Roma, il punto sull'infermeria in vista della sfida alla Sampdoria

Facciamo il punto sugli infortunati giallorossi e sulle loro prospettive di recupero.

Roma, il punto sull'infermeria in vista della sfida alla Sampdoria
Il punto sull'infermeria giallorossa

La Roma è, come sempre in questo periodo, alle prese con diversi infortuni. Ultimi casi in ordine di tempo quelli che riguardano De Rossi e Pjanic, che vanno ad aggiungersi alla lunga lista comprendente anche Strootman, Dzeko, Totti e Florenzi. Andiamo dunque a vedere singolarmente tutte le situazioni degli infortunati giallorossi, che preoccupano e non poco Spalletti in vista della sfida contro la Sampdoria dell'ex Vincenzo Montella. .

CAPRADOSSI/NURA - Il giovane difensore centrale è stato operato qualche mese fa al crociato e sta recuperando, oggi ha svolto lavoro individuale. Si attende con ansia il suo rientro, anche perché Luciano Spalletti punta molto su di lui; stessa situazione per Nura fortemente voluto dal tecnico, che attende l'idoneità dopo lo stop alla visita di Novembre per un piccolo problema cardiaco.

TOROSIDIS - Il giocatore greco si è infortunato la scorsa settimana e dovrà stare fermo 15-20 giorni in quanto soffre di un riacutizzarsi al problema al polpaccio già accusato in passato, tanto che gli esami hanno evidenziato una lesione muscolare di primo grado; per questo oggi ha svolto solo fisioterapia.

DIGNE - Il terzino francese ex PSG manca da due partite a causa di un risentimento al flessore destro. Tuttavia dalle parti di Trigoria sono ottimisti e contano di averlo per la settimana prossima, così come ottimista è parso il giocatore nell'intervsita odierna; il suo rientro è ancora da destinarsi infatti oggi ha svolto un lavoro personalizzato.

STROOTMAN - Lo sfortunato centrocampista olandese sembra vicino al nuovo rientro, con l'ottimismo che è giustificato da due buone notizie: innanzitutto è stato inserito nella lista Uefa al posto di Salih Ucan, in secondo luogo venerdì dovrebbe giocare con la Primavera giallorossa. Dalle parti di Trigoria sperano che sia la volta per un rientro che servirebbe come il pane alla Roma sia in chiave campo sia in chiave economica perchè in caso l'olandese avesse ricadute sarebbe grande il rimpianto di non averlo venduto quando aveva mercato.

DE ROSSI/PJANIC - I due giocatori usciti anzitempo contro il Sassuolo, anche se le rispettive condizioni non preoccupano enormemente però. Si è trattato soprattutto di uscite a scopo precauzionale visto che il bosniaco ha accusato solo una botta alla tibia, mentre il centrocampista italiano soffre di un leggero affaticamento al polpaccio ma, visti i problemi passati, ha preferito fermarsi e non forzare.

FLORENZI - Il centrocampista out contro il Sassuolo sembra guarito dalla botta alla caviglia rimediata contro la Juventus e, secondo quanto riferito da Angelo Mangiante, dovrebbe riuscire a recuperare per il posticipo di domenica sera contro la Sampdoria, tuttavia oggi ha svolto ancora lavoro personalizzato.

DZEKO - L'attaccante bosniaco, diventato oggi papà, è anch'egli guarito dal fastidio al polpaccio e ieri si è diviso tra palestra e fisioterapia mentre oggi ha svolto lavoro individuale; Spalleti spera di riaverlo domenica anche per continuare il suo processo di cura per rigenerare il gigante bosniaco.