Serie B: vincono Spal e Cittadella, occhio alle matricole terribili. Frenano Trapani ed Hellas, crollo Frosinone

I ragazzi di Stellone passano grazie ad una rete di Maniero su rigore, perde inaspettatamente il Frosinone. Buon pari per il Benevento contro il Carpi, Cittadella inaspettatamente a punteggio pieno.

Serie B: vincono Spal e Cittadella, occhio alle matricole terribili. Frenano Trapani ed Hellas, crollo Frosinone
www.tuttosport.com

In una serie B che ancora non riesce a proporre una giornata senza gare rinviate, si prende meritati applausi il Cittadella, primo a punteggio pieno dopo due giornate ed unico collettivo capace di compiere tale importante risultato. I veneti, neopromossi ma davvero temibili, riescono a superare senza troppi problemi la Ternana, vincendo in casa grazie alle reti di Letteri e Salvi. Frena sul mai facile campo dell'Arechi, invece, l'Hellas Verona, che contro la Salernitana non va oltre l'1-1 nonostante una prestazione gagliara e di rilievo. Avanti grazie ad una rete di Ganz nei minuti finali, gli Scaligeri si fanno raggiungere da Coda, perfettamente imbeccato dal nuovo acquisto Vitale. Prima vittoria stagionale, abbastanza inaspettata rispetto a quanto pronosticato, per il Brescia, abilissimo a mettere alle corde il Frosinone e a colpirlo grazie a Morosini e Caracciolo, ancora una volta in gol con la maglia delle Rondinelle. Eterno.

Finisce ugualmente in parità, poi, il big match tra Carpi e Benevento, con i Falconi più pericolosi ma mai effettivamente capaci di scardinare la gagliarda retroguardia campana. Avanti grazie ad un cioccolatino di Falco, gli Stregoni vedono vanificarsi l'insperato vantaggio a causa di un guizzo di Catellani, abilissimo a capitalizzare la lucida imbeccata di Pasciuti. Bene, comunque, per i ragazzi di Baroni. Si riprende ottimamente dalla sconfitta alla prima, invece, la Spal, vincente in casa contro un Vicenza tutt'altro che arrembante. I ferraresi, avanti nel primo tempo grazie ad Arini e Cremonesi, chiudono di fatto i conti al 91' con Zigoni, confermandosi matricola temibile e da affrontare senza inconsce sicurezze. Esordio vittorioso anche per il Pisa di Gattuso, trascinato ad una insperata vittoria grazie a Lisuzzo, autore dell'unico gol di gara al minuto undici. Una bella favola che, si spera, possa avere un lieto fine soprattutto a livello societario.

Vince all'ultimo e quando tutto sembrava ormai finito, invece, il Bari, che a Perugia passa di rigore addirittura al 95'. Eroe per una notte, così come spesso accaduto altre volte, Maniero, lucido nel battere Rosati anche a tempo quasi scaduto. Primo, importante successo stagionale per l'Entella, temibile in casa e vincente contro un Avellino ancora in fase di rodaggio: Masucci e Caputo i marcatori, i lupi devono ancora trovare la formula giusta. Frena inaspettatamente in casa e contro la Pro Vercelli, invece, il Trapani, praticamente micidiale lontano dalla Sicilia ma spesso zoppicante dentro il proprio stadio. I granata, subito sotto al 10' con Vajushi, si rialzano trascinati dal solito Coronado, al primo gol stagionale e all'ennesima ottima prestazione. Peccato, per l'undici di Cosmi, che poteva conquistare la prima vittoria stagionale contro un avversario tutt'altro che imbattibile. Finisce 0-0, invece, Latina-Spezia, una gara poco emozionante e senza troppi squilli. E' ancora lontano, infatti, il collettivo che tanto ha impressionato la scorsa stagione, si sente forse la mancanza di Calaio'.