Post Verona-Palermo, Toni: "Cerchiamo un miracolo, fino a che sarà possibile noi non molliamo"

Luca Toni ci mette la faccia dall' alto della sua esperienza e si presenta ai microfoni nel post partita di Verona-Palermo al Bentegodi. L'attaccante non vuole mollare nonostante la classifica.

Post Verona-Palermo, Toni: "Cerchiamo un miracolo, fino a che sarà possibile noi non molliamo"
Luca Toni, attaccante del Verona

La vittoria in questo campionato, la prima, continua a mancare e se anche quelle davanti cominciano a fare punti, allora la situazione per il Verona di Luca Toni diventa sempre più difficile. Anche il cambio di allenatore non sembra dare i frutti sperati, fino a questo momento.

Proprio Toni, però, non si nasconde e parla nel post partita della gara di oggi persa di misura contro il Palermo"Finchè il portiere avversario sarà il migliore in campo sarà positivo per noi perché vuol dire che giochiamo, ma non ci va bene. Siamo comunque usciti a testa alta anche se non siamo riusciti a far gol." Niente gol e punti che non arrivano, il campione del mondo sa che l'impresa della salvezza diventa ogni settimana più difficile, ma non si rassegna: "Non lo so quanti punti faremo, l’unica cosa di cui son sicuro è che chiunque andrà in campo cercherà di dare il massimo, basta dire che saranno 18 (19, ndr) finali, abbiamo tanti punti a disposizione e cerchiamo di fare un miracolo, chiunque scenderà in campo e daremo il mille per mille."

I tifosi, intanto, continuano a supportare la squadra e Toni non può che ringraziarli: "Siamo per fortuna in una piazza in cui viene apprezzato l'impegno. Questo è molto importante per noi, i tifosi ci incitano e ci caricano, siamo in debito con loro." I tifosi non pensano già alla Serie B e Toni condivide il loro pensiero: "Non sono dell'idea di pensare già all’eventuale Serie B e di riprogrammare già la prossima stagione, ora siamo in A e finchè abbiamo la possibilità dobbiamo pensare a questo campionato, poi si vedrà. C'è tanta amarezza ma bisogna dare il massimo e fare punti con le squadre più impensate. Dobbiamo provarci."