Verso Inter - Carpi, Castori suona la carica: "A Milano per fare la nostra gara"

Il tecnico dei biancorossi in conferenza stampa: "Siamo carichi ed entusiasti, possiamo fare risultato. Non pensiamo al Palermo"

Verso Inter - Carpi, Castori suona la carica: "A Milano per fare la nostra gara"
Verso Inter - Carpi, Castori suona la carica: "A Milano per fare la nostra gara"

II Carpi è reduce da due vittorie consecutive rispettivamente contro Udinese e Sampdoria, ma domani è atteso dalla delicata sfida contro l'Inter a San Siro. Dopo aver scavalcato il Frosinone in classifica, i biancorossi credono fortemente alla salvezza. Fabrizio Castori, intervenuto quest'oggi in conferenza stampa, ha presentato il match del Meazza: "Domani sarà una partita difficilissima contro una squadra molto forte ed equilibrata come l’Inter. Andremo ad affrontare la gara con lo spirito giusto, con serenità, abbiamo la consapevolezza di essere in un buon momento e vogliamo giocarci la partita. E’ chiaro che sarà difficile uscire dal Meazza con un risultato positivo, ma ce la giocheremo. L’importante è che scenderà in campo un Carpi all’altezza della situazione, non ci sono partite perse in partenza".

Il tecnico biancorosso spera in un'altra grande prova per proseguire la striscia positiva: "L’inter ha svariate soluzioni tra le quali scegliere ed ha in organico tanti calciatori forti, molti dei quali che giocano nelle proprie nazionali, possono mettere in difficoltà chiunque. Noi pensiamo a noi stessi: abbiamo superato l’impatto con la Serie A, non dobbiamo lasciarci suggestionare dai campioni che andiamo ad affrontare e fare la nostra partita. In campo dovremo essere corti, per poter essere aggressivi e ripartire: con il gioco di squadra possiamo sopperire alle differenze nelle individualità tra le due squadre". 

Chisura sui probabili undici che domani scenderanno in campo; Castori deve ancora sciogliere qualche dubbio, specialmente per quanto riguarda il fronte offensivo: "Sabelli? E’ un esterno di fascia rapido che va a completare la nostra linea difensiva. Tutti i nuovi sono pronti per l’utilizzo ed avranno la possibilità di dare il proprio contributo in vista dei prossimi impegni ravvicinati, per gestire bene le energie e per accelerare il loro processo di inserimento".