Setti si appella ai tifosi: "Non molliamo e continuiamo a stare uniti"

In un momento difficile della stagione del Verona il presidente Setti si rivolge a tutti i tifosi dell'Hellas con una lettera sul sito ufficiale del club.

Setti si appella ai tifosi: "Non molliamo e continuiamo a stare uniti"
Setti, presidente del Verona. Fonte: google.com

La sconfitta contro il Carpi, per di più in casa al Bentegodi, è stato un colpo davvero duro per tutto il Verona di Delneri e in generale per l'ambiente dei gialloblu. L'incubo della retrocessione è sempre più vicino, ma il presidente Setti chiede alla squadra e ai tifosi di non mollare nulla fino all'ultimo secondo della stagione.

Il numero uno dell' Hellas si è rivolto ai tifosi del Verona attraverso una lettera aperta sul sito ufficiale del club: "Cari tifosi dell’Hellas Verona, in un momento così difficile dal punto di vista sportivo, vi chiedo di guardare al futuro a prescindere dagli ultimi risultati. Anche io, come voi, vi assicuro, sto soffrendo per l’attuale situazione, che mai avrei paventato a inizio stagione. Abbiamo però il dovere di provare a raggiungere un obiettivo, onorando la maglia fino all’ultimo minuto del campionato. Non molliamo, continuiamo a stare uniti, fermo restando che il vostro attaccamento mostrato finora non ha eguali ed è stato costante per tutta la stagione; vi ringrazio, pur sapendo che non vi sia ragione per ribadirlo essendo un fatto lampante ma non scontato.

Accetto le critiche, qualsiasi esse siano, purché costruttive, ma dobbiamo tutti assieme insistere e perseguire perché siamo l’Hellas e questo non dobbiamo dimenticarlo, mai. A fine anno, ci saranno, in ogni caso ed in ogni modo, le occasioni per la analizzare a fondo la stagione e tirare le somme. Adesso dobbiamo crederci e dobbiamo imporcelo. Il Club, costante nella sua attività e presente, deve e dovrà avere la capacità di rialzarsi dopo una caduta, con ancor più entusiasmo e fiducia rispetto a prima. Ora però, in questi dodici giorni, prepariamo a dovere la sfida con il Bologna, noi e voi assieme." 

Bisogna onorare questo campionato fino all' ultima giornata e chissà che non possa accadere qualcosa di inaspettato per il Verona in queste ultime giornate. Indispensabile, però, non abbandonare le residue speranze di salvezza rimaste dopo la gara contro il Carpi.