Serie B, gli anticipi del venerdì: successi interni di Modena e Perugia

La squadra di Crespo vince e supera la Salernitana, mentre il Perugia torna in zona play-off dopo quattro sonore sberle al Livorno.

Serie B, gli anticipi del venerdì: successi interni di Modena e Perugia
Serie B, gli anticipi del venerdì: successi interni di Modena e Perugia

MODENA - SALERNITANA 2-0
40' Belingheri, 45' Granoche

Hernan Crespo mette momentaneamente in salvo la sua panchina grazie alla sesta vittoria stagionale in casa, la seconda consecutiva, contro la Salernitana. La partita non è spettacolare e viene risolta già nel solo finale di primo tempo con le reti prima di Belingheri, terzo stagionale, e poi del diablo Granoche. Buona la prova del Modena, che merita la vittoria ma perde il suo attaccante principale: "Pablo non sta bene, non mi aspetto belle notizie, non sono per niente ottimista. Granoche per noi è importante e se dovesse rimanere fuori per molto tempo per noi sarebbe una grave perdita". Il Modena è riuscito a sbloccare con un gol in posizione molto dubbia, ma alla fine ha comunque meritato i tre punti: "Abbiamo giocato un buon calcio, mettendo la partita in discesa già nel primo tempo, per poi controllarla nella ripresa. Un altro aspetto positivo è aver mantenuto inviolata la nostra porta".

Da rivedere invece quasi in toto la prestazione di una Salernitana che dopo aver subito il primo gol è calata enormemente, e con un errore della difesa ha regalato la rete a Granoche, bravo anche a dribblare il portiere: "Credo che la nostra sia stata una prestazione negativa - ha detto Torrente nel post-gara - non abbiamo saputo reagire. Purtroppo oggi non abbiamo potuto sfruttare la difesa a tre, con la quale contro Livorno e Vicenza avevamo sofferto poco".

PERUGIA - LIVORNO 4-1
33' Moscati, 55' Drolé, 71' e 90+1' Ardemagni, 74' Parigini

Succede davvero di tutto al Curi nell'anticipo delle 21, alla fine a spuntarla sono i padroni di casa, che ribaltano la gara nel secondo tempo. Moscati, grande ex, aveva portato in vantaggio i suoi con un gran destro da fuori, prima che nella ripresa i tap-in di Drolé e Ardemagni e il grandissimo gol di Parigini (controllo e destro a giro quasi spalle alla porta) fissassero il risultato sul 4-1. Tutto questo accaduto dopo un rosso mostrato a Comi. "L'espulsione ci ha agevolato - spiega Bisoli, tecnico del Perugia - ma più volte con l'uomo in più non eravamo riusciti a fare il risultato. I cambi sono stati determinanti perché ho una rosa con giocatori pronti, che sanno di poter entrare e poter cambiare la partita".

Dall'altra parte resta parecchio rammarico a Bortolo Mutti, che per un attimo ha visto la vittoria molto vicina: "I ragazzi devono avere una lucidità diversa nel gestire questi momenti, sono comunque sanzioni che ci penalizzano troppo e rovinano una partita che stavamo gestendo bene. Abbiamo fatto il primo tempo con personalità, interpretando la partita nella maniera giusta. L'episodio di Comi ha messo in crisi la nostra prestazione".