Succede tutto in 8 minuti al "Karaiskakis": Grecia batte Montenegro 2-1

Vittoria in amichevole per la Grecia sul Montenegro per 2-1 grazie alle reti di Tzavellas e Karelis. Per gli ospiti momentaneo pareggio di Tomasevic.

Succede tutto in 8 minuti al "Karaiskakis": Grecia batte Montenegro 2-1
GRECIA
2 1
MONTENEGRO
GRECIA : KARNEZIS, PAPASTATHOPULOS, STAFYLIDIS ( 87 SIOVAS), MANOLAS ( 67'OIKONOMU), TZAVELLAS, MANDALOS (46'KARELIS), FORTOUNIS, SAMARIS, TOROSIDIS ( 84'TZIOLIS), MITROGLU ( 93'TACHTSIDIS), PETSOS. ALL. SKIBBE
MONTENEGRO: MIJATOVIC; SAVELIJCH, SIMIC, TOMASEVIC ( 76'ZVEROTIC), MARUSIC, SCEKIC ( 85'MANDALOS), BAKIC ( 75'GRBIC), WUKEVIC, RODIC ( 88'ZODIC), BECIRAJ, MUNGOSA ( 70'RAICEVIC). ALL.TUMBAKOVIC
SCORE: 2-1. 1-0 55' TZAVELLAS, 1-1 57' TOMASEVIC, 2-1 63' KARELIS
ARBITRO: KOVACS AMMONITI: SIMIC, TOMASEVIC, BAKIC, VUKEVIC (M) STAFYLIDIS, PETSOS, TOROSIDIS (G)
NOTE: STADIO KARAISKAKI AMICHEVOLE

Vince la Grecia l'amichevole tra le scontente dei gironi di qualificazione per Euro 2016. Succede tutto in otto minuti della ripresa, dopo un primo tempo che dire noioso è poco. Al 55' la Grecia passa in vantaggio grazie ad una punizione magistrale di Tzavellas. Passano solo due minuti che al 57' il Montenegro pareggia con il colpo di testa del difensore Tomasevic. Non è finita qui, perchè al 63', dopo un contropiede perfetto, Karelis batte Mijatovic e sigla il 2-1 finale. 

La gara.

Esperimenti tattici per entrambi gli allenatori in questa amichevole. Scribbe lancia Mitroglu insieme a Petsos con i giallorossi Manolas e Torosidis titolari. Nel Montenegro Jovetic parte dalla panchina. 

Primi minuti di partita caratterizzati da un lungo possesso palla della Grecia, talvolta sterile. Al 6' errore di Vukcevic in uscita, Samaris prova a pescare Mitroglou in profondità. Palla lunga, esce senza problemi Mijatovic. All' 8' altro erroraccio della difesa montenegrina con  Simic che buca un intervento in area di rigore, ma ancora Mitroglou non è preciso nel calciare in porta. Al 13' arriva la prima occasione del match ed è per la Grecia con un tiro potentissimo di Fortounis che impegna severamente Mijatovic. Dopo venticinque minuti clima surreale allo stadio e ritmo molto basso con la Grecia che fa la partita.  Al 33' seconda chance per i padroni di casa con Mitroglu. Bel movimento spalle alle porta e conclusione di prima intenzione. Deviazione e palla in corner. 

Nella ripresa si riparte con un cambio: per la Grecia dentro Karelis, fuori Mandalos. Al 55' la Grecia si porta in vantaggio  con una ottima esecuzione di Tzavellas, che su punizione batte Mijatovic con un sinistro perfetto che scavalca la barriera depositandosi in rete 1-0.  Il vantaggio dura due minuti perchè al 57' il Montenegro pareggia: corner dalla destra, dormita di Manolas e Tomasevic che deposita in rete di testa, 1-1. Partita che diventa d'un tratto bellissima e al 63' super contropiede della Grecia, con una palla perfetta servita in profondità per Karelis, che di sinistro batte Mijatovic un preciso sinistro sul secondo palo 2-1. Al 67' cambio per la Grecia: fuori Manolas, c'è Oikonomou. Al 70' cambia anche Tumbakovic: spazio per Raicevic al posto di Mugosa. Al 75' altro cambio nel Montenegro: fuori Bakic dentro Grbic. Al 76' nuovo cambio per gli ospiti: dentro Zverotic al posto dell'autore del gol Tomasevic. All' 84' cambio per la Grecia: dentro Tziolis, fuori Torosidis. Cambia anche il Montenegro: c'è Mandalos al posto di Scekic. All' 87' altro cambio Grecia: dentro Siovas, fuori Stafylidis. All' 88' nuovo cambio per il Montenegro: dentro anche Zoric al posto di Rodic.  Al 93' dentro anche Tachtsidis al posto di Mitroglou nella Grecia.  

Dopo il 2-1 della Grecia la partita sostanzialmente finisce, spezzettata dai numerosi cambi da ambo le parti. I padroni di casa vincono meritatamente il "derby" con il Montenegro e muove i primi passi verso la ricostruzione in vista delle qualificazioni ai Mondiali 2018.