Serie B - Classifica sempre più corta

Frenano Bari e Cesena, volano Entella e Novara. Nella zona bassa della classifica, si rialzano Avellino ed Ascoli.

Serie B - Classifica sempre più corta
Classifica sempre più corta in serie B

Il Novara non si ferma più. Dopo la cavalcata vincente contro il Lanciano, infatti, i piemontesi schiantano 1-4 il Perugia, piazzando la quarta vittoria consecutiva e confermando il quarto posto in campionato. Gli uomini di Baroni hanno letteralmente annichilito gli umbri, terminando il primo tempo in vantaggio e dilagando poi nella ripresa. In evidenza, ancora una volta, il capitano Evacuo e l’ex Avellino Galabinov. Dei padroni di casa si salva solo l’esterno under 21 Parigini. Sempre nelle zone alte della classifica, fa rumore il tonfo del Bari al Braglia: i galletti infatti non sono riusciti a confermarsi, perdendo per 2-1 e lasciandosi sfuggire un’ottima occasione per continuare a risalire la classifica. Vittoria importante invece per il Modena, per ora fuori dalla lotta retrocessione. Gli uomini di Crespo passano doppiamente in vantaggio con Nardini e l’intramontabile Granoche, mentre l’unico gol ospite è di Sansone.

Sempre nella folta selva dei playoff, ennesimo passo falso del Cesena: 0-0 il risultato finale contro il Trapani e vetta della classifica distante già sei punti, con il Crotone che ancora deve disputare la sua diciassettesima gara stagionale. Brutta partita dei romagnoli di Drago, formazione che poche volte è riuscita ad esprimere gioco e che spesso ha dovuto fare affidamento ai singoli. Quando però gli stessi non girano, il Cesena diventa una squadra normale e facilmente contrastabile. Continua l’ascesa della Virtus Entella, vittoriosa in casa per 1-0 contro il Latina. I liguri sono finalmente entrati nella zona playoff e, se continueranno ad esprimere il gioco fino ad ora espresso, difficilmente vi rinunceranno. Nella gara casalinga decide ancora una volta Caputo, salito a quota 6 nella classifica marcatori.

Nelle zone basse della classifica, vittoria importantissima dell’Avellino di Tesser: al Partenio la risolve il capitano degli irpini D’Angelo, autore del suo secondo gol consecutivo. I tre punti erano fondamentali ed i lupi non sono mancati all’appuntamento. Si rialza anche l’Ascoli contro una buona Ternana, 1-0 il risultato e tre punti che consentono ai piceni di continuare a sognare. La giornata di oggi ha ancora una volta evidenziato l’imprevedibilità di questa competizione nonché la cortissima classifica, capace di far guadagnare o perdere numerose posizioni dopo ogni match. Assolutamente serrate le corse a playoff e playout, per una serie B che di sicuro regalerà emozioni fino all’ultimo fischio finale.