Di Francesco: "Anche oggi siamo stati una squadra. Mi tengo stretti questi ragazzi"

Eusebio Di Francesco ha parlato nell'immediato post partita della sfida di San Siro contro l'Inter, vinta dal suo Sassuolo grazie ad un rigore di Domenico Berardi.

Di Francesco: "Anche oggi siamo stati una squadra. Mi tengo stretti questi ragazzi"
Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo

Il Sassuolo riesce a fermare l'Inter di Roberto Mancini a San Siro, anzi fa di più, batte la capolista e continua a confermarsi avversario tostissimo per le big della Serie A. Anche in questa stagione nessuna sconfitta contro le prime della classifica e spesso i tre punti sono andati proprio ai neroverdi.

Di Francesco ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24 esaltando la prestazione da squadra dei suoi ragazzi: "Abbiamo fatto molto meglio nel primo tempo, siamo calati un po' con i cambi. Ad un certo punto loro hanno messo in avanti grandissima qualità. Per cercare qualcosina in più è importante quello che vuole la società e non io. Mi tengo stretti questi ragazzi che ho, anche oggi abbiamo dimostrato di essere squadra. Berardi? Io ritengo riduttivo parlare di un episodio per giudicare questa partita, attacchiamoci alla partita, non preferisco parlare degli episodi arbitrali. Posso dire, però, che il rigore era netto ed è indiscutibile." Due battute anche sul campionato in generale e su alcuni singoli: "L'Inter ha grande solidità sotto tutti i punti di vista, ha due difensori centrali come Miranda che, nonostante il rigore, ha dimostrato di essere un ottimo difensore. Anche il Napoli è un'altra squadra solida, la Juventus sta arrivando. Trotta? Mi piace, ma so che ha tante richieste e non so se possa venire o meno. Falcinelli? Sono contento, dopo il gol si è guadagnato la conferma ma deve stare sempre attento, oggi gioca e domani non si sa. Consigli? Bisogna sapersi rialzare quando si cade, tutti i giocatori devono avere la forza di non sbagliare e anche se succede la colpa è mia."

Anche Domenico Berardi, unico marcatore della sfida, ha commentato la partita sempre a Sky Sport: "Ci tenevamo a far bene in questa gara, sapevamo di giocare contro una grande squadra. Abbiamo messo cattiveria, ottenendo tre punti importanti. Dedico questo gol importante a tutti i tifosi del Sassuolo, alla famiglia, alla mia ragazza ed ai miei amici. Il nostro obiettivo è la salvezza, una volta raggiunta penseremo anche all'Europa. Non ho dato una gomitata a D'Ambrosio, ero solo sbilanciato ma volevo prendere il pallone."