Serie B, Frosinone - Pisa 0-0: poche emozioni al Matusa

Il Frosinone conduce a lungo il gioco ma non riesce a sfondare. Il Pisa contiene le azioni offensive orchestrate da Kragl e Dionisi con un'ottima organizzazione difensiva. Entrambe le squadre ora sono appaiate ad 8 punti in classifica.

Serie B, Frosinone - Pisa 0-0: poche emozioni al Matusa
Frosinone
0 0
Pisa
Frosinone: Bardi; M. Ciofani, Pryima, Ariaudo, Mazzotta; Kragl, Gucher (Gori, min.74), Sammarco (Soddimo, min.79); Paganini, Cocco (D. Ciofani, min.57), Dionisi. A disp: Zappino, Belvisi, Crivello, Frara, Volpe, Csurko. All. Marino
Pisa: Ujkani; Avogadri, Crescenzi, Lisuzzo, Longhi; Verna, Di Tacchio, Sanseverino; Varela (Peralta, min.73), Eusepi (Cani, min.83), Mannini (Montella, min.74). A disp: Giacobbe, Cardelli, Del Fabro, Golubovic, Favale, Fautario. All. Gattuso
ARBITRO: Daniele Minelli (ITA). Admonished Varela (min. 36), Di Tacchio (min. 43), Longhi (min. 87), Gori (min. 90), Kragl (min. 92)
NOTE: Quinta giornata Serie B. Stadio "Matusa", Frosinone

Il Frosinone domina lungo tutti i 90 minuti ma non riesce mai a concretizzare, frutto dell'ottima difesa del Pisa imposta da Gattuso. Il tecnico decide di lasciare l'iniziativa agli avversari che imperversano nella metà campo avversaria con Kragl e Dionisi, i quali però non riescono ad entrare nell'area di rigore toscana. Il centrocampista e l'attaccante frusinate si limitano a conclusioni dalla distanza che non impensieriscono più di tanto Ujkani. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 0-0, proprio a causa del grande tatticismo messo in mostra dalla squadra pisana.

Nel secondo tempo il Frosinone prova ad aumentare il proprio forcing offensivo, non facendo uscire il Pisa dalla propria metà campo. La squadra di Gattuso non riesce mai a proporsi in fase offensiva ma nonostante ciò la difesa non mostra segnali di cedimento. Solo nel finale arrivano le due chances da rete più nitide della partita: prima Ciofani si fa ribattere la conclusione a pochi metri dalla linea di porta, dopodichè Montella non riesce a finalizzare l'ottima azione personale a causa del grande intervento di Bardi. Uno 0-0 che non accontenta alcuna delle due formazioni, anche se per il Pisa ogni risultato, che non sia una sconfitta, può essere considerato come una vittoria considerando il difficile momento fisico, tecnico e societario. Per il Frosinone sono invece due punti persi che potranno riscattare nella prossima trasferta di Verona, mentre il Pisa ospiterà l'Ascoli.

Per vedere il primo tiro in porta bisogna attendere il 22' con Kragl che ci prova in sforbiciata su cross di Ciofani, ma Ujkani blocca in due tempi. Il Pisa risponde con un tiro da fuori area di Eusepi che si perde sul fondo. Ad un minuto dall'intervallo Paganini si rende pericoloso con un colpo di testa che termina di poco a lato. Partita molto bloccata con nessuna vera occasione da rete.

Il secondo tempo vede i ciociari riversarsi in attacco con Kragl che tira in porta ma Ujkani salva tutto deviando la sfera in calcio d'angolo. Sul corner seguente stacca Ariaudo ma la palla finisce sul fondo. Al 56' tenta la sortita dalla distanza Dionisi, ma la palla finisce oltre la traversa. Il Pisa sfiora il vantaggio con un tiro di prima intenzione di Verna che termina di poco a lato. Un minuto dopo ancora Kragl impegna l'estremo difensore avversario con una conclusione da fuori area, ma il n.1 pisano si fa trovare pronto nella parata. Al 68' Dionisi prova a sorprendere Ujkani dalla distanza ma il portiere della compagine toscana blocca la sfera senza problemi.

Se non è il n.18 frusinate il terminale offensivo dei padroni di casa, lo è Kragl che prova ancora una volta il tiro in porta ma Ujkani si dimostra nuovamente reattivo nella parata. Ancora Frosinone che, a otto dal termine, sfiora il vantaggio con Paganini che si fionda su uno spiovente in area di rigore ma manca clamorosamente il pallone. All'87' Ciofani ha una buonissima occasione dall'interno dell'area piccola ma la sua conclusione viene provvidenzialmente respinta da Ujkani. Due minuti dopo Montella si rende protagonista di una bellissima azione personale, conclusa con un tiro parato in maniera efficace da Bardi, il quale salva la propria porta. Nel recupero ha una buona opportunità Kragl con un calcio di punizione dai 20 metri deviato da Ujkani in calcio d'angolo. Non accade più nulla e la partita termina 0-0.