Risultato Italia - Lituania Under 21, qualificazioni Euro 2017 (2-0): Berardi, Benassi

Risultato Italia - Lituania Under 21, qualificazioni Euro 2017 (2-0): Berardi, Benassi
Italia
2 0
Lituania
Italia: (4-3-3): Cragno; Calabria, Rugani, Romagnoli, Barreca (dal 65' Masina); Mandragora (dal 80' Verre), Grassi, Benassi; Berardi (dall'85 Garritano), Monachello, Bernardeschi.
Lituania: (4-4-2): Gertmonas; Aleksandravičius, Artimavičius (dal 76' Romanovski), Čerkauskas, Šilkaitis; Januševskis, Baravykas, D. Kazlauskas (dal 82' Urbis), Petravičius; Stankevičius, Spalvis.
SCORE: 1-0, min 1, Berardi; 2-0, min 24' Benassi;
ARBITRO: Reinshreiber (ISR) ammonisce Bernardeschi (I), Kazlauskas (L), Masina (I)
NOTE: Diretta da Castel Di Sangro, le qualificazioni a Euro 2017 Under 21. Italia-Lituania, inizio ore 17.

Per questa sera è davvero tutto amici lettori di Vavel Italia. Andrea Bugno e la redazione di Vavel vi ringraziano per la cortese attenzione e vi danno appuntamento ai prossimi live di Vavel! 

Di Biagio a fine gara: "Siamo stati agevolati dal doppio gol in avvio di gara. L'approccio è stato positivo, dovevamo continaure così. C'abbiamo provato, l'importante era aumentare la differenza reti, non ci siamo riusciti a chiudere la gara. Loro erano molto chiusi e perdevano tempo anche sul 2-0. Dovevamo accelerare un pò di più. I gol? Hanno fatto due gol incredibili, sono gesti tecnici che gli appartengono. Il primato? E' un risultato importante, quello che deve passare nella testa dei ragazzi è che il futuro dipende solo da noi. Certo fa piacere essere primi da soli". 

Secondo tempo giocato su ritmi piuttosto blandi, con l'Italia che ha controllato agevolmente la gara ed il vantaggio. Monachello e Bernardeschi hanno avuto le occasioni per chiudere ulteriormente la gara, ma hanno peccato in cinismo al momento di battere a rete. Non pervenuta la Lituania dalle parti di Cragno, inoperoso per tutta la durata della gara. 

93' FINISCE QUI! L'ITALIA BATTE 2-0 LA LITUANIA GRAZIE AI GOL NEL PRIMO TEMPO DI BERARDI E BENASSI! SECONDO TEMPO SOPORIFERO, CHE GLI AZZURRI CONTROLLANO ABBASTANZA TRANQUILLAMENTE! 

90' Sono 3 i minuti di recupero concessi dall'arbitro Reinshreiber

88' Garritano conquista una punizione dalla destra: Verre mette al centro, dove però Monachello non c'arriva. 

85' Gara che si trascina verso il triplice fischio finale. Ammonito Romagnoli per un intervento a centrocampo. Esce Berardi, dentro Garritano. 

81' L'Italia non vuole chiudere la gara: Bernardeschi si presenta tutto solo davanti al portiere, ma invece di calciare col mancino da posizione ideale preferisce sterzare e tornare sul destro, perdendo il tempo per la battuta a rete. 

80' Secondo cambio per Di Biagio, che inserisce Verre per Mandragora. 

78' Monachello tutto solo davanti al portiere controlla in malomodo un assist di Mandragora e viene rimontato alle spalle da Cerkauskas. 

Cambio per la Lituania: dentro Romanovskij al posto di Artimavicius.

74' Benassi!!! Che errore di Benassi! Contropiede fulmineo dell'Italia, con Berardi che smarca il centrocampista del Torino sulla sinistra tutto solo: controllo e destro, sul portiere però che esce oscurando la visuale al mediano azzurro. 

72' BERNARDESCHI! Palo di Federico Bernardeschi dal limite: recupera palla sulla trequarti, salta due avversari e calcia col mancino. Palla che colpisce il palo alla destra del portiere lituano. 

69' Ammonito Masina per un fallo commesso sulla discesa di Januskevskis. Punizione dalla trequarti offensiva per gli ospiti. 

67' Monachello! Gira di destro sulla discesa fantastica di Calabria sulla destra, ma non trova lo specchio della porta. 

65' Spalvis scambia in area con Stankevicius, Rugani fa buona guardia e sventa la potenziale minaccia. Arriva il primo cambio per l'Italia: è il momento dell'esordio di Masina, che prende il posto di Barreca. 

