Il Barcellona chiude il 2015 in bellezza: 4-0 al Betis

La squadra di Luis Enrique si sbarazza abilmente degli Andalusi grazie alle reti di Messi, Suarez (2) e l'autogol di Westerman.

Il Barcellona chiude il 2015 in bellezza: 4-0 al Betis
Vavel.es
BARCELLONA
4 0
REAL BETIS
BARCELLONA: BRAVO; MASCHERANO; VERMALEEN, ALVES, MATHIEU(68'ADRIANO), BUSQUETS, SERGI ROBERTO(86'MUNIR), RAKITIC, MESSI, SUAREZ,NEYMAR. ALL.LUIS ENRIQUE
REAL BETIS : ADAN; MOLINERO,BRUNO,WESTERMAN,VARGAS,CEJUDO, PETROS, N'DIAYE, CEBALLOS, VAN WOLSFINKEL, RUBEN CASTRO. ALL. MEL
SCORE: 4-0. 1-0 29' AUT. WESTERMAN, 2-0 33'MESSI, 3-0 47'SUAREZ, 4-0 83' SUAREZ
ARBITRO: VICANDI GARRIDO. AMMONITI: ALVES(B), VARGAS(BS)
NOTE: STADIO CAMP NOU INCONTRO VALIDO PER LA 17 A GIORNATA DI LIGA

Barcellona forza 4. Nell'ultimo match dell'anno solare, i Blaugrana si sbarazzano del modesto Betis grazie ad un secco 4-0. Grazie a questo risultato il Barca torna in vetta (con una partita da recuperare) e stabilisce il record di gol in un anno solare per un clun spagnolo(180). Blaugrana in testa insieme all Atletico con 38 punti, due in piu del Real.

La gara

Luis Enrique lascia in panchina pezzi pregiati come Iniesta e Pique; a sostituirli Sergi Roberto e Vermaleen con Mathieu che vince il ballottaggio con Jordi Alba sulla sinistra. In casa Betis assente il solo Piccini. Nel pre partita vengono mostrati al pubblico i 5 trofei vinti dalla squadra nel 2015. Il tema tattico della partita è chiaro, con il Barcellona che prova a sfruttare la manovra corale e il possesso palla per scardinare il muro eretto dagli ospiti. Nei primi venti minuti non accade nulla salvo qualche scambio tra Neymar e Messi che però vengono resi vani dall'ottimo comportamento difensivo ospite.La prima vera occasione del Match capita proprio al Betis al 22' con Ceballos che,sfruttando un errore di Alves, si invola verso la porta ma a tu per tu con Bravo non è preciso ed il portiere cileno si salva.

Al 27' verticalizzazione improvvisa per Messo che viene anticipato da Adan. Sembra un normale contatto di gioco ma l'arbitro da il rigore. Dal dischetto va Neymar (poiché Messi era a bordo campo a farsi medicare) che centra la traversa, sulla respinta Westerman, nel tentativo di anticipare Rakitic, fa autogol, 1-0. Passano quattro minuti e il Barca raddoppia: doppio scambio ipnotico Messi-Neymar con quest' ultimo che mette dentro per la Pulce che proprio non può sbagliare, 2-0.

Al 38' Suarez, su invito magico di Messi, si divora il tris calciando sull'esterno della rete da posizione defilata. Primo tempo che termina sul 2-0.

Il secondo si apre con il tris: il Betis perde palla in uscita, Busquets vede Suarez solo e da li il "Pistolero" non perdona, 3-0 e partita in cassaforte. Il Barcellona controlla il match è al 62' sfiora il poker: Rakitic imbecca Neymar al centro dell'area di rigore ma il brasiliano, nel tentativo di spiazzare Adan, colpisce il palo ed il secondo legno del match. Al 69' Messi ci prova su calcio piazzato ma Adan risponde presente. Al 75' stessa situazione ma stavolta è la traversa a negare la gioia della doppietta a Messi, oggi alla 500esima in maglia Blaugrana.  Il sospirato poker arriva all' 83' con il solito Suarez che, dopo un uno-due da fantascienza con  Neymar , trafigge ancora Adan. 19 gol nelle ultime 12 partite per l'Uruguaiano

La partita sostanzialmente si chiude qui, con il Barcellona che conclude un anno straordinario condito da 5 trofei e record su record ed un tridente mai visto nella storia del calcio. Sara difficile far meglio nel 2016 ma, visti i numeri mostruosi, nulla è precluso ai Blaugrana.