Il Tricolore alla portata di tutti

Le prime quattro della classe (Fiorentina,Roma,Inter e Napoli) sono racchiuse in quattro punti mentre pian piano risalgono Juve e Milan

Il Tricolore alla portata di tutti
Il Tricolore alla portata di tutti

Una Serie A cosi affascinante e cosi combattuta non si vedeva da anni con quattro compagini nel giro di due sole lunghezze che si contendono l'ambito tricolore cercando di spodestare il dominio Juventus.

Il treno è guidato dalla Fiorentina che, grazie alla prestazione maiuscola di ieri con la Samp, lancia un chiaro segnale a tutte le contendenti in merito alla sua candidatura la titolo. La squadra di Paulo Sousa ha sorpreso tutti gli addetti ai lavori con il suo gioco fatto di geometrie e palla sempre a terra come il miglior Barcellona; infatti la compagine viola ha la maggior percentuale di possesso palla (64,8%) con numeri cosi che non si vedevano dal 2005-2006 e con la sorpresa Kalinic

L'altra capolista è l'Inter che incanta per gioco ma come cinicità è invidiabile visti i sette successi per 1-0. Mancini comunque può vedere in due modi diversi questi risultati perchè frutto di un attacco che continua a far fatica con i diversi mal di pancia di Icardi, ma un difesa di ferro con la coppia Miranda-Murillo e un Handanovic davvero prodigioso durante questo inizio di stagione.

Il "Day after" del derby consacra la Roma che, grazie anche alle defezioni e infortuni (Salah) supera la Lazio anche grazie a qualche favore arbitrale. I giallorossi comunque sembrano essere i più completi tra i "Fantastici 4" con un attacco spumeggiante, grazie al ritrovato Gervinho, ed una difesa che riesce a non subire gol per la seconda volta (era successo solo nello 0-2 a Frosinone).

All'ombra del Vesuvio ci si diverte con il magico gioco di Sarri, che dopo le prime giornate in sordina, come un Diesel ha fatto carburare la squadra con il trascinatore che è sicuramente Higuain, autore ieri della sua rete numero 200 tra i professionisti con le maglie di club. Rispetto allo scorso anno i partenopei sembrano essere cresciuti moltissimo sotto l'aspetto difensivo con Koulibaly e Raul Albiol lontani parenti dei disastri ambulanti dell'anno scorso. Da sottolineare l'attacco che quest'anno ha portato il Napoli ha vincere 3 partite per 5-0.

Coloro che stanno cercando di risalire sono Juve e Milan. I bianconeri sono reduci da due vittorie consecutive in campionato ed un gioco che ,anche se lentamente, inizia a progredire. Allegri può essere contento di Dybala inspiegabilmente però partente dalla panchina ma comunque l'allenatore Livornese deve ancora migliorare alcune cose nel suo scacchiere tattico. Il Milan, dopo tre vittorie consecutive fa un passo indietro paregginado immeritatamente con un'Atalanta che ha ricevuto i complimenti anche da Berlusconi.

Non va tralasciata la Lazio che, nonostante il brutto periodo, ci ha sempre abituati a rimonte da Luna Park. Per gli amanti delle titaniche imprese va citato il Sassuolo di Di Francesco che è in quinta posizione a 22 punti grazie al solido gioco che esalta la qulità dei terribili giovani Sansone e Berardi. Verona 2? Chissà..

E' un campionato pazzesco, che sogna e fa sognare come una favola imprevedibile che scoprirà il suo finale solo il 15 Maggio.

La corsa al tricolore è appena iniziata...