Risultato Udinese 0-1 Palermo in Serie A 2015/16

Risultato Udinese 0-1 Palermo in Serie A 2015/16
Udinese
0 1
Palermo
Udinese: 3-5-2: Karnezis; Herteaux (dal min. 71 Di Natale), Danilo, Piris; Edenilson, Merkel (dal min. 59 Kone), Iturra (dal min 80 Marquinho), Bruno Fernandes, Adnan; Thereau, Zapata
Palermo: 3-4-3: Sorrentino; Struna, Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli (dal min. 65 Goldaniga), Rigoni (dal min. 77 Hiljemark), Jajalo, Lazaar; Vazquez, Quaison (dal min. 83 Vitiello), Trajkovski
SCORE: 0-1, min. 8, Rigoni.
ARBITRO: A. Damato ammonisce Struna (min. 44), Sorrentino (min. 51), Merkel (min. 56). Iturra (min. 78), Bruno Fernandes (min. 81), Jajalo (min. 82) Espelle Struna (min. 70)
NOTE: Partita valida per la seconda giornata di Campionato di Serie A 2015/2016. Il match sarà giocato alla "Dacia Arena" di Udine alle ore 20:45

Una bella partita portata a casa dal Palermo, bravo a sbloccare subito il match con una grande giocata di Vazquez che ha mandato in gol Rigoni. Poi si è difeso con ordine e anchecon un po di fortuna ha conquistato la vittoria! Adesso l'Udinese rimane a 3 punti, il Palermo si trova primo in classifica con Chievo, Torino, Sassuolo e Inter.

FINISCE LA PARTITA! IL PALERMO SBANCA UDINE COME LO SCORSO ANNO!! 0-1!

95' - Danilo colpisce di testa! La palla finisce fuori!

94' - Kone! Spara alto, forse è l'ultima occasione!

92' - Lazaar si divora un contropiede!! Tutto solo Trajkovski, il marocchino passa male il pallone!

90' - 4 minuti di recupero!!

88' - SORRENTINO CHE PARATA SU ZAPATA!!!! Colpo di testa da 2 metri per il colombiano, Sorrentino è poderoso !!

86' - THEREAU!!! Cross di Adnan preciso per il francese che impatta di testa quasi a botta sicura, la palla finisce a lato!

85' - Tiro di Adnan che stava per ingannare Sorrentino con la deviazione di Gonzalez!

83' - Ultimo cambio anche per il Palermo! Esce Quaison ed entra Vitiello. Iachini si copre, rimandato l'esordio per Gilardino!

82' - Damato ammonisce anche Jajalo per interruzione di gioco!

81' - Ammonito Bruno Fernandes per fallo su Vazquez, si tratta del terzo ammonito per l'Udinese!

80' - Entra Marquinho al posto di Iturra! Per il brasiliano è l'esordio con la casacca dell'Udinese

79' - Pericolo per il Palermo! Zapata tira in posizione defilata, Thereau non ci arriva!

78' - Ammonito anche Iturra per fallo tattica su Vazquez!

77' - Esce uno stanchissimo Rigoni al posto di Oscar Hiljemark!

76' - ZAPATA!! Ottimo cross di Adnan, Duvan di testa la manda alta!

71' - EsceHeurteaux al posto di Di Natale

70' - Espulso Struna! Doppia ammonizione per lo sloveno con un intervento dubbio

65' - Debutta in Serie A Goldaniga! Entra al posto di Rispoli!

62' - KONE!! Che botta del greco! Da 20 metri va al tiro di destro ma Sorrentino si fa trovare preparato e manda in angolo!

59' - Primo cambio del match,esce Merkel al posto di Kone

58' - Zapata! Su errore di Quaison, Zapata corre verso l'area e calcia a lato.

57' - Che azione di Quaison che si libera sulla fascia sinistra, mette in mezzo ma ne Vazquez ne Rispoli ci arrivano.

56' - Ammonito Merkel per un fallo su Jajalo.

53' - Bruno Fernandes! Attivo il centrocampista che tira di sinistro, Sorrentino blocca facilmente

52' - Salvataggio provvidenziale di El Kaoutari che evail pallone a Thereau mentre stava preparando la conclusione col sinistro in area di rigore.

51' - Sulla rimessa l'arbitro Damato ammonisce Sorrentino per perdita di tempo

50' - Contropiede dell'Udinese con Thereau che fa 30 metri palla al piede, serve Bruno Fernandes che tira al lato

48' - Udinese che riparte in avanti. Ma al momento non riesce a rendersi concretamente pericoloso

COMINCIA IL SECONDO TEMPO! NESSUN CAMBIO DA PARTE DELLE SQUADRE

21:35 Rigoni ai microfoni di Sky esprime la sua gioia per il gol: "Meno male che siamo andati in vantaggio con uno splendido assist di Vazquez. Comelui è stata brava tutta la squadra"

FINISCE IL PRIMO TEMPO! IL PALERMO CHIUDE IN VANTAGGIO 

44' - Ammonito Struna dopo aver commessoa metà campo un fallo da dietro su Duvan. E' la prima ammonizione del match

39' - Dopo un paio di cross tentanti,Merkel calcia alle stelle.

34' - Adnan al volo da lontanissimo ci prova. Angolo per i padroni di casa.

31' - Punizione battuta da Jajalo malamente. Il pallone si perde sul fondo.

28' - Il pubblica protesta per un contatto tra Duvan e Struna, l'arbitro fischia fallo per il Palermo

22' - Zapata di testa la manda alta dopo un calcio di punizione di Bruno Fernandes

20' - EDENILSON SI DIVORA UN GOL! Tutto solo il brasiliano stoppa di petto ma calcia alle stelle, clamoroso.

18' - Ancora Udinese pericoloso con Zapata che spara alto da ottima posizione dopo un flipper in area di rigore

17' - THEREAU!! Grave errore di Jajalo che si fa soffiare il pallone da Merkel, serve Thereau che calcia, Sorrentino devia in angolo

16' - Tiro di Bruno Fernandes che non impensiersce il portiere rosanero. La palla finisce a lato

14' - Udinese pericoloso con Bruno Fernandes che innesca Thereau con un pallonetto. Sorrentino ci arriva anticipando l'attaccante francese

8' - GOOOOOOOL DEL PALERMOOO!! RIGONII!! GRANDISSIMA GIOCATA DI VAZQUEZ CHE SALTA IN DRIBBLING DUE AVVERSARI, METTE IN MEZZO IL PALLONE E RIGONI BUTTA DI TESTA IN RETE PER IL VANTAGGIO ROSANERO

5' - Giocata di Vazquez che viene fermato da Iturra, il 'Mudo' si 'accontenta' di un tunnel nei confronti dell'avversario.

3' - Palermo che prova a fare la partita e l'Udinese che parte in contropiede.

COMINCIA IL MATCH, PRIMA PALLA AL PALERMO

20:40 Al nuovo stadio Friuli c'è un'atmosfera stupenda! 15.000 tifosi nel nuovissimo impianto.

20:30 Ecco le formazioni ufficiali. Confermata la formazione dei padroni di casa con Karnezis in porta, Danilo, Heurteaux e Piris in difesa, Edenilson, Merkel, Iturra, Fernandes e Adnan a centrocampo dietro a Thereau e Zapata in attacco. 

Il Palermo invece cambia modulo e a sorpresa schiera Struna in difesa al posto di Vitiello e Trajkovski al posto di Chochev presentandosi con un 3-4-3. 

Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta scritta, live ed di Udinese-Palermo, partita valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2015/2016. Entrambe le compagini sono a punteggio pieno dopo le vittorie rispettivamente allo Juventus Stadium e al Renzo Barbera. Sia Udinese e Palermo vogliono raggiungere il Sassuolo a 6 punti vittorioso ieri in quel di Bologna. In diretta dalle 20:45 alla Dacia Arena di Udine comicnerà il match tra Udinese e Palermo, un saluto da Francesco Anastasi e dalla Redazione Vavel Italia.

Le probabili formazioni

Alla prima di campionato, sia Udinese che Palermo si sono schierate con un 3-5-2. 

L'Udinese di Colantuono dovrebbe confermare il modulo, ma cambiare alcuni uomini. Infatti, oltre al portiere Karnezis, confermatissimo. Potrebbero esordire da titolare il centrocampista Merkel, l'esterno Pasquale, favorito su Adnan e Zapata, autore di un'ottima partita nel suo spezzone di gara contro la Juventus. Il resto dovrebbe essere confermato con Herteaux, Danilo e Piris in difesa, Iturra al centro del centrocampo affiancato da Bruno Fernandes e il tedesco Merkel appunto. Sugli esterni Edenilson e Pasquale dietro a Thereau e Duvan Zapata con Di Natale che potrebbe entrare a partita in corso. 

