Serie B, sesta giornata: la presentazione

Big match e sfide salvezza, tante occasioni di spunto per un campionato sempre più avvincente ed imprevedibile.

Serie B, sesta giornata: la presentazione
Serie B, giornata sei: analizziamola

In una sesta giornata di serie B in cui si vedrà un Livorno nell’inedito ruolo di inseguitore, fin dall’anticipo sarà possibile vivere scontri avvincenti ed al cardiopalma: sabato infatti, allo Scida, il Crotone cercherà di inanellare la terza vittoria consecutiva contro una Salernitana che, al contrario, non vorrà scendere dai vagoni del treno chiamato ‘playoff’. Restando entro i confini della regione tanto amata dai Romani, altro interessante match sarà quello tra Avellino e Vicenza, due squadre molto positive lo scorso anno e bisognose di punti: l’una per continuare la rincorsa alle zone alte della classifica, l’altra per ingranare definitivamente ed uscire dal gruppo-retrocessione. Più di tutte le gare però, spicca il big match Cesena-Livorno, prima vera sfida con la S maiuscola di questa stagione. Entrambe le squadre, infatti, devono assolutamente vincere per non perdere punti importanti in vista della realizzazione dei propri obiettivi stagionali.

Altri 90’ assolutamente interessanti, poi, quelli tra Latina e Bari, due compagini ben salde nella parte alta della classifica e con tanta voglia di coronare il sogno chiamato serie A.  Non una passeggiata, invece, per il Cagliari: Pescara non è un campo facile e, come dico ormai da inizio stagione, i padroni di casa hanno un tasso tecnico elevatissimo, capace di mettere in difficoltà tutte le formazioni della categoria. Incontro carico di aspettative, al pari delle grandi sfide, quello che vedrà il Perugia contro il Trapani padrone di casa. Entusiasmante, inoltre, la sfida Lanciano-Spezia.

Per la lotta retrocessione, inoltre, incredibile intreccio tra le squadre più in difficoltà nelle prime cinque partite: si parte con Como-Ascoli, 90’ difficili da pronosticare. Indubbiamente i padroni di casa sono carichi dopo la bella prova di Novara, ma l’Ascoli ha un collettivo tecnicamente più elevato, ne vedremo delle belle. La Pro Vercelli, invece, si ritroverà ad affrontare un’Entella ordinata ma spesso sfortunata. Più a rischio, infine, gli ultimi due match: Ternana-Novara e Brescia-Modena. Le quattro formazioni sono ancora impelagate nella zona bassa della classifica e perdere punti in questi incontri potrebbe essere una prematura condanna ad una stagione iniziata male e che potrebbe concludersi con una durissima retrocessione nella serie inferiore.

DI SEGUITO LE PARTITE DELLA SESTA GIORNATA:

Crotone-Salernitana
Avellino-Vicenza
Brescia-Modena
Cesena-Livorno
Como-Ascoli
Entella-Pro Vercelli
Lanciano-Spezia
Latina-Bari
Pescara-Cagliari
Ternana-Novara
Trapani-Perugia