La Serie B ai nastri di partenza: i voti al mercato

Cagliari, Bari e Pescara protagoniste. Bene anche Salernitana e Spezia, male Brescia e Lanciano. Incognita il Vicenza, orfano di Cocco.

La Serie B ai nastri di partenza: i voti al mercato
La Serie B ai nastri di partenza: i voti al mercato

Dopo un'estate di polemiche, tribunali, retrocessioni e ripescaggi sarà finalmente il campo a parlare per la Serie B. Sabato alle 20:30, infatti, il fischio d'inizio di Cesena-Brescia sancirà l'inizio del campionato. Ma come si sono comportate le 22 squadre di Serie B sul mercato appena concluso? Abbiamo assegnato i voti a tutte le squadre dopo le trattative che hanno caratterizzato questa calda estate cadetta. 

ASCOLI sv

Impossibile attualmente valutare il mercato dei bianconeri: l'Ascoli ritorna in Serie B dopo due anni ed un fallimento lo scorso 17 dicembre 2013. La luce in fondo al tunnel è arrivata grazie al ripescaggio dopo la condanna del Teramo della giustizia sportiva. Ci sarà ancora una settimana per completare la squadra e diventare competitivi nella serie cadetta.

AVELLINO 6,5

Un calciomercato fatto di addii importanti e altrettanti ottimi acquisti, un mercato che merita dunque qualcosa in più della sufficienza: a guidare l'attacco dei campani ci sarà un uomo di grandissima esperienza come Tavano, che ha deciso di lasciare la Serie A per rimettersi nuovamente in gioco nella serie cadetta. Accanto a lui agirà Roberto Insigne, fratello del calciatore del Napoli Lorenzo. Bisognerà però vedere come i sostituti dei vari Gomis, Konè e Rodrigo Ely si inseriranno negli schemi di mister Tesser. Una squadra imprevedibile.

BARI 8

A Bari sono rimasti tutti sorpresi dell'imponente campagna acquisti della società: col problema ormai noto del direttore sportivo, il presidente Gianluca Paparesta ha voluto regalare ai tifosi grandi nomi, mischiando qualità e muscoli. Obiettivo? La Serie A. Il Bari punta in alto e prende giocatori dall'alto: ottimi gli acquisti in attacco di Gianluca Sansone (lo scorso anno tra i migliori nella promozione del Bologna), George Puscas dall'Inter e Gentsoglu. La fantasia di Rosina sarà molto comoda a Nicola, unita alla grande solidità difensiva costruita in questi mesi. In uscita ceduti solo gli esuberi, a conferma che il Bari quest'anno non vuole fallire nuovamente.

BRESCIA 5

L'anno scorso un anno da dimenticare, con la squadra che andava completamente rifondata per provare a salvarsi almeno quest'anno. “Almeno” perchè le rondinelle restano in Serie B solo grazie al fallimento del Parma e non per meriti sul campo. Il mercato, però, non porta con sé questa rifondazione che serviva a regalare ai tifosi nuove speranze. Troppa immobilità e peso della squadra che resta troppo sulle spalle di Caracciolo, ormai 34enne.

CAGLIARI 8,5

Lo scettro indiscusso di Regina del mercato va in Sardegna, al Cagliari che ha fatto un mercato per certi versi migliore di squadre che militano in Serie A. Un anno di purgatorio? Questo è ciò che ha pensato la società costruendo la squadra sul mercato, una squadra che vista così sarebbe già da massima serie. Il ritorno di Storari ha scaldato i cuori e blindato la porta, fondamentale la permanenza di Sau che sarà grande protagonista. Unico “neo” le cessioni di Avelar al Torino e di Donsah al Bologna: sono stati loro a finanziare una campagna acquisti molto importante.

CESENA 7

Anche in questo caso: si scende per poi risalire. A Cesena si sogna la Serie A, nonostante l'addio di Defrel. Hanno costruito in estate un mercato all'altezza del campionato, per non sfigurare e tentare subito il grande colpaccio. In avanti grande attesa per Improta che arriva dal Genoa: potrà essere questo davvero il suo anno, la stagione della definitiva esplosione.

COMO 6

I grandi colpi sono stati Scuffet (l'anno scorso ad un passo dall'Atletico Madrid), Ebagua e Brillante. Per il resto, però, troppi giocatori che in Serie B non hanno molta esperienza: dopo 12 anni il Como torna nella serie cadetta, portandosi con sé molti giocatori formati in Lega Pro. Non che sia questo un handicap pesante, ma la Serie B è un campionato molto difficile, ci sarà da lottare molto per la salvezza.

CROTONE 6,5

Niente rivoluzione quest'anno per i calabresi: si mantiente l'ossatura della squadra che negli anni scorsi ha fatto molto bene. Una scelta coraggiosa e che scegliamo di premiare, potrà dare i suoi frutti. A far guadagnare mezzo punto in più gli acquisti di Stoian dal Chievo e di Sabbione dal Carpi: potranno dire la loro in una piazza come Crotone.

