Italia, Ventura dopo la sconfitta: "Dopo 3 giorni non potevo pretendere molto"

Le parole del tecnico azzurro: "Non sarà difficile limare alcuni dettagli che hanno pesato negativamente. Contro Israele faremo prestazione importante".

Italia, Ventura dopo la sconfitta: "Dopo 3 giorni non potevo pretendere molto"
Italia, Ventura dopo la sconfitta: "Dopo 3 giorni non potevo pretendere molto" -twitter. com

Parte male l'era di Ventura: nell'amichevole di lusso al San Nicola di Bari la Francia ha battuto per 3-1 l'Italia. Reti di Martial, Giroud e Kurzawa per i transalpini, la replica degli azzurri con Pellé al 21' non è bastata.

L'Italia ha alternato buone cose ad altre meno buone: "Non posso essere soddisfatto dal risultato- ha detto Giampiero Ventura a fine partita- è chiaro, ma la differenza fisica si vedeva in campo. Analizzeremo attentamente questa partita. Sono soddisfatto perché, dopo tre giorni, non potevo pretendere di più. I gol erano evitabili, ma era importante riprendere un discorso interrotto, di partecipazione e disponibilità"

Qualcosa si è visto, anche se non molto, nella prima Italia di Ventura: "Abbiamo preso i primi due gol in maniera evitabile. Quello che era importante era riprendere un discorso interrotto, di partecipazione, di disponibilità, di gioco. In alcuni momenti lo abbiamo fatto, e anche se ovviamente non sono contento del risultato, con questa disponibilità il tempo darà risposte importanti".

La Nazionale ha perso il ritmo e anche l'aggressività: "Cosa cambiare? Analizzeremo la partita, vedremo alcune cose che potevamo evitare. Il passaggio ad una prestazione migliore non è difficile, Israele non è la Francia. Sono convinto che faremo una prestazione importante"