Il Frosinone attende il Milan, Stellone: "Domani serviranno undici leoni"

Il tecnico dei gialloblu': "Il Milan non sa cosa lo attende al Matusa. Mi aspetto una partita aperta, non faremo una gara di attesa"

Il Frosinone attende il Milan, Stellone: "Domani serviranno undici leoni"
Il Frosinone attende il Milan, Stellone: "Domani serviranno undici leoni"

Alla vigilia della sfida con il Milan, Roberto Stellone, allenatore del Frosinone, ha parlato in conferenza stampa della gara con i rossoneri: "Quella di domani è una partita importante, veniamo da due sconfitte e affrontiamo un Milan reduce da due pareggi ma piena di giocatori che possono fare la differenza in ogni momento. Non pensiamo che il Milan sia una squadra in crisi, lo rispettiamo per le qualità che ha, ma se facciamo la nostra partita possiamo fargli male. Ci sono più possibilità che il Frosinone batta il Milan o che la Juventus vinca lo scudetto? La Juventus è una squadra in netta ripresa, viene da sei vittorie di fila, è in salute e lotterà fino alla fine per vincere il campionato".

Il tecnico gialloblu ha rilevato quella che sarà la formazione titolare: "Giocheranno Leali, M. Ciofani, Diakité, Blanchard, Pavlovic, Tonev, Sammarco, Gori, Paganini; Dionisi, D. Ciofani.  Ho visto bene il bulgaro (Tonev), ha qualità diverse rispetto a Paganini, può saltare l’uomo e calciare in porta. Mi serve una squadra che sappia partire subito forte, credo possa essere la partita giusta per uscire da un momento complicato. Il Milan arriverà qui per provare a vincere. Mi aspetto una partita aperta, non faremo una gara di attesa. Ho delle buone sensazioni e sono fiducioso per la sfida di domani. Carpi e Verona hanno fermato il Milan e vogliamo farlo anche noi. Siamo vivi e penso che in casa questa squadra può far male a tutti, lo abbiamo dimostrato nella gara contro la Roma, dove abbiamo disputato una buona gara, anche se non abbiamo raccolto i punti"