Serie B: tante rose a quota 42, mancano gli ultimi posti playoff

La Pro contro il Perugia, il Latina in casa e contro il Vicenza. Impegno difficile per la Salernitana, mentre spicca il big match Cesena-Novara.

Serie B: tante rose a quota 42, mancano gli ultimi posti playoff
Serie B: tante rose a quota 42, mancano gli ultimi posti playoff

Con l’emozione che coinvolge da sempre gli appassionati di Lega B, ci si avvia lentamente verso la fase finale del campionato, con molte posizioni ancora incerte a centoventi minuti dai definitivi triplici fischi. Il primo verdetto da decidere, ancora, riguarda le prime posizioni, con Crotone e Cagliari distanziate da soli due punti. I calabresi, nel loro trentasettesimo turno, andranno in casa di un Trapani già qualificato ai playoff ma intenzionato a confermare la quarta posizione in classifica. Si prevedono scintille. Più abbordabile, l’impegno del Cagliari, pronto ad ospitare una Salernitana con l’acqua alla gola dopo i tre punti che la federazione ha ridato al Lanciano. I campani devono vincere, condizione apparentemente proibitiva considerando anche il bisogno di punti dei sardi. Trasferta agevole, poi, per il Pescara, che potrebbe però cedere punti al Modena per meglio preservarsi in vista dei playoff. Occasione importante, dunque, per i canarini, che possono continuare a sognare una travagliata salvezza.  Ancora paradossalmente non certo del pass per il torneo post stagione regolare, cerca punti in casa del Brescia il Bari, sulla carta favorito data la totale mancanza di obiettivi delle rondinelle. Un’occasione importante, per i galletti, da non lasciarsi sfuggire.

Stesso discorso, per lo Spezia, che vuole continuare a sognare ripetendo magari la bellissima prestazione dello scorso turno. I liguri giocheranno in casa del Como, retrocesso da tempo e già proiettato verso una stagione di Lega Pro che dovrà essere soltanto breve parentesi di Purgatorio. Vero e proprio incrocio pericoloso, poi, Cesena-Novara, novanta minuti che potrebbero decretare la fine di un sogno per una delle due formazioni. Sulla carta sono favoriti i più forti romagnoli, occhio però ai colpacci piemontesi, spesso usciti con il massimo dei punti da gare poco agevoli. Pronta ad approfittarne, l’Entella, che in casa e contro l’Avellino potrebbe definitivamente rientrare nel discorso playoff in caso di vittoria convincente. Il gruppo di Chiavari deve però dimenticare lo scivolone in casa del Vicenza, vero e proprio stop in vista dell’obiettivo finale. Lontano da ogni obiettivo, il Perugia, che in casa potrebbe cedere preziosi punti ad una Pro Vercelli che vuole chiudere definitivamente il discorso-salvezza. I vercellesi sono paradossalmente favoriti, difficile infatti pensare ad un successo netto dei Grifoni.

Scendendo nelle zone di bassa classifica, sfida interessante per il Lanciano, reduce da due sconfitte ma obbligato a vincere ora che la salvezza è più vicina. La Ternana è comunque avversario sulla carta poco pericoloso, si può pensare ai tre punti. Dopo due vittorie consecutive, trasferta ostica per il Vicenza, in casa di un Latina che deve inseguire i tre punti dato il ventesimo posto. Le squadre a 42 punti sono ben quattro, questa giornata potrebbe dunque essere decisiva per il discorso salvezza-retrocessione. A cinque punti dalla salvezza, trasferta da dentro o fuori quantomeno per i playout per il Livorno, in casa di un Ascoli stravolto dalla rescissione di Mangia. Gli amaranto possono dunque far leva su una situazione confusa in casa picena, con la consapevolezza però di dover mantenere la calma in vista del decisivo scontro.

DI SEGUITO LE GARE DI GIORNATA:
Perugia-Pro Vercelli
Ascoli-Livorno
Brescia-Bari
Cagliari-Salernitana
Cesena-Novara
Entella-Avellino
Lanciano-Ternana
Latina-Vicenza
Modena-Pescara
Trapani-Crotone
Como-Spezia