Serie B: termina 1-1 il posticipo allo stadio Picco

Lo Spezia, nonostante alcune importanti occasioni, non riesce a vincere contro una Pro Vercelli ben messa che, in alcuni casi, ha addirittura sfiorato il colpaccio

Serie B: termina 1-1 il posticipo allo stadio Picco
Termina 1-1 il posticipo allo stadio Picco
Spezia
1 1
Pro Vercelli

Termina in parità il posticipo della seconda giornata di serie B che ha visto lo Spezia ospitare la Pro Vercelli: a Nium, infatti, risponde Castiglia. La partita si mette bene per la squadra padrona di casa già al 5’, quando Nenè conclude senza però trovare lo specchio della porta. Il maggiore tasso tecnico dei liguri si evince dai rapidi scambi grazie ai quali riescono facilmente a giungere nei pressi dell’area di rigore. Al 9’ è il bomber della Pro Vercelli Marchi ad impensierire Chichizola, con un destro che finisce però a lato. La gara inizia, quindi, a scaldarsi e lo Spezia prende pian piano in mano le redini del gioco: finalmente, al 18’, Situm sblocca il match a favore dei liguri che vanno, meritatamente, in vantaggio. Molto bella la conclusione dell’ala croata classe ‘92 dopo un cross del compagno di squadra Milos. Gli uomini di Scazzola, dopo il vantaggio subito, entrano in confusione ed arretrano pian piano in difesa senza impensierire particolarmente l’estremo difensore avversario. Quando però il primo tempo si avvia verso la fine, ecco che Castiglia ammutolisce lo stadio Alberto Picco con una bellissima conclusione a fil di palo che non lascia scampo a Chichizola. Immeritato il pareggio, seppur momentaneo, data la differente mole di occasioni creata dallo Spezia rispetto agli avversari.

 Nel secondo tempo la partita si equilibra, nonostante qualche timido tentativo dei padroni di casa. Al minuto 61 è Catellani ad impegnare Pigliacelli che, con una bella parata, non permette ai liguri di passare in vantaggio. Da questo momento è lo Spezia che attacca ma che rischia addirittura di subire gol al 75’, quando Marchi sbaglia incredibilmente un colpo di testa nell’area piccola. Al 78’ si registra l’ultima azione di rilievo della gara: il nuovo entrato Calaiò (sostituito Catellani al 62’), a tu per tu con Pigliacelli, non riesce a mettere a segno il primo gol stagionale. Stanche dei tanti chilometri percorsi, le due formazioni non riescono più a rendersi pericolose e la partita si avvia lentamente verso il triplice fischio.

Analizzando a bocce ferme, c’è da registrare l’ottima prestazione dello Spezia e, più nello specifico, del suo pacchetto offensivo. La sfortuna però, a cui fanno da contraltare gli imperdonabili errori di Catellani e Calaiò, non ha permesso ai liguri di uscire vittoriosi dalla gara. Partita onesta per la Pro Vercelli che, dopo i primi minuti di sbandamento, ha saputo riorganizzarsi ed essere molto spesso pericolosa, trovando gol e prezioso pareggio al 46’. E, se Marchi avesse segnato, magari la partita sarebbe andata diversamente. Lo Spezia per i playoff c’è, la Pro Vercelli non dovrebbe soffrire molto per ottenere una bella salvezza.