La serie B dispensa regali: tante ghiotte occasioni per molte squadre

Incroci sia al vertice che in fondo alla classifica, possibilità di tornare in gioco o di sprofondare sempre più. Quanta imprevedibilità, in serie B!

La serie B dispensa regali: tante ghiotte occasioni per molte squadre
La serie B dispensa regali: tante ghiotte occasioni per molte squadre

Nemmeno il tempo di respirare, che già si torna a giocare: prima della sosta natalizia, infatti, la serie B scenderà in campo, proponendo sfide incerte e di assoluto livello.

Si parte dalla capolista Crotone, impegnata nel derby del sud in casa contro il Trapani: gli uomini di Juric, reduci dal rocambolesco 2-2 di Latina, proveranno a vincere per mantenere una vetta insperata ad inizio stagione. Ad una sola lunghezza, e deciso più che mai a non lasciar scappare gli squali, il Cagliari, che nel positicipo del 24 dicembre proverà a sbancare l'Arechi, fortino di una Salernitana sempre incerta ed inquieta. Sulla carta non ci sarebbe storia, il campo come si sa è però un'altra cosa. Big match tutto da seguire, invece, quello tra Novara e Cesena: i piemontesi vincono da sei turni consecutivi, i romagnoli non possono perdere più punti. Altra sfida interessantissima, considerando soprattutto gli altri scontri diretti, sarà sicuramente Bari-Brescia, con i galletti intenzionati a non perdere il passo rispetto alle lanciatissime prime della classe. Più sicuro, invece, il Brescia: i lombardi sono reduci da un lungo filotto senza sconfitte e, con un Caracciolo d'annata, possono far male a chiunque.

In questo marasma di di incroci pericolosi, ghiottissima occasione per il Pescara, unica 'big' impegnata in una sfida considerata agevole, in casa e contro il Modena diciassettesimo. I delfini dovranno essere mentalmente maturi e, in caso di vittoria, si registrerà sicuramente un positivo balzo in classifica. Novanta minuti da prendere con le pinze, poi, per la Virtus Entella: i liguri, infatti, tornati alla vittoria dopo la battuta d'arresto di Pescara, ospiteranno l'Avellino, squadra collettivamente più forte e a punteggio pieno da tre turni. I lupi sono affamati, vogliono vincere per affacciarsi nella classifica che conta, ma sarà difficile sconfiggere Caputo e compagni. Trasferta da non sottovalutare nemmeno per il Perugia, pronto a battersi in casa di una Pro Vercelli ormai lontana dalla zona retrocessione e paradossalmente a soli quattro punti dai playoff. Possibile aggancio, poi, anche per lo Spezia, di nuovo in salute ed impegnato contro il fanalino di coda Como: gli uomini di Di Carlo non possono lasciarsi sfuggire un'occasione del genere.

In chiave retrocessione, trasferta difficile per l'Ascoli, contro un Livorno che sembra più morto che vivo e che, quindi, cercherà sicuramente una riscossa dopo tante partite senza successo. Stesso discorso per la Virtus Lanciano che, dopo quattro sconfitte consecutive, cercherà di invertire il trend negativo contro una Ternana invece ormai in acque tranquille nonostante l'inizio shock. Chi invece ha fatto il percorso inverso, passando dalla calma piatta alla tempesta, è il Vicenza di Marino, in zona playout dopo tre sconfitte consecutive (come il Como e meglio solo del Lanciano) ed impegnato sul difficile campo di un Latina ugualmente poco sereno. Sarà difficile uscirne vivi, sportivamente parlando. 

DI SEGUITO LE GARE DI GIORNATA:
Avellino-Entella
Bari-Brescia
Crotone-Trapani
Livorno-Ascoli
Novara-Cesena
Pescara-Modena
Pro Vercelli-Perugia
Spezia-Como
Ternana-Lanciano
Vicenza-Latina
Salernitana-Cagliari