LANCIANO 5

Mercato da dimenticare, con la vicenda Iammello che ha occupato per troppo tempo la società, rendendola completamente immobile su altri fronti. A Lanciano, dopo la scorsa stagione vissuta con il cuore in gola, ci si aspettava degli innesti per continuare a vivere un sogno, e invece il sogno è rimasto nel cassetto tra il costume e il telo mare. Sarà difficile ripetersi, ma nel calcio nulla è impossibile.

LATINA 6,5

Ottima campagna acquisti per una squadra che come obiettivo dichiarato avrà la salvezza. Manca a tutti gli effetti un bomber di peso, perchè Dumitru arrivato da Napoli non potrà ricoprire questo ruolo. Bene però la strategia per il centrocampo con gli acquisti di Moretti, Minala Salifu e Schiattarella. In Serie B scende anche Marchionni, un giocatore che porterà esperienza ed imprevedibilità alla squadra.

LIVORNO 5,5

Bene in entrata, ma male in uscita. Nell'ossatura del Livorno, infatti, si faranno sentire le partenze di Siligardi, Galabinov e Gemiti. Ottimo l'arrivo di Pasquato che porterà gol in attacco, sperando che sia la stagione giusta per arrivare per la prima volta in doppia cifra. La squadra di Panucci resta comunque ancora attiva sul mercato: potrebbe, infatti, arrivare nei prossimi giorni lo svincolato Antonini, in una trattativa che prosegue ad oltranza.

MODENA 6

Il vero acquisto di forza del Modena arriva in panchina: le idee, la fantasia, la grinta di Hernan Crespo saranno fondamentali per i canarini. In campo, però, andranno i frutti di un mercato che non ha convinto moltissimo i tifosi e non solo. Fondamentale respingere l'assedio di diverse squadre per Granoche: ora spetta a Crespo il compito di stupire.

NOVARA 6,5

Galabinov a guidare l'attacco sarà la grande arma in dotazione dei piemontesi. Tanti giovani provenienti dai club di A, il Novara si avvicina a questa stagione con un mercato ampiamente sufficiente che potrà togliere diverse soddisfazioni ai tifosi.

PERUGIA 7

In panchina arriva l'esperienza di Bisoli, in campo ottimi giocatori per far sperare in un grande campionato. In fondo anche lo scorso anno il Perugia era partito fortissimo, salvo poi perdersi un po' per strada. Il mercato estivo dei grifoni è servito a questo: puntellare la rosa alla ricerca di varie soluzioni e maggiore continuità, in modo tale da dar seguito ai risultati e far ben sperare i tifosi.

PESCARA 7,5

Dopo la strepitosa annata a Vicenza arriva a Pescara Cocco, l'attaccante che potrà portare in alto la squadra di Massimo Oddo. Dopo lo splendido finale di stagione dello scorso anno, con la finale play-off persa contro il Bologna solo per via della posizione in classifica, la società ha deciso di attuare un mercato alla ricerca di grandi palcoscenici: la Serie A.

PRO VERCELLI 5,5

L'ossatura della squadra è stata mantenuta tale, pesa molto però la partenza inevitabile di Ronaldo. Non è arrivato nessuno in grado di far fare il salto di qualità ai piemontesi. Ci sarà tantissimo da lavorare per guadagnarsi la salvezza.

SALERNITANA 7

Ritorno in B e mercato col botto per la Salernitana, che non ha intenzione di fare la semplice comparsa nel campionato cadetto. Importante l'acquisto di Sciaudone dal retrocesso Catania, porta esperienza e gol a mister Torrente. I campani potrebbero essere la vera rivelazione di questo torneo.

SPEZIA 7,5

Aspettiamoci grandi cose quest'anno in casa Spezia: un mercato decisamente impostato verso le parti da vertigini della classifica. Dopo l'ottima stagione dello scorso anno si è deciso di puntare ancora verso quella direzione, con un Calaiò in più per dare ancora più peso ad un attacco ligure già ampiamente consolidato.

TERNANA 5

Tantissima confusione nel mercato della Ternana, con trattative già concluse e poi sfumate. Nessun grande arrivo, in cambio la pesantissima cessione di Bojinov volato al Partizan. Era un vuoto da colmare e, invece, così non è stato. Bocciata.

TRAPANI 6

Sufficienza tirata per i siciliani, che in panchina portano l'infinita esperienza di Serse Cosmi. Interessante l'acquisto di Sodinha dopo le buone stagioni a Brescia: sarà lui a dare imprevedibilità a questo Trapani. Con l'obiettivo salvezza comunque ampiamente alla portata.

VICENZA 6

Arrivano Galano e Pozzi, ma saluta Cocco. Un 2x1 che però non convince, per quello che è stato Cocco lo scorso anno. Un trascinatore, un leader che non ha saputo resistere alle sirene di un Pescara che punta la promozione con maggior forza rispetto ai veneti.

VIRTUS ENTELLA sv

Chiudiamo così come avevamo aperto: con un senza voto. I liguri appena ripescati avranno anche loro a disposizione una settimana, fino al 10 settembre, per completare la rosa e tentare anche quest'anno la salvezza, sfuggita nella passata stagione e arrivata solo successivamente in tribunale.