Verso Juventus-Roma: le chiavi dei giallorossi

Analisi tattica del posticipo della seconda giornata di ritorno che si giocherà allo Juventus Stadium.

Verso Juventus-Roma: le chiavi dei giallorossi
Verso Juventus-Roma: le chiavi dei giallorossi

Juventus-Roma è il posticipo della seconda giornata di ritorno di Serie A Tim nonchè la sfida di vertice degli ultimi due anni di campionato, tuttavia al momento le due squadre si trovano a sette punti di distanza: la Roma era partita meglio vincendo anche contro i bianconeri all'Olimpico ma successivamente complice la risalita dei torinesi e le mancanze della Roma i ruoli si sono invertiti, vediamo un'analisi tattica di questo eterno confronto.

Innanzitutto la Roma dovrebbe presentarsi  con un 4-2-3-1 con Szczesny, Torosidis, Manolas, Rudiger Digne dietro; De Rossi e Pjanic in mezzo con Salah, Nainggolan e Florenzi a supporto di Dzeko. Un'altra ipotesi suggestiva è quella del 3-5-2 speculare alla Juve con De Rossi difensore e Totti a supporto di Dzeko.

Considerando la prima ipotesi e confrontandola col 3-5-2 della Juventus si nota subito come i bianconeri possano creare superiorità numerica a centrocampo, pericolo che dovrà essere scongiurato da un buon lavoro nelle due fasi degli esterni giallorossi, in questo senso sembra orientata la scelta di Florenzi che sarà sicuramente in grado di adempiere in maniera eccellente entrambe le fasi; più rischiosa è la scelta di Salah: l'egiziano è meno propenso a rientrare ma la sua estrema pericolosità offensiva mettera in apprensione e limiterà la spinta offensiva del suo diretto avversario (Asamoah?).

Spostandoci un po' più avanti arriviamo a quella che potrebbe essere la chiave vincente per i giallorossi: i tre uomini alle spalle di Dzeko saranno fondamentali per mettere in difficoltà la difesa Juventina, in particolare il treqaurtista centrale sarà l'uomo della provvidenza per la squadra di Spalletti; per quel ruolo sono in lizza Iago Falque e Nainggolan, lo spagnolo garantisce più tecnica ma meno dinamismo  ( che sarebbe portato però da De Rossi) mentre il belga garantirebbe una presenza tutto campo che spesso è stata imprescindibile per l'undici capitolino.

La partita sembra quasi proibitiva per questa Roma ma se riuscirà a sbrogliare i due dilemmi tattici proposti potrebbero esserci delle sorprese e lo scontro dello Stadium potrebbe segnare la svolta.