Pro Vercelli - Novara 0-1: decide una stupenda punizione di Viola

Tre punti vitali per la squadra di Baroni che in questo modo smuove la propria classifica. La Pro Vercelli invece deve fare i conti con un gioco non ancora fluido e una condizione fisica non eccelsa.

Pro Vercelli - Novara 0-1: decide una stupenda punizione di Viola
Pro Vercelli - Novara 0-1
Pro Vercelli
0 1
Novara
Pro Vercelli: Pigliacelli; Germano, Bani, Legati, Filippini; Castiglia, Scavone (Mustacchio, min.54), Ardizzone; Rossi (Beltrame, min.81), Sprocati (Di Roberto, min.70); Marchi.
Novara: Da Costa; Faraoni, Troest, Poli, Dell'Orco; Casarini, Viola; Gonzalez (Dickmann, min.75), Signori (Galabinov, min.79), Corazza; Evacuo(Faragò, min.88).
SCORE: 0-1, min. 23, Viola.
ARBITRO: Rosario Abisso (ITA). Admonished Filippini (min. 6), Viola (min. 11), Marchi (min. 12), Scavone (min. 22), Dell'Orco (min. 29), Gonzalez (min. 32), Legati (min. 34), Corazza (min. 47), Castiglia (min. 47), Di Roberto (min. 84), Da Costa (min. 93)

Un derby è sempre un derby, una partita nella quale tutti i componenti di una società concentrano tutte le proprie forze fisiche e mentali. Pro Vercelli e Novara da questo punto di vista non hanno deluso, ma ad aver vinto questo match e ad averlo meritato sono stati proprio i novaresi: 0-1 il finale.

La partita si è suddivisa in due mini-partite da 45 minuti: nella prima gli ospiti hanno letteralmente dominato gli avversari costruendo occasioni su occasioni e segnando grazie alla punizione fantastica di Viola; nella seconda i padroni di casa si sono dimostrati più reattivi ma nonostante ciò non sono riusciti a segnare. Nel complesso è stato il Novara ad avere avuto più occasioni ed è stata la squadra che si è dimostrata più costante lungo tutta la partita. L'unica pecca per gli uomini di Baroni è il poco cinismo sotto porta. Mentre la Pro Vercelli si è mostrata ancora una volta lontana parente della squadra ammirata lo scorso anno. Il gioco non è fluido e c'è poca convinzione nelle capacità dei giocatori. La grinta, la determinazione, la voglia di vincere non sono mancate a parte i primi 45 minuti, ma ciò su cui dovrà lavorare Scazzola (se sarà ancora lui l'allenatore) è prima di tutto l'aspetto mentale, per poi spostarsi su quello tecnico.

Il derby inizia su ritmi forsennati. Al primo minuto Evacuo calcia sull'esterno della rete un cross eseguito da Faraoni. L'ariete novarese fa da sponda per Casarini che tira fuori. Gonzalez conquista una punizione sulla fascia destra, alla battuta si presenta Viola che col sinistro sfiora la traversa. Al 17' Gonzalez si accentra dalla destra e calcia col sinistro ma Pigliacelli para facilmente. Al 23' l'episodio che sblocca il match: punizione dal limite per il Novara; si presenta alla conclusione Viola che spedisce il pallone nell'angolino basso dove l'estremo difensore avversario non può arrivare. La squadra di casa reagisce con Sprocati, che servito da Filippini, mette un tiro-cross che viene salvato sulla linea da Corazza. Al 38' Gonzalez prova la conclusione ma ancora una volta Pigliacelli risponde presente. A 4 minuti dall'intervallo Sprocati calcia una punizione in area, che viene respinta da Poli, sulla ribattuta arriva Bani che tira fuori. Finisce 0-1 per il Novara il primo tempo. Questi primi 45 minuti hanno registrato ben 9 ammoniti e una squadra ospite più reattiva e brava nel produrre occasioni. 

La ripresa si apre con l'occasione per il pareggio per i padroni di casa: Sprocati supera Faraoni sulla sinistra, crossa al centro per la conclusione al volo di Ardizzone che trova però sulla sua strada la bellissima parata di Da Costa. I novaresi reagiscono con il loro uomo rappresentativo, Gonzalez, che in quest'occasione si accentra dalla destra e serve Corazza in area di rigore, il quale spreca tutto calciando alto. Al 63' Rossi pennella una punizione per la testa di Marchi che però colpisce male spedendo la palla sul fondo. Al 67' clamorosa occasione per chiudere la gara da parte del Novara: Corazza s'inserisce in area, conclude trovando la respinta di Pigliacelli; sulla ribattuta arriva Gonzalez che però facilita la nuova parata del portiere avversario. Un minuto dopo cross dalla destra per Rossi, che viene però anticipato sulla linea di porta da Faraoni. Ancora vercellesi alla ricerca del pareggio: Di Roberto serve Marchi, che si gira e calcia di poco a lato. Al 74' ancora Di Roberto si rende pericoloso, sgusciando sulla sinistra a Faraoni e tirando verso la porta avversaria non appena ne ha avuto lo spazio, ma Da Costa si è fatto trovare nuovamente pronto. All'87' Corazza ha il match-point ma lo spreca, in quanto la sua conclusione si stampa sulla traversa e poi rimbalza sulla linea. Finisce 0-1 per il Novara che legittima la vittoria con una lunga serie di occasioni sprecate. Tempi duri in casa Vercelli con Scazzola che ora rischia l'esonero.