Il Sassuolo fa visita alla capolista, Di Francesco: "Dobbiamo scendere in campo senza timore"

Il tecnico dei neroverdi in conferenza stampa: "Inter prima non a caso. Dobbiamo essere più cinici"

Il Sassuolo fa visita alla capolista, Di Francesco: "Dobbiamo scendere in campo senza timore"
Il Sassuolo fa visita alla capolista, Di Francesco: "Dobbiamo scendere in campo senza timore"

Inter-Sassuolo, è il lunch match che andrà in scena domani a San Siro alle 12.30. La squadra di Eusebio Di Francesco nell’ultimo turno ha pareggiato 2-2 in casa contro il Frosinone, ma assieme all’Empoli, è la nota lieta di questo girone d’andata. L'obiettivo è concludere nel migliore dei modi questa prima parte di campionato. Il tecnico dei neroverdi è intervenuto nell'odierna conferenza stampa. Tanti i temi trattati, partendo dal delicato match contro la capolista: "Non è un caso che siano primi in classifica- come si legge su Tuttosassuolocalcio.com- loro domani ambiranno al meglio, anche noi. Mancini sta facendo un gran lavoro, sta dando spazio a tanti giocatori. Domani dovremo ribattere colpo su colpo a una squadra con ha una difesa fortissima. Miranda secondo me è il miglior centrale in Italia. E anche davanti hanno giocatori come Ljajic, Jovetic e poi Perisic, bravo con tutti e due i piedi. Icardi magari sparisce per venti minuti in una partita e poi è decisivo. "

Di Francesco teme qualche calo dei suoi uomini: "Detto questo, al di là delle qualità dell'Inter, io mi preoccupo dei miei.  Dobbiamo scendere in campo senza timore, come abbiamo fatto contro le altre grandi squadre, sapendo che sono fortissimi e hanno subito pochissimi gol. Voglio che la squadra giochi il calcio che sa, ci manca la determinazione sotto porta. Per quel che creiamo abbiamo concretizzato troppo poco. È stato così anche contro il Frosinone, non sono soddisfatto del pareggio, ma è anche vero che in passato certe partite le perdevamo. Dall'ultimo match a San Siro contro l'Inter siamo cresciuti tanto.

Chisura su Floccari, ormai in partenza: "Non sarà convocato"