Amichevoli 'italiane': cade solo il Chievo, volano Cagliari e Genoa. Pari per l'Udinese. In evidenza anche Palermo e Bologna

I clivensi perdono 3-0 contro lo Standard Liegi, già in avanti di preparazione. Dilagano Genoa, Cagliari e Palermo, bene anche il Bologna. 2-2 tra Udinese e Krasnodar.

Amichevoli 'italiane': cade solo il Chievo, volano Cagliari e Genoa. Pari per l'Udinese. In evidenza anche Palermo e Bologna
www.pianetagenoa1893.net

Risultati altalenanti nelle amichevoli internazionali che, ieri, hanno visto protagoniste molter compagini di A. Direttrici interessanti ma, comunque, ancora aleatorie visti i pochi giorni di ritiro. In casa dello Standard Liegi, cade seccamente il Chievo Verona, uscito sconfitto dalla sfida belga grazie alle reti di  Santini,  Arslanagic, Edmilson Jr. Poco male, comunque, per il clivensi, battuti sì ma contro una rosa il cui campionato inizierà a luglio e, qundi, molto più avanti nella preparazione. Buone risposte comunque da parte degli ospiti, con Maran che ha proposto l'ormai consueto 4-3-1-2. 

Importante 2-2, invece, per l'Udinese contro il Krasnodar, squadra militante nella massima lega russa. Buona prova per i ragazzi di Iachini, doppiamente avanti grazie a Thereau e Badu ma raggiunti, poi, dalle marcature siglate da Akhmedov e Smolov. Poco male, comunque, per una rosa ancora in fase di costruzione e di rodaggio ed in attesa della miglior forma del talento Penaranda, brillantissimo talento venezuelano pronto a dire la sua in serie A e messosi in luce nella scorsa Copa America. Gli addetti ai lavori già lo paragonano a Suarez, vedremo quanto c'è di vero in queste voci. 

Sontuoso 9-0, poi, per il Bologna di Donadoni contro i dilettanti della Virtus Acquaviva. Autore di quattro gol, con Floccari che invece si è fermato a due. Una prestazione di livello e tonica a cui, però, non si sono aggiunti gli esordi dei neo-acquisti Pulgar, Krejci e Nagy. Larghissima vittoria anche per il Palermo, che sigla dieci reti contro gli austriaci dell'Asko Mittern trovando in Trajkovski e Lazaar punti fermi da cui ripartire, entrambi autori di una doppietta. Grande prova anche per Balogh, che è riuscito a segnare ma ha fatto vedere, comunque, gran belle cose.

Test superato a pieni voti anche per la neo-promossa Cagliari, capace di superare per 16-0 il Pieve di Bono. Su tutti gli atleti utilizzati da Rastelli spicca, manco a dirlo, Joao Pedro, autore, così come Deiola, di una tripletta. Due reti, invece, per Giannetti, Pajac e Capello, solo una per Tetteh, Di Gennaro, Farias e Cop. Vittoria assolutamente convincente, infine, per il nuovo Genoa targato Juric. I grifoni marcano per diciotto volte il tabellino, subendo anche una rete dai rispettivi avversari, gli austriaci del Valstubai. Trascinatore dei rossoblu, Pavoletti autore di cinque gol, con Pandev ed Gakpé capaci di segnare, rispettivamente, quattro e tre reti. Subito buono l'innesto di Ocampos fermatosi, si fa per dire, ad una doppietta.