63' E' il momento di Cerri nell'Italia. Mentre la Lituania si fa vedere con Cerkauskas dalla distanza, palla alta sopra la traversa. 

59' Monachello! Controlla l'assist a centro area di Benassi, si gira sul mancino e calcia sul primo palo, devia Gertmonas in angolo. 

Raddoppia la Slovenia! 2-0 per gli sloveni che salgono a quota 12 in classifica, con la Serbia che resta a quota 10. 

58' Benassi! Gira di testa all'altezza del secondo palo ma non inquadra lo specchio della porta su assist dalla destra di Berardi. Torna pericolosa l'Italia. 

55' Inizio ripresa a rilento dell'Italia, che subisce le sterili offensive lituane, e gioca con eccessiva sufficienza. 

53' STANKEVICIUS! Bel controllo col destro, a seguire, e destro dalla distanza. Cragno si tuffa sulla sinistra ed in due tempi fa sua la sfera. 

51' Silkaitis si libera sulla sinistra dopo uno scambio con Spalvis. Destro deviato in calcio d'angolo dalla difesa azzurra. 

49' Grassi cerca l'imbucata per Bernardeschi, che era partito in posizione regolare. Palla lunga, preda dell'uscita del portiere lituano.

47' Di Biagio ha mandato subito a scaldare Masina, che potrebbe esordire al posto di Barreca. 

46' PARTITI! ITALIA CHE DA IL VIA AL MATCH! 

Nel frattempo la Slovenia si è portata in vantaggio sulla Serbia. Discreto regalo per l'Italia. 

Tornano in campo le squadre alla spicciolata. Di Biagio rincuora Monachello, autore di una buona prestazione, ma ancora a secco. Non dovrebbero esserci cambi nell'Italia. 

Antognoni all'intervallo: "Abbiamo avuto la fortuna e l'abilità di segnare subito e la gara ha preso subito una piega favorevole. A quel punto abbiamo gestito il risultato fino al 2-0 di Benassi. Sembra una gara abbastanza tranquilla. La Lituania è chiusa dietro, trovano molte difficoltà in uscita, grazie alla nostra pressione. Sarà importante proseguire nella ripresa così come fatto nel primo. Berardi e Benassi? E' un vantaggio avere grandi giocatori a disposizione. Sono calciatori che a questo livello fanno la differenza. Stiamo giocando bene, Di Biagio però si basa molto sul collettivo rispetto al singolo, anche se le giocate individuali sono sempre importanti. Chi passa in Nazionale maggiore? La prerogativa è quella di dare rifornimenti alla Maggiore, credo che Conte alcuni li tenga già in considerazione: siamo una squadra molto competitiva". 

Primo tempo dominato dagli azzurrini di Di Biagio, che mettono in ghiaccio la sfida già dalle prime battute. Bastano 60 secondi a Berardi per trafiggere la porta lituana, con un destro dalla distanza. L'Italia controlla possesso palla e ritmi di gara, lasciando le briciole agli avversari, che nonostante l'inferiorità tecnica e fisica risultano fin troppo rinunciatari. Benassi ipoteca il punteggio a metà gara, con un destro poderoso dall'interno dell'area. 

FISCHIA REINSHREIBER! FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO TRA ITALIA E LITUANIA, CON GLI AZZURRI AVANTI 2-0! APRE BERARDI DOPO 60 SECONDI, RADDOPPIA BENASSI A META' FRAZIONE!

41' Monachello scappa via sul filo del fuorigioco, Mandragora lo imbecca con un lancio lungo che risulta però troppo lungo per il centravanti azzurro. 

38' GERTMONAS! CHE PARATA DEL PORTIERE DELLA LITUANIA SU UNA CONCLUSIONE DI BERNARDESCHI DA POCHI METRI! 

35' MANDRAGORA! Sinistro dalla distanza, dopo che Monachello aveva rubato palla e allargato per Benassi, che sorvola di pochissimi centimetri la traversa. Italia vicina al tris. 

34' Ancora Italia! Tiro-cross dalla sinistra di Bernardeschi, che cerca Monachello al centro dell'area di rigore, ma la sua assistenza è troppo lunga per l'attaccante dell'Atalanta, che non c'arriva. 

33' Giallo per Bernardeschi. L'attaccante della Fiorentina, sugli sviluppi del corner, perde palla in dribbling e trattiene un avversario che tentava di ripartire in contropiede, 

32' Ancora Benassi, ancora col destro dal limite dell'area: stavolta la difesa lituana devia la conclusione in angolo. 

