19° Giornata, il punto sulle "altre"

Da Carpi-Udinese a Torino-Empoli, da Atalanta-Genoa a Bologna-Chievo, passando per Verona-Palermo: il punto su queste 5 partite del weekend.

19° Giornata, il punto sulle "altre"
Il logo della Serie A TIM di quest'anno.

Spiccano come al solito le big in Serie A ma anche le piccole fanno divertire e taluna, a volte, riesce a far parlare di sè. Il punto sulle "altre" della 19esima giornata di Serie A é qui. Siete pronti? Via!

CARPI-UDINESE - Andiamo in ordine cronologico, la giornata si apre Sabato alle 15 al Braglia col match fra biancorossi e bianconeri, appunto; il Carpi cerca i 3 punti per chiudere bene un girone di andata che per adesso è in negativo assoluto: penultimo posto, ma l'aria di speranza c'é. Situazione più tranquilla per i veneti che vengono da 3 punti e sentono lontana la zona retrocessione. I padroni di casa schiereranno il solito 3-5-2 con Belec, Zaccardo, Romagnoli  e Gagliolo nel comparto difensivo; a centrocampo quasi certi Cofie, Marrone e Lollo al centro, in corsia ballotaggio Pasciuti-Martinho a destra, a sinistra Letizia. Punte Mbakogu e Lasagna favorite. Risponde in maniera speculare l'Udinese con Karnezis, Danilo e Felipe sicuri, meno Waguè in ballottaggio con Piris ma favorito; quintetto di centrocampo Widmer-Badu-Lodi-Fernandes-Edenìlson con quest'ultimo comunque con la concorrenza di Adnan. Attacco Thereau-Perica, uomini del momento.

TORINO-EMPOLI - Proseguendo la nostra strada troviamo un match molto interessante: Torino-Empoli. Entrambe squadre che hanno dato fastidio a tutte le big, hanno ambizioni di metà classifica raggiungibili e si presuppone tanto spettacolo. Ventura schiererà un 3-5-2 con Padelli in porta, difesa Bovo-Glik-Moretti, quintetto di centrocampo con Bruno Peres e Molinaro sulle fasce, in mezzo Benassi-Vives-Baselli (Acquah squalificato); in attacco serrato ballottaggio Belotti-Lòpez per affiancare Quagliarella. Invece dall'altro lato Skorupski tra i pali, fase difensiva formata da Laurini, Costa, Barba e Mario Rui; a centrocampo Zielinski, Paredes e Buchel, seguiti da Saponara come trequartista; punte Pucciarelli e Maccarone (4-3-1-2).

ATALANTA-GENOA - Altra sfida che dà presupposti di spettacolo: l'Atalanta vuole continuare a sognare con Reja, ma Gasp se perde é fuori: entrambe dovranno dire tanto di sè in questo match. 4-3-3 per i neroazzurri: Sportiello in porta, difesa Toloi, Stendardo, Paletta e Brivio ma tutti tranne l'italo-argentino sono a rischio; trio di centrocampo Kurtic-Cigarini-Grassi (forse Migliaccio per lo sloveno ma poco probabile) e tridente D'Alessandro-Denis-Gomez. Speculari i rossoblù, con Perin, Izzo, Burdisso, De Maio e Ansaldi per la difesa; a centro agiranno Rincòn, Rigoni e Laxalt; in attacco out Perotti per squalifica e allora spazio a Suso-Pavoletti-Gakpè.

PALERMO-HELLAS VERONA - Un dentro o fuori per entrambi gli allenatori, perchè dopo il caos Ballardini a Palermo anche a Verona Delneri inizia a tremare dopo il 3-0 rifilatogli dalla Juve: l'esonero incombe su questo match. Chissà se le squadre difenderanno il punto o andranno all'assalto dei tre. I rosanero schiereranno un 4-3-1-2 che parte da Sorrentino, prosegue con Struna, Gonzalez, Goldaniga e Lazaar; previsto un trio di centrocampo Hiljemark, Jajalo e Chochev; dietro le due punte Gilardino e Trajkovski dovrebbe posizionarsi Vazquez. Gli ultimi della classifica rispondono con un 4-4-2 classico, con Gollini in porta, Sala, Bianchetti, Moras e Souprayen in difesa, centrocampo a 4 formato da Wszolek, Viviani, Halfreddson e Siligardi, in attacco Toni e Pazzini per cercare ancora la prima vittoria in stagione.

BOLOGNA-CHIEVO: Al Dall'Ara si conclude la nostra preanalisi con un match bello, frizzante: Bologna-Chievo é la sfida fra due squadre in forma e belle da vedere, protagoniste mercoledì di imprese contro Roma e Milan che guardacaso si scontreranno pure loro. I rossoblù con tanti indisponibili (5 infortuni e 2 squalifiche) corrono ai ripari: nel classico modulo di Donadoni giocheranno i soliti a formare il comparto difensivo (Mirante-Rossettini-Oikonomu-Gastaldello-Masina), a centrocampo in azione Donsah-Taider-Brighi (squalificato Diawara) e in attacco ci aspettiamo Falco, Destro e Giaccherini a chiudere la formazione. Risponde il Chievo (4-3-1-2): Bizarri tra i pali, Cacciatore-Dainelli-Cesar-Gobbi dietro, Pinzi, Radovanovic e Hetemaj sulla mediana; Birsa dietro a Inglese e Paloschi.