Hellas Verona a Napoli con la testa al Sassuolo: non partono in dieci

Mister Del Neri lascia a casa Toni e Pazzini, tra gli altri, per la trasferta di Coppa Italia a Napoli, confermando che l'obiettivo principale sul quale gli scaligeri si concentrano è la salvezza. Queste le ultime da Peschiera.

Hellas Verona a Napoli con la testa al Sassuolo: non partono in dieci
Hellas Verona a Napoli con la testa al Sassuolo: non partono in dieci

Il Verona di Gigi Del Neri vola alla volta di Napoli, dove domani alle 19 incontrerà la squadra di Sarri dopo la vittoria contro il Pavia della settimana scorsa. Tuttavia, la testa è al campioanto e all'ultimo impegno del 2015 contro il Sassuolo di Di Francesco. La squadra scaligera ha effettuato in mattinata la seduta di rifinitura, prima che l'ex allenatore del Chievo diramasse la classica lista dei convocati, che ha confermato lo scarso interesse verso la gara del San Paolo, preferendo salvaguardare i 'big' dalla trasferta campana. 

Sono in dieci i giocatori non convocati da Del Neri, che resteranno a guardare la sfida del San Paolo: Albertazzi, Gomez Taleb, Ionita, Marquez, Matuzalem, Pazzini, Romulo, Souprayen, Toni e Viviani. Questi, invece, i convocati: Coppola, Rafael, Gollini; Bianchetti, Helander, Moras, Pisano, Winck; Checchin, Greco, Hallfredsson, Sala, Wszolek, Zaccagni, Guglielmelli; Fares, Jankovic, Siligardi, Tupta. 

Hellas che si presenterà, dunque, a Fuorigrotta con numerosi Primavera: Checchin proprio contro il Napoli ha giocato la sua prima partita stagionale in A da titolare; Guglielmelli e Fares facevano parte della squadra titolare scaligera che un anno fa eliminava proprio il Napoli al Trofeo di Viareggio, prima di presentarsi in finale contro l'Inter. Verona che affronterà il Napoli poche settimane dopo la sfida del Bentegodi, persa dagli uomini di Mandorlini per 2-0 (reti di Insigne e Higuain). 

Del Neri potrebbe affidarsi alla freschezza dei giovani a disposizione schierando un 4-3-3 molto chiuso alle spalle del centravanti che dovrebbe essere il giovane Fares (discreta tecnica individuale e buonissimo senso del gol), con Jankovic e Tupta ai suoi lati. Il terzetto di centrocampo sarà formato dal dinamismo dei giovani Checchin e Zaccagni, con Wszolek che dovrebbe spuntarla su Greco. In difesa i centrali con Winck a destra e Pisano a sinistra, con Helander ed il giovane Bianchetti centralmente. 

Verona (4-3-3): Coppola; Winck, Bianchetti, Helander, Pisano; Checchin, Zaccagni, Wszolek; Jankovic, Fares, Tupta. All. Delner