30' Bernardeschi! Rugani serve l'attaccante della Fiorentina alle spalle della difesa. Controlla, si accentra e calcia col sinistro, che Gertmonas controlla centralmente. 

29' Tornano in avanti gli ospiti. Cross dalla destra di Aleksandravicius, Spalvis non c'arriva, prima che Calabria controlli l'uscita della sfera oltre la linea laterale. 

26' SPALVIS! Bellissima girata del centravanti della Lituania sul cross dalla destra di Janusevskis! Palla di poco alta controllata da Cragno. 

Bernardeschi prova ad andar via sulla sinistra, vince un rimpallo, il secondo favorisce Benassi, appostato in area di rigore: senza guardare la porta, il mediano del Toro calcia di prima intenzione, baciando la parte bassa della traversa, prima che la sfera si insacchi alle spalle di un sorpreso Gertmonas!

24' BENASSI!!!!! CHE CAPOLAVORO!!! CHE GOL! 2-0 ITALIA! CAPOLAVORO DELLA MEZZALA DEL TORINO!

Mentre la Lituania si affaccia nella trequarti azzurra, si è chiuso il primo tempo tra Slovenia e Serbia, con il punteggio di 0-0. Italia, attualmente, prima in classifica. 

20' Taglio di Berardi dalla destra, accentrandosi, per l'accorrente Benassi dalla parte opposta. Suggerimento impreciso, che termina oltre la linea di fondo. 

17' Sempre Monachello! Scatta in profondità sull'assist sempre di Bernardeschi, calcia col mancino: conclusione centrale! 

16' MONACHELLO!!! PAZZESCA AZIONE DELL'ITALIA! BERNARDESCHI CON UN CONTROLLO DI TACCO A SEGUIRE SALTA L'UOMO ENTRANDO IN AREA, ASSIST PER MONACHELLO CHE DI TACCO PROVA A GIRARE IN PORTA, MA NON LA INQUADRA!

14' Petravicius! Prima proiezione offensiva del centrocampista del Nottingham, che parte palla al piede e arriva al limite dell'area, ma il suo destro termina a lato. 

12' Grassi prova la conclusione dalla distanza, murata dalla difesa lituana che chiude sulla trequarti. Italia che è in costante proiezione offensiva. 

10' Si diverte anche l'Italia in questi minuti: Berardi apre sulla destra per la sovrapposizione perfetta e puntuale di Calabria, ma il suo cross è fuori dalla portata di Monachello, appostato sul primo palo. 

9' Discesa sulla corsia mancina di Barreca, che va via tutto solo e mette al centro per Monachello, anticipato da Gertmonas. 

7' Monachello! Monologo Italia: la Lituania non riesce ad uscire dalla propria metà campo. Gli azzurrini manovrano dalle retrovie con Rugani e Romagnoli che aprono per i terzini, Mandragora si inserisce e serve il centravanti dell'Atalanta che si gira col mancino, ma la sua conclusione è debole, preda dell'estremo difensore lituano. 

4' Continua a premere l'Italia, Lituania stordita dal vantaggio azzurro e dall'irruenza della squadra di Di Biagio. 

Cross dalla destra di Calabria che viene respinto dalla difesa lituana, Berardi arriva di gran carriera dai 30 metri calciando al volo di destro, infilando Gertmonas alla prima occasione!

1' BERARDIIIIIIIIII!!!! DOMENICO BERARDI!!!!! ITALIA SUBITO IN VANTAGGIO!!!!! DESTRO PAZZESCO DI BERARDI AL VOLO DAL LIMITE DELL'AREA!!!! UN GOL PAZZESCO, PAZZESCO!!

17.00 PARTITI! L'ITALIA DA IL VIA AL MATCH!

16.58 Tutto pronto per l'inizio del match! Squadre schierate in campo agli ordini del signor Reinshreiber! Tempo di sorteggio per Benassi. Ci sarà anche un minuto di raccoglimento per commemorare le vittime degli attentati di Parigi di venerdì scorso. 

16.54 Tempo di inni nazionali, si parte ovviamente da quello lituano, che precede il nostro. 

16.53 Entrano in campo le squadre, tra il boato della folla presente sugli spalti del Teofilo Pantini di Castel di Sangro. 

16.50 Dieci minuti al match! Squadre che sono rientrate negli spogliatoi per gli ultimi preparativi in vista del match. 

16.45 Tramite il profilo ufficiale della Nazionale Italiana, il sopralluogo dell'Italia sul terreno di gioco prima della sfida. 

