Lanciano - Salernitana 1-4: i granata ipotecano la salvezza

La squadra di Menichini costruisce un bel vantaggio in vista della sfida di ritorno, e a meno di clamorosi colpi di scena è ormai certa di partecipare al prossimo campionato di Serie B. La Virtus Lanciano vede sempre più vicina la Lega Pro.

Lanciano - Salernitana 1-4: i granata ipotecano la salvezza
Virtus Lanciano
1 4
Salernitana
Virtus Lanciano: Cragno; Salviato, Rigione, Amenta, Di Matteo; Vitale, Bacinovic, Rocca (Turchi, min.66); Vastola (Aquilanti, min.7), Marilungo; Bonazzoli (Padovan, min.72).
Salernitana: Terracciano; Tuia, Bernardini, Empereur, Rossi (Franco, min.38); Nalini (Gatto, min.77), Pestrin, Odjer, Zito; Donnarumma (Moro, min.83), Coda.
SCORE: 0-1, min. 9, Donnarumma. 1-1, min. 16, Marilungo. 1-2, min. 21, Zito. 1-3, min. 81, Gatto. 1-4, min. 91, Coda.
ARBITRO: Manganiello (ITA). Admonished Rossi (min. 24), Bacinovic (min. 46), Salviato (min. 54), Donnarumma (min. 70), Aquilanti (min. 83)
NOTE: Andata play-out Serie B. Stadio "Biondi", Lanciano.

La Salernitana, con una prestazione superlativa si aggiudica la gara d'andata dei play-out contro la Virtus Lanciano. I granata infatti segnano ben 4 reti, con quattro uomini diversi, e per gli abruzzesi non c'è  nulla da fare. La squadra si dimostra poco compatta ed equilibrata ed i campani ne approfittano concretizzando ogni occasione creata. La formazione di Menichini è brava ad imprimere fin da subito ritmi molto alti, sorprendendo i rossoneri che dopo 9 minuti sono già in svantaggio per la rete siglata da Donnarumma, il quale, dopo un passaggio di Zito, salta i due difensori centrali avversari e supera Cragno con un tiro potente e preciso. I padroni di casa reagiscono immediatamente con Marilungo che sigla il pareggio su azione d'angolo, ma passano appena 5 minuti ed i campani si riportano in vantaggio con Zito, che con un fantastico sinistro a volo, su cambio di campo di Nalini, batte l'estremo difensore avversario. Nella ripresa sono i frentani a comandare il gioco ed i granata provano a sfruttare gli spazi in contropiede e proprio su alcune di queste situazioni nascono le due reti che avvicinano la Salernitana alla salvezza. La Virtus prova a rendersi pericolosa ma Gatto prima e Coda poi chiudono la sfida. Per gli uomini di Maragliulo ora si fa veramente dura e a meno di miracoli i frentani andranno a Salerno per salvare almeno l'orgoglio, mentre la formazione di Menichini può ritenersi soddisfatta di quanto fatto. 

La Salernitana parte subito forte con Nalini che supera Amenta e tira verso Cragno, che è bravo nella respinta. Al 10' granata in vantaggio con Donnarumma che sfrutta al meglio un assist di Zito per tirare in maniera vincente verso la porta avversaria. Ancora il laterale campano serve Coda che, da posizione defilata, manda la sfera sul fondo. Gli abruzzesi reagiscono con un tiro da fuori area di Bonazzoli che viene ben parato da Terracciano. Sull'azione susseguente Vitale da calcio d'angolo pesca in area Marilungo che, tutto solo, può schiacciare di testa la palla che vale il pareggio. Al 22' Salernitana nuovamente in vantaggio: Nalini va al cambio di gioco per Zito che col sinistro a volo spedisce la palla dove Cragno non può arrivare. Al 27' ci prova Odjer da lontano, ma la mira è completamente da rivedere, infatti il pallone finisce lontano dai pali della porta avversaria. Al 36' Donnarumma arriva con i tempi giusti sul cross di Zito, ma la sfera finisce di poco sul fondo. Al 43' Cragno si deve superare sul tocco ravvicinato di Coda, ben servito da Donnarumma. Nell'ultimo minuto di recupero della prima frazione è lo stesso attaccante granata a sfiorare il 3-1 con un colpo di testa, su calcio d'angolo battuto da Zito, che finisce contro il palo. Il primo tempo quindi si chiude sul risultato di 2-1 per i granata, che legittimano il vantaggio con svariate occasioni da rete sprecate. 

Il secondo tempo si apre con Marilungo che salta Empereur e tira verso la porta avversaria, ma Terracciano in uscita riesce a respingere la sfera. Al 52' Odjer scarica per Pestrin che calcia dalla distanza ma la palla si perde di parecchi metri sul fondo. Sul capovolgimento di fronte ci prova anche Salviato, ma il pallone sorvola la traversa. Salernitana pericolosa con Zito che tira in diagonale dopo aver superato Salviato, ma Cragno blocca la sfera in due tempi. Al 77' gol del pareggio sfiorato dai frentani: Turchi batte una punizione in area trovando lo stacco di Amenta che spedisce la sfera di pochi metri sul fondo. I rossoneri ci provano anche con Rigione che avanza in fase offensiva e tira, ma Terracciano non si fa sorprendere e para la conclusione del difensore della Virtus. La squadra di Maragliulo si rende pericolosa con Turchi che svetta di testa su cross di Marilungo, ma la palla si spegne a lato della porta avversaria. Sul capovolgimento di fronte la Salernitana segna il 3-1: Coda fa da sponda su un lancio proveniente dalla difesa, la palla viene raccolta da Gatto che da fuori area fa partire un tiro che diventa imparabile per Cragno. All'86' ci prova Bacinovic dalla lunga distanza, ma Terracciano si allunga e devia. Al 90' Turchi raccoglie un lancio lungo e da posizione defilata tira verso la porta avversaria, ma la palla si perde oltre la traversa. Nel recupero arriva anche il 4-1 dei granata: situazione di 2 contro 1, con Moro che serve Coda il quale davanti a Cragno non sbaglia. La Virtus si rituffa in avanti con Padovan che lascia partire il destro, ma l'estremo difensore avversario non si fa cogliere impreparato e para. Finisce 4-1 per la Salernitana che è ora ad un passo dalla salvezza.