimenticare ai tifosi l’orrenda eliminazione dall’Europa League. Si torna a Marassi, dopo il 4-0 subito ad opera del Vojvodina, con Cassano in forse dal primo minuto. Gli potrebbe essere preferito Correa. Palombo sta recuperando, e si gioca un posto da titolare. In attacco, quasi certo il duo Eder-Muriel.

(4-3-1-2): VIVIANO; CASSANI, MOISANDER, SILVESTRE, ZUKANOVIC; Soriano, FERNANDO, BARRETO; CASSANO/Correa; Muriel, Eder. All: ZENGA (nuovo).

SASSUOLO-NAPOLI

SASSUOLO:  Di Francesco conferma il suo rodatissimo 4-3-3, con Duncan dal primo minuto vista la squalifica di Magnanelli. Partito Zaza avanti, gli emiliani dovranno contare sul nuovo acquisto Defrel, supportato da Berardi e Sansone.

(4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Magnanelli, DUNCAN, Missiroli; Berardi, DEFREL, Sansone. All: Di Francesco (confermato).

NAPOLI:  Sarri riparte dal 4-3-1-2, con i nuovi acquisti pronti a partire dal primo minuto. A centrocampo, Valdifiori, Allan e Hamsik saranno incaricati di avviare la manovra che vedrà sulla trequarti Insigne preferito a Mertens. In avanti, spazio alla coppia Higuain-Callejon, dato favorito nel ballotaggio con Gabbiadini, al centro dei rumors di mercato degli ultimi giorni.

(4-3-1-2): REINA; Maggio, CHIRICHES, Albiol, HYSAJ; ALLAN, VALDIFIORI, Hamsik; Insigne; Higuain, Gabbiadini/Callejon. All: SARRI (nuovo).

VERONA-ROMA

VERONA: Per Mandorlini, prove tecniche di 4-3-1-2, modulo che consentirebbe a Pazzini e Toni di giocare insieme. Contro la Roma, comunque, il tecnico dovrebbe puntare sull’usato sicuro: 4-3-3, con Toni centravanti, supportato sulle fasce da Gomez e Jankovic; quest’ultimo, comunque, si gioca al ballottaggio col Pazzo il posto da titolare, pur partendo favorito.

(4-3-3): Rafael; Pisano, Marquez, Moras, SOUPRAYEN; Sala, Greco/VIVIANI, Hallfredsson; Gomez, Toni, PAZZINI. All: Mandorlini (confermato).

ROMA: Pronti all’esordio in avanti Dzeko e Salah, anche se il bosniaco potrebbe pagare la concorrenza di capitan Totti, che difficilmente si farà sfuggire la prima di campionato da titolare. Parte dalla panchina invece Iago Falque, a vantaggio di Gervinho. Per quanto riguarda la porta, il neo acquisto Szczesny dovrebbe avere la meglio dal primo minuto su De Sanctis.

(4-3-3): SZCZESNY; Florenzi, Manolas, Castan, Torosidis; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; SALAH, DZEKO, Gervinho. All: Garcia (confermato).