Serie B: il big match è Frosinone-Bari, le tre grandi vogliono tornare a vincere

Cittadella e Benevento, sconfitte alla scorsa, proveranno a riconquistare i tre punti, con l'Hellas pronto ad approfittarne. Spicca Bari-Frosinone, ultima chiamata per il Trapani.

Serie B: il big match è Frosinone-Bari, le tre grandi vogliono tornare a vincere
Serie B: il big match è Frosinone-Bari, le tre big vogliono tornare a vincere

Uscito con le ossa rotte dopo l'ultimo turno casalingo, impegno lontano dalle mura amiche per il Cittadella, in casa di un Perugia in forma e reduce da ben tre successi consecutivi. Il Grifone è particolarmente in forma, la matricola terribile non vorrebbe perdere altri vitali punti. Trasferta tutt'altro che agevole, contro cioè un collettivo decisamente votato all'attacco, per l'Hellas Verona, che dopo l'inaspettato 2-2 contro il Brescia non sarà di certo incline ad ulteriori imprevisti freni. Sulla carta gli Scaligeri sono assolutissimamente favoriti, guai però a sotto valutare i Picchi. Novanta tesissimi minuti lontani dal Vigorito, poi, per il Benevento di Baroni, in casa di una Virtus Entella salvata dal proprio portiere Iacobucci nella recente sfida contro il Bari. Gli Stregoni dovranno reagire dopo il primo stop stagionale, i liguri riprendere i tre punti per continuare a stazionare in quella zona playoffs beffardamente sfuggita nella scorsa stagione.

Potrebbe approfittare di eventuali impacci, il Carpi, momentaneamente quarto grazie alla soffertissima vittoria contro lo Spezia, gara difficile e risolta grazie ad un guizzo del solito Kevin Lasagna ed alle parate di Colombi. I Falconi, in casa e contro il Latina, non dovrebbero comunque avere troppi problemi: la vittoria è alla portata. Sfida al Partenio e contro un lupo ferito, per lo Spezia, che tenterà il colpo gobbo in casa dell'Avellino, seriamente in difficoltà dopo le prime otto uscite stagionali. Statisticamente parlando, tra le due formazioni, vige un forte equilibrio, con tanti pareggi negli ultimi incroci sportivi. A secco di successi da ben centottanta minuti, proverà a conquistare tre vitali punti il Pisa, impegnato in un vero e proprio scontro-salvezza contro l'incerottato Vicenza, attualmente penultimo. I ragazzi di Gattuso solo lontanissimi dalle zone rosse, superare però una diretta concorrente non sarebbe affatto male. Al centro di un buonissimo momento di forma, sfida al Manuzzi per la Spal, contro un Cesena che invece vede sempre più lontana la zona importante. I romagnoli devono necessariamente ritrovare i tre punti, ai ferraresi anche un pareggio potrebbe andare più che bene.

Gara che promette tanto spettacolo, invece, Brescia-Salernitana: le Rondinelle sono notoriamente ostiche in casa, i granata difficilmente fanno punti lontano dall'Arechi. La cura Sannino sta però trasformando il collettivo campano, sempre più armonico in fase offensiva ed attento al momento di difendere. Non sarà facile, non bisognerà però darsi per sconfitti prima ancora del fischