Allegri: "Rinunciatari nel primo tempo, ma buona la reazione". Garcia: "In 11 contro 10 si poteva fare meglio"

L'allenatore della Juventus cerca di trarre i segnali positivi dalla sconfitta all'Olimpico, come la reazione dopo il gol del 2-0. Garcia rimprovera ai suoi un atteggiamento un pò troppo rilassato nel finale, quando i bianconeri, in 10, potevano trovare il clamoroso pareggio.

Allegri: "Rinunciatari nel primo tempo, ma buona la reazione". Garcia: "In 11 contro 10 si poteva fare meglio"
Allegri: "Rinunciatari nel primo tempo, ma buona la reazione"Garcia: In 11 contro 10 si poteva fare meglio"

La Roma batte per 2 a 1 la Juventus nell'entusiasta cornice dell'Olimpico, portandosi a quattro punti in  classifica, lasciando inchiodata la Juventus a zero punti. Il capitano odierno Daniele De Rossi ha rilasciato queste dichiarazioni in merito al match: "Molte cose sono cambiate, ma la Juventus è una squadra che non molla mai, hanno riaperto la partita sul 2-0 in dieci uomini, ciò vuol dire che lotteranno per il campionato. Il primo tempo è stato incredibile ed abbiamo iniziato bene anche il secondo, abbiamo subito il 2-1 ma contro la Juventus ci sta. Sono una macchina da guerra, la loro mentalità non cambierà mai, lotteranno per il titolo nonostante l'ultimo posto a zero punti."

Intervistato ai microfoni di Sky Miralem Pjanic, autore di una vera e propria meraviglia su calcio di punizione: "Quella è stata la mia distanza, il tiro è risultato perfetto anche perchè la barriera era molto alta e Buffon è rimasto immobile." Sulla prestazione ed il gol del connazionale Dzeko: "L'arrivo di Dzeko non è stato merito mio ma del direttore e dei dirigenti. Mi sono sentito con lui durante la preparazione, visto che era in Australia. Abbiamo un attaccante che potrà fare tanti gol, ed oggi abbiamo capito quanto ci può servire." Indubbiamente oggi la superiorità della Roma è stata lampante a centrocampo, questa l'analisi del bosniaco: "Il centrocampo è superiore ma dipenderà sempre da noi per come giocheremo, quelli di oggi sono stati tre punti importanti che serviranno per il nostro campionato. Ma dobbiamo puntare su tutti i reparti perchè la stagione è lunga, sperando che non ci siano infortuni."

L'analisi del tecnico bianconero Allegri ha sottolineato i limiti della sua squadra nella partita di oggi: "Peccato essersi svegliati troppo tardi, ma abbiamo avuto una buona reazione dopo il gol. Siamo stati troppo rinunciatari all'inizio, anche perchè in alcune situazioni come il palo di Pianjic abbiamo difeso in maniera ordinata. Ora c'è la pausa e dopo le nazionali avrò a disposizione tutta la squadra per preparare al meglio le prossime partite e la Champions. So bene che non è bello che la Juventus perda due partite di fila, ma questo è il calcio e la stagione è ancora lunga." Sulla prestazione non ottimale di Pogba, nervoso durante il match Allegri ha provato a giustificare il neo numero 10: "Pogba è ancora un ragazzo di 22 in pieno cambiamento, ragiona con la testa di un 22enne e non di un 30enne. Come un bambino di quattro anni che non può imparare a scrivere di colpo Pogba è così, non si diventa grandi da un giorno all'altro."

Tutta un'altra storia Rudi Garcia: "Ho visto una Roma che ha prodotto gioco e spirito collettivo, in difesa ho fatto alcune scelte e mi è andata bene. Non volevo mettere subito dall'inizio Digne ma ha capito bene il gioco della squadra, ma tutti i giocatori hanno fatto un gran lavoro. Ma sul 2-0 e con un uomo in più potevamo fare meglio, dopo il primo gol abbiamo dimenticato di pressare ed abbiamo avuto un atteggiamento fantastico. Ora ci sarà la pausa e questi 15 giorni saranno importanti per noi. Ma la Juventus resta ancora molto forte."