16.40 Mentre le squadre ultimano le fasi di riscaldamento sul terreno di gioco andiamo a dare un'occhiata ai precedenti del match. Quattro match, con il bilancio che parla a favore dell'Italia con 3 successi ed un pareggio. Squadre che non si affrontano dal lontano 2001, quando Donati permise all'Italia di portare a casa il successo a Treviso, mentre Maccarone e Bonazzoli sbancarono Siauliai. Nel 95, a Kaunas, l'altro successo, con gol di Delvecchio e Binotto. 

16.30 Davide Calabria esordirà quest'oggi da titolare con la maglia dell'Italia Under 21. Nell'immediata vigilia della gara ha parlato a Vivo Azzurro (il sito della Nazionale) della sua carriera: "La Virtus Adrense? La mia prima squadra dove tutto è iniziato. Quasi tutti in famiglia seguono il calcio, sono partito appunto nella Virtus Adrense e da lì tutto è iniziato. Berlino? Ero a casa mia con la mia famiglia e mio zio, a fine partita siamo andati al lago a festeggiare. L'esordio con l'Italia? Era la prima volta ed ero molto emozionato, c'erano i giocatori più forti d'italia, abbiamo fatto due amichevoli, è stata tosta ma è stata una bella esperienza". Sulla finale 2013 tra Italia e Russia persa ai rigori? "Ricordo tutta la trafila che abbiamo fatto, tutte le partite, eravamo molto forti, ci è mancata un po' di fortuna, ricordo l'amarezza di aver perso ai rigori con un'avversaria che potevamo battere". Sul mondiale 2013 negli Emirati Arabi: "Ho avuto l'appendicite, sono andato all'ospedale e mi sono dovuto operare d'urgenza, non ho potuto finire il mondiale e mi è molto dispiaciuto. Ci tenevo tanto". Sul debutto in Under 21: "E' andata bene, ho cercato di dare il massimo, sono stato anche riconvocato e continuerò così".

16.20 C'è grande curiosità nell'Italia nel vedere se Di Biagio adotterà il 4-3-3 con Bernardeschi e Berardi ai lati di Monachello, e Benassi al centro con Grassi a protezione di Mandragora, piuttosto che il 4-4-2 con Bernardeschi come seconda punta con l'attaccante dell'Atalanta e Berardi a fare la fascia così come fatto in Serbia e Benassi dalla parte opposta. 

16.10 Arrivano anche le scelte della Lituania, che conferma il 4-4-2 della vigilia. 

Gertmonas; Aleksandravičius, Artimavičius, Čerkauskas, Šilkaitis; Januševskis, Baravykas, D. Kazlauskas, Petravičius; Stankevičius, Spalvis.

16.05 Si parte! Inizia la nostra diretta con l'ufficialità dell'undici scelto da Di Biagio per la sfida alla Lituania. 

Italia (4-3-3): Cragno; Calabria, Rugani, Romagnoli, Barreca; Mandragora, Grassi, Benassi; Monachello, Berardi, Bernardeschi.

16.00 Buon pomeriggio amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, della sfida valevole per le qualificazioni ad Euro 2017 Under 21 tra Italia e Lituania. A Castel Di Sangro, le due squadre si affrontano per la quinta giornata del gruppo B, con l'Italia che guida il raggruppamento con la Serbia, a quota 10, mentre la Lituania lo chiude a quota 3. Da Andrea Bugno e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di un piacevole pomeriggio in nostra compagnia. 

Sfida molto importante per gli azzurrini di Di Biagio, che dopo i primi tre successi, con prestazioni alterne, hanno conseguito un ottimo pareggio, sia dal punto di vista del risultato, che su quello del gioco, in quel di Novi Sad contro l'ostica Serbia. L'Italia ha messo in mostra grinta, cattiveria e discrete giocate, frutto della qualità dei singoli soprattutto in mediana, dove Benassi e Mandragora hanno certificato le loro immense qualità. Bene anche la retroguardia, con il quartetto protetto da Rugani e Romagnoli che hanno raramente sofferto le offensive avversarie di tutto rispetto, piegandosi soltanto ad una fortunosa invenzione di Milinkovic-Savic. Da non dimenticare anche l'ottima prestazione di Cragno, chiamato all'intervento prodigioso in un paio di sparute occasioni, ma che si è fatto trovare pronto. 

Buona la reazione al gol subito, buone le trame che hanno portato i vari Berardi e Cerri a sfiorare la marcatura ripetutamente, male il cinismo, unica pecca di una serata che fa ben sperare per questo nuovo ciclo dell'Under. Per ovviare a questi problemi in fase di finalizzazione, stasera torna in campo Federico Bernardeschi, punta di diamante di una squadra che annovera in rosa giocatori ed attaccanti del calibro di Berardi, Cataldi e i sopracitati Rugani, Romagnoli e Benassi. 

