Il Barcellona ipoteca la qualificazione: 4-1 all'Espanyol

Nell'andata degli ottavi di Coppa del Re i Blaugrana si sbarazzano dei cugini grazie alla doppietta di Messi e i gol di Neymar e Pique.

Il Barcellona ipoteca la qualificazione: 4-1 all'Espanyol
Il Barcelona ipoteca la qualificazione: 4-1 all ' Espanyol
BARCELLONA
4 1
ESPANYOL
BARCELLONA : TER STEGEN; PIQUE, MASCHERANO, ALVES(68'VIDAL),ALBA, BUSQUETS, INIESTA, ARDA TURAN(68'RAKITIC), MESSI,SUAREZ, NEYMAR. ALL.LUIS ENRIQUE
ESPANYOL : SABATA; ALVAREZ, ROCO,LOPEZ,RAILLO, GONZALEZ(60'BURGUI), DIOP, PEREZ, ASENSIO(46' SALVA SEVILLA), CAICEDO(41' JORDAN).ALL.GALCA
SCORE: 4-1. 0-1 9' CAICEDO, 1-1 13'MESSI, 2-1 45' MESSI, 3-1 49' PIQUE, 4-1 88' NEYMAR
ARBITRO: MUNUERA AMMONITI: PIQUE, MESSI,NEYMAR, SUAREZ(B) GONZALEZ,MORENO, SABATA, DIOP,PEREZ, BURGUI,ROCO(E) ESPULSI: DIOP, PEREZ(E)
NOTE: STADIO CAMP NOU INCONTRO VALIDO PER L'ANDATA DEGLI OTTAVI DI COPPA DEL RE

Barcellona forza 4 nell'andata degli ottavi di Coppa del Re: gli uomini di Luis Enrique battono i cugini dell'Espanyol grazie alla doppietta di Messi ed i gol di Neymar e Pique a ribaltare il vantaggio iniziale di Caicedo. Espanyol che termina il match in 9. Ritorno in programma il 13 gennaio. Luis Enrique lancia dal primo minuto Arda Turan mentre lascia in panchina l'altro acquisto Vidal; solito tridente con Messo Neymar e Suarez. Nell' Espanyol 4-5-1 con l'unica punta che è Caicedo.

Subito Barca in avvio. Al 2' ci prova Neymar con un tiro da fuori ma il brasiliano non trova la porta. All'8 ancora Barcellona pericoloso con Neymar che, su invito di Messi, viene anticipato da Lopez all'interno dell'area di rigore. Al primo acuto l'Espanyol passa clamorosamente: contropiede fulminante dei bianco-blu che sorprendono Pique e Mascherano, Caicedo lanciato a rete non può proprio sbagliare, 0-1. Il vantaggio ospite dura 4 minuti perché al 14' Messi pareggia i conti: gran passaggio di Iniesta a liberare l'Argentino in area, che all'altezza del dischetto non sbaglia, 1-1. Al 17' si fa rivedere l'Espanyol con una punizione di Abraham che impegna Ter Stegen. Il Barcellona prova a cercare con insistenza il gol del vantaggio ma sia Messi che Neymar vengono murati dalla difesa ospite. La partita non gode di ritmi trascendentali con il Barcellona che cerca di scardinare la difesa ospite con il solito fraseggio ma senza esiti. In questi casi sale in cattedra il genio di Messi che,al 45' disegna una punizione dai 28 metri che batte Sabata e si insacca nel sette, 2-1 e primo tempo che va agli archivi.

Nella ripresa l'Espanyol cambia inserendo Salva Sevilla per Asensio dopo che nel primo tempo era uscito Caicedo (infortunato) per Jordan. Al 49' cala il tris con Pique, che servito da Messi, insacca a porta vuota il gol del 3-1. Al 60' ultimo cambio negli ospiti: Fuori Gonzalez e dentro Burgui. Al 62' si fa vedere Arda Turan che impegna ancora Sabata con un gran tiro da fuori. Al 66' calcio di punizione dal limite per il Barcellona: Messi lascia la battuta a Neymar che conclude a giro in porta ma il portiere ospite gli dice ancora di no mandando in angolo con un volo plastico. Al 68' doppio cambio nel Barca: Fuori Arda Turan e Alves per Rakitic e Aleix Vidal. Passano quattro minuti e l'Espanyol rimane in dieci per il doppio giallo rimediato da Perez. Non sazi, gli ospiti, al 76' rimangono in nove a causa del rosso diretto a Diop. Partita che si dimostra molto nervosa come confermano i quattro ammoniti nel giro di due minuti: Pique, Messi, Roco e Burgui. Il Barcellona prova subito ad approfittare della doppia superiorità numerica ma Suarez manda incredibilmente fuori con un colpo di testa in splendida solitudine. Passano pochi minuti e il Barcellona cala il poker: uno-due sublime tra Messi e Neymar con quest'ultimo che batte Sabata con un destro al volo che si insacca all'angolino, 4-1 e match concluso. 

Il Barcellona ipoteca il passaggio del turno grazie ad una prestazione maiuscola di Messi (migliore in campo) mentre per l'Espanyol un brusco risveglio dopo il sogno di sabato scorso.