Amichevoli, un buon Pescara cade con il Celta Vigo: 1-2 a Castel di Sangro

Gli abruzzesi cadono con il Celta Vigo sotto i colpi di Naranjo e Iago Aspas. A segno Manaj per gli uomini di Oddo.

Amichevoli, un buon Pescara cade con il Celta Vigo: 1-2 a Castel di Sangro
Amichevoli, un buon Pescara cade contro il Celta Vigo: 1-2 a Castel di Sangro
Pescara
1 2
Celta Vigo

La prima amichevole di lusso si chiude con una sconfitta per il Pescara che, a Castel di Sangro, cade per 1-2 contro la blasonata squadra spagnola del Celta Vigo, militante in Europa League. Gli Spagnoli si portano in vantaggio al 17' con Naranjo che mette dentro da due passi. Il Pescara gioca bene e al 73' pareggia con Manaj ma poco dopo Iago Aspas fissa il punteggio sull'1-2 finale. Adesso i biancazzurri torneranno in campo il 9 agosto contro la Vastese prima del match di Coppa Italia in programma il 13 contro la vincente tra Frosinone e Como.

La gara.

Parte bene il Pescara con un tiro di Benali al 10’ per ma Sergio blocca senza problemi. Il Celta Vigo però non sta a guardare e si porta in vantaggio sette minuti dopo con Naranjo grazie a un colpo di testa nel cuore dell’area abruzzese, 0-1. Il Delfino prova subito a rispondere con Caprari: dopo una splendida serpentina viene atterrato al limite ma dal successivo calcio di punizione nulla da segnalare. Il Pescara insiste e va vicinissimo al pareggio con Memushaj, solo Sergio con un gran intervento sventa in angolo. Al 41’ i ragazzi di Oddo sfiorano la parità: Manaj dopo una serie di finte appoggia la sfera in area per Benalì che, dal fondo, trova ancora l’estremo galiziano a negare la gioia del gol.

Nella ripresa le due squadre continuano a spingere senza però trovare la via del gol. Al 65’ il Pescara va vicinissimo al pareggio: contropiede fulmineo, palla al centro e Nicastro, di prima intenzione, manda alto dal dischetto del rigore. Il Celta Vigo risponde immediatamente ma Fiorillo respinge una conclusione forte angolata. Gli Abruzzesi non mollano e pareggiano meritatamente al 73’: Caprari salta un avversario penetra in area e scarica al centro per Manaj che, rapace, segna il gol dell’1-1. Dura poco la gioia del pari perchè gli spagnoli riescono a portarsi nuovamente in vantaggio grazie ad un’azione insistita in area  con  Iago Aspas al minuto 83. Nei minuti finali non succede più nulla. Un buon Pescara non basta per vincere, ma convince.