La classifica del Gruppo B

Italia che comanda assieme alla Serbia, il raggruppamento dopo quattro gare giocate a 10 punti, frutto della doppia vittoria contro la Slovenia ed il successo, con gol di Parigini, contro l'Irlanda. Proprio Slovenia ed Irlanda che inseguono, con gli sloveni che a Capodistria avranno oggi una buona occasione per frenare l'impeto di Milinkovic-Savic e compagni nella sfida che si giocherà alle 16.30. 

Il momento degli avversari

Periodo felice per Stankevicius e compagni, reduci dalla prima vittoria nel girone contro l'ostica Irlanda. Il 3-1 ha dato nuova linfa alla compagine lituana allenata da Vingilys dopo 5 sconfitte di seguito. La sfida contro gli irlandesi è stata la prima nella quale Kazlauskas e compagni sono andati a segno, dopo essere rimasti a secco nei cinque precedenti. La sfida di Castel di Sangro è sicuramente proibitiva per i lituani, che però scenderanno in campo senza nulla da perdere e senza la pressione del risultato. 

Le ultime dai campi

Di Biagio deve rinunciare a Danilo Cataldi, tornato a casa perché squalificato, ma è pronto a mettere in campo l’artiglieria pesante, ed una delle migliori formazioni a disposizione, per battere la Lituania e concludere nel migliore dei modi un 2015 comunque macchiato dal flop estivo, ma che ha visto la rinascita di un gruppo forte mentalmente e soprattutto tecnicamente. L'ex centrocampista della Roma si affiderà al tandem d'attacco con Bernardeschi e Berardi a supporto del centravanti che dovrebbe essere ancora Cerri. Verre prenderà il posto in mediana della mezzala della Lazio e con capitan Benassi e Mandragora formerà la cerniera centrale di centrocampo. Rugani e Romagnoli confermati al centro della difesa, mentre sui lati ci saranno Calabria e Masina davanti a Cragno. 

Le probabili formazioni

Italia (4-3-3): Cragno; Calabria, Romagnoli, Rugani, Masina; Verre, Benassi, Mandragora; Berardi, Cerri, Bernardeschi.

Lituania (4-4-2): Gertmonas; Alexsandravicius, Cerkauskas, Janusevskis, Baravykas; Slivka, Silkaitis, Kazlauskas, Petravicius; Stankevicius, Spalvis. 

Le voci dei protagonisti azzurri 

Tiene alta la concentrazione Di Biagio in conferenza stampa. La Lituania è avversario molto meno attrezzato e blasonato della Serbia affrontata venerdì, ma servirà la massima applicazione mentale per ottenere il massimo risultato: la squadra lituana è reduce da una bella vittoria contro l'Irlanda, battuta 3-1 tra le mura amiche e si presenterà domani nello stivale senza niente da perdere. "Sulla carta è una gara semplice, ma invece secondo me avremo delle difficoltà. Spero e voglio che i ragazzi dimostrino di avere personalità, mettendo in campo la stessa voglia mostrata contro la Serbia. In questo modo dimostreremo se siamo maturi: è facile trovare stimoli contro la Serbia, più difficile farlo contro una squadra che sulla carta è inferiore". Di Biagio ha successivamente sottolineato l'importanza di scendere in campo con la giusta cattiveria agonistica anche per continuare nel processo di formazione del gruppo e della squadra. Fondamentale passo per una crescita ulteriore, che passa da questi piccoli passi intermedi per formare una cultura vincente che sicuramente può servire in futuro.  "Nel momento in cui scenderemo in campo con la giusta mentalità, cattiveria e mentalità sono sicuro che non avremo alcun problema a battere la Lituania". 

Dopo la squalifica, sarà ancora il momento di Federico Bernardeschi: "Sulla carta la gara contro la Lituania è più facile di quella con la Serbia di venerdì scorso, però le partite vanno sempre giocate e non sarà facile perché loro già nelle ultime due partite sono migliorati tanto, hanno anche vinto 3-1 contro l'Irlanda, una squadra che ci ha messo in difficoltà. Sono pronto a riprendermi la maglia dell'Under 21. Con la Serbia ho sofferto un po' a stare fuori per squalifica e spero quindi domani di giocare, fare bene, ed ottenere soprattutto i tre punti". Infine, un pensiero alla Nazionale maggiore: "Già far parte di quest'Italia U21 è un onore, e ne vado fiero. Se poi Conte dovesse chiamarmi in Nazionale A sarei ancora più orgoglioso".