Il Palermo di Iachini potrebbe cambiare, invece, lo schieramento. Unica sicurezza la difesa a tre davanti a Sorrentino con Vitiello, Gonzalez ed El Kaoutari, eroe del match d'esordio. Il centrocampo potrebbe essere orfano di Chochev che ha deluso nella scorsa partita. Infatti, Iachini potrebbe schierare un centrocampo a 4 con Jajalo e Rigoni in mezzo, Rispoli e Lazaar sulle fasce. Quaison e Vazquez ad affiancare Gilardino. Ma non è da escludere il classico 3-5-2 che da sicurezze all'allenatore confermando Chochev con Vazquez e Quaison in attacco. Lo svedese è leggermente favorito su Gilardino per la titolairtà. 

Le parole della vigilia

Mister Colantuono tiene i piedi per terra dopo la vittoria a Torino contro la Juventus: "Ho cercato di tenere alta l'attenzione, è stata una vittoria storica ma una squadra matura dev'essere in grado di guardare avanti, anche dopo una vittoria così roboante".Il vero problema di questo inizio stagione sono gli infortuni : "Capita, ma non cercheremo alibi, Guilherme non c'era nemmeno domenica scorsa, Badu non ce l'ha fatta a smaltire la botta subita, mentre Konesperiamo di recuperarlo domani mettina. Vediamo". La voglia di vincere alla prima in casa con curva e distinti finalmente agibili è molto alta: "Vogliamo vincere per la classifica e per i nostri tifosi,vogliamo regalare una bella prestazione, anche se il Palermo è una squadra complicata, che mi piace, viene da un ottimo campionato e anche se ha perso Dybala, hanno acquistato Gilardino, quindi possono fare bene ugualmente". 
Le defezioni in mediana potrebbero rilanciare le quotazioni di Merkel: "E' un ragazzo che ha delle qualità. Non avrebbe esordito in Champions con il Milan quando era ancora molto giovane, poi si è perso, per causa sua. Gli ho parlato, finora è stato impeccabile a livello comportamentale e nelle partite in cui è stato utilizzato. Anche Marquinho è in crescita di condizione. A Roma ha svolto principalmente la preparazione atletica, gli è mancata quella con il pallone. E' nella lista dei candidati ad un posto da titolare".

 Mentre Fernandes sembra un altro rispetto allo scorso anno: "Deve capire che sono pochi i giocatori al mondo che possono permettersi di fare solo una fase. Lui deve imparare a farle entrambe. Lui si impegna e ha qualità importanti ma deve giocare sempre all'altezza, perchè io non regalo niente a nessuno". Su Duvan Zapata afferma: "Non ancora al top della condizione, ma giocherà dando il 100%, finche ne avrà stara in campo, poi valuteremo". Anche l'iracheno Alì Adnan sembrava avere qualche problema fisico: "No, Alì sta bene, lui non è abituato a questo campionato, con la Juve ha dato tutto sia a livello fisico che mentale. Ha avuto un picolo risentimento muscolare, questa settimana lo abiamo gestito per evitare sorprese, ma ci sarà". Carmona lo danno vicino all'Udinese: "E' un giocatore che conosco e che ho allenato, non ho fatto pressioni alla società perchè sa il fatto suo. Se c'è l'occasione, sicuramente non ce la faremo scappare". Ed infine il possibile ballottaggio tra Pinzi e Iturra. "Sono due giocatori simili. Iturra ha disputato una buona gara a Torino, continueremo con lui". 

