Euro 2016, gruppo B: esordio d'orgoglio per il Galles, aggrappato a Bale

Il Galles è all'esordio nel campionato europeo, malgrado un nucleo di buoni giocatori l'inesperienza potrebbe costare cara ai britannici.

Euro 2016, gruppo B: esordio d'orgoglio per il Galles, aggrappato a Bale
Galles esordio d'orgoglio per i gaelici aggrappati a Bale

Quando pensi Galles non pensi certo al calcio, dato che l'isola dei dragoni è patria soprattutto di palla ovale, con numerosi successi internazionali e onorevoli apparizioni al Sei Nazioni; questa visione è diventata ormai restrittiva in quanto in Galles si sta sviluppando un movimento calcistico di tutto rispetto. I Gaelici occupano ormai un rispettabilissimo 17esimo posto nel ranking Fifa e possono vantare una superstar come Gareth Bale e un nucleo di buoni giocatori come Allan del Liverpool, Ramsey dell'Arsenal e King reduce dal miracolo Leicester. La crescita del movimento però non passa solo dai giocatori, passa anche da un tecnico preparato come Coleman e dal lavoro sui vivai che nella terra dei dragoni è rappresentato da Dragon Park, un centro a Newport per lo sviluppo dei talenti giovanili.

Il punto di forza è sicuramente Gareth Bale, il centrocampista di Cardiff classe 89' è uno dei migliori calciatori del mondo ed è in grado di trascinare una squadra da solo alla vittoria: si tratta di un'ala che può giocare anche da seconda punta, è ambidestro anche se mancino naturale ed è in possesso di grande prestanza fisica, condita da una velocità impressionante; queste doti gli permettono di essere pericoloso sia con le conclusioni dalla distanza sia con le progressioni (impressionante quella contro l'Atletico qualche anno fa in Copa Del Rey)

Passiamo ora all'analisi reparto per reparto dei 29 convocati:

Portieri: Wayne Hennessey (Crystal Palace), Danny Ward (Liverpool), Owain Fon Williams (Inverness).

Il titolare tra i pali dovrebbe essere Hennessey, il portiere impegnato pochi giorni fa nella finale di F.A. Cup col Crystal Palace. Difende la porta della nazionale ormai dal 2007 e verrà sicuramente preferito al giovane portiere Ward del Liverpool che vanta una sola presenza in nazionale maggiore.

Difensori: Ben Davies (Tottenham Hotspur), Neil Taylor (Swansea City), Chris Gunter (Reading), Ashley Williams (Swansea), James Chester (West Brom), Ashley Richards (Fulham), Paul Dummett (Newcastle), Adam Henley (Blackburn), Adam Matthews (Sunderland), James Collins (West Ham)

Il reparto arretrato dovrebbe essere una garanzia per Coleman: lo zoccolo di giocatori che militano in BPL dovrebbe garantire una grande solidità difensiva, testimoniata già dai soli 4 gol subiti nelle 10 partite di qualificazione. La batteria titolare dovrebbe essere composta da Taylor, Chester, Gunter, Richards e dal capitano Ashley Williams; i nomi non sono eccelsi, ma si tratta appunto di giocatori di sicura affidabilità (Anche internazionale?) e la cui intesa dovrebbe essere facilitata dal fatto che 2/5 militano nello Swansea, squadra di punta del paese.

Centrocampisti: Aaron Ramsey (Arsenal), Joe Ledley (Crystal Palace), David Vaughan (Nottingham Forest), Joe Allen (Liverpool), David Cotterill (Birmingham City), Jonathan Williams (Crystal Palace), George Williams (Fulham), Andy King (Leicester), Emyr Huws (Wigan), Dave Edwards (Wolves).

Salendo con la lente si inizia a scorgere qualche giocatore di qualità, anche qui il nucleo è costituito solo da giocatori di BPL e Championship a cui va aggiunta la stella Bale che però si aggregherà solo dal 5 giugno alla squadra ed è quindi escluso al momento dai 29. Il trio titolare dovrebbe essere costituito da Allen, Ramsey ed Andy King: il centrocampista del Liverpool è reduce da un'anonima finale di Europa League ma è sicuramente un punto fermo della nazionale con la sua capacità di impostazione sopraffina e velocità ottima; il  Gunner sarà invece il Jolly del centrocampo con la sua versatilità (gioca anche trequartista) e la sua abilità negli inserimenti in zona gol; la novità più sfiziosa è sicuramente King, protagonista del miracolo Leicester insieme a Kantè, sarà il distruttore di gioco del Galles: saprà portare lo spirito delle Foxes anche ai dragoni?

Hal Robson-Kanu (Reading), Sam Vokes (Burnley), Tom Bradshaw (Walsall), Tom Lawrence (Leicester), Simon Church (Nottingham Forest), Wes Burns (Walsall).

Pochi dubbi sul reparto avanzato, qui infatti dovrebbe agire la superstar Gareth Bale alle spalle di Tom Bradshaw che si dovrà contendere la maglia con Robson-Kanu.

Il roster del Galles non abbonda di talenti, abbonda però di ottimi giocatori di squadra, che qualora riuscissero a girare tutti insieme al servizio di Gareth Bale potrebbero creare problemi a tutte le avversarie del girone: la Slovacchia non è certo irresistibile e la Russia spesso ha sofferto gli appuntamenti importanti; fuori campo appare invece la forte Inghilterra.