Verratti: "Il mio futuro? Resto al PSG e tra poco rinnoverò"

Il campione del Paris Saint Germain è tornato in Italia per le feste: "Barcellona, Real Madrid o Juventus? Sto bene al Paris Saint Germain"

Verratti: "Il mio futuro? Resto al PSG e tra poco rinnoverò"
foto il centro

Marco Verratti, tornato a casa per queste feste natalizie, a margine della visita all'Associazione Genitori Bambini Emopatici (Agbe) di Pescara, ha parlato del suo futuro ai microfoni di "Il Centro": "Bayern o Barcellona? Resto al PSG e tra poco rinnoverò il contratto." Il regista italiano ha parlato della sua vecchia squadra, il Pescara, per la quale continua sempre a fare il tifo: "Il Pescara? Ho visto tutte le partite. A volte il Pescara sembra pronto per la serie A, ma ha anche offerto prestazioni meno brillanti. Io tifo per loro e spero che vadano in A".

Parole anche per Laurent Blanc: "É un allenatore che non guarda in faccia a nessuno e che non vede l’età e se uno ha venti o trent’anni. Con il mister gioca chi merita. Non serve il nome con lui, ma impegnarsi e lavorare per meritarsi la sua fiducia. Spesso usa anche il bastone, ma a fin di bene". Poi si è pronunciato sul ct azzurro Antonio Conte: "Credo sia la persona giusta. L'allenatore che ci voleva per riportare su l'Italia dopo qualche risultato negativo. É un allenatore che non guarda in faccia a nessuno - ha aggiunto - e che non vede l'età e se uno ha venti o trent'anni. Con il mister gioca chi merita. Non serve il nome con lui, ma impegnarsi e lavorare per meritarsi la sua fiducia. Spesso usa anche il bastone, ma a fin di bene".

II centrocampista dei campioni di Francia chiude il 2015 e si auspica un nuovo anno importante: "Il 2016 sara' un anno importante per il Psg perche' vogliamo arrivare il piu' in alto possibile". E sulla Nazionale azzurra in vista degli Europei del 2016: "Spero che l'Italia sia la sorpresa della competizione".