Dopo la vittoria sofferta contro il Genoa, Giuseppe Iachini si concentra per la partita di domani al Dacia Stadium contro l'Udinese partendo dal nuovo arrivo, AlbertoGilardino: "Alberto è arrivato ieri e abbiamo fatto due allenamenti. Domani avrò un colloquio con lui per capire quale è stato il suo percorso di lavoro, poi deciderò. Valuterò con lui se sarà giusto che parta titolare, ci confronteremo e vedremo se muoverci da una parte o dall’altra. Serve verificare tutte le componenti, andiamo verso una sosta e non vorrei rischiare che andasse incontro a problematiche fisiche. Avevo già parlato con lui al telefono e avevo captato il suo entusiasmo. Ci auguriamo di poter ritrovare quel giocatore, dandogli modo e tempo, che in tante stagioni ha fatto moltissimi gol"

Iachini accenna anche alle sue condizioni fisiche e le sue qualità: "Alberto è una punta che ama attaccare spazi e la profondità, ha furbizia in area di rigore. Non è un giocatore boa ma tende a favorire anche gli inserimenti dei compagni. Dobbiamo augurarci che raggiunga il prima possibile il top della forma." Gilardino non è l'unico attaccante a disposizione di Iachini, in conferenza si parla anche di Djurdjevic e di un obiettivo di mercato, Marcello Trotta: "Djurdjevic è un attaccante che sfrutta bene gli spazi ma deve migliorare nei tempi di smarcamento. Abbiamo tempo per lavorare su di lui come fatto con Dybala. Trotta? Si tratta di un ragazzo nel giro della Nazionale Under-21 sul quale la società ha posto interesse, anche da parte mia c’è interesse. Il discorso che sia cosa fatta non mi risulta, è questa la verità. Vedremo nelle prossime ore e come detto prima se ci saranno le occasioni giuste andremo a valutare con attenzione anche questa opportunità". 

Tra i convocati per la sfida di domani risulta Enzo Maresca, giocatore che fino a poco tempo fa era ai margini del progetto. Non c'è invece Benali: il libanese sarà ceduto in prestito: "Per quanto riguarda Maresca si è ritenuto opportuno reinserirlo perchè è un calciatore importante per la squadra, mi dà garanzia dentro e fuori dal campo. Ne ho parlato con il presidente e lui ne era felice, Maresca ha lavorato con noi e conosce tutti gli schemi. Stiamo dando l’opportunità a Benali di andare altrove per dargli la possibilità di giocare con continuità e lo osserveremo con attenzione". Oltre il mercato, domani c'è il match contro l'Udinese che, nella scorsa giornata, ha battuto i campioni della Juventus: "Quella bianconera è un’ottima squadra come avevo già previsto, quando hai un gruppo che lavora insieme da diversi anni è tutto più semplice. Con il 3-5-2 ha ottenuto i migliori risultati, il nuovo allenatore sta portando grande sicurezza, in attacco con Zapata, Thereau e Di Natale puoi dire che hai un potenziale per poter mettere pressione a qualsiasi squadra. Noi dobbiamo essere aperti a diverse soluzioni, bravi e pronti a interpretare diverse situazioni tattiche. Su Trajkovski posso dire che è un giocatore come gli altri, che ha delle potenzialità importanti e come tutti i suoi compagni può giocarsi il posto da titolare."

Infine, qualche battute sul campionato e su Quaison, giocatore che sta sorprendendo tutti, compreso il suo allenatore: "Ogni campionato fa storia a sé, dire che siamo primi in classifica dopo una giornata può essere piacevole ma sappiamo di dover affrontare una grande squadra come l’Udinese e ci sarà molta pressione anche per il calore del pubblico all’esordio nel nuovo stadio. Non dobbiamo rinunciare a proporci e giocare il calcio a cui siamo abituati. Robin è un jolly, un ragazzo che può giocare in alcuni ruoli e questo ci garantisce di poter cambiare modulo a partita in corso e di mischiare le carte se necessario. Nelle mie squadre ho sempre avuto un giocatore con le caratteristiche dello svedese".

I precedenti

L'ultima sfida al "Friuli" fra Udinese e Palermo è finita con un trionfo da parte dei rosanero per 1-3. A segno erano andati Rigoni, Lazaar e Chochev, per i friuliani Di Natale. L'anno prima era finita in pareggio con gol sempre di Di Natale e Ilicic per i rosanero. Per vedere una vittoria dei padroni di casa bisogna andarea due stagioni precedenti, 1-0 con gol del solito Di Natale. Il match con più gol è stato nella stagione 2009-2010, finì 3-2 per i padroni di casa con le reti siglate da Floro Flores che fece una doppietta, Asamoah, Simplicio e Cavani.

Le statistiche

Nei 17 precedenti al Friuli sono i bianconeri ad avere la meglio con 8 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. Mentre lo score al Barbera è quasi identico a parti invertite con 8 vittorie per il Palermo, 4 pareggi e 5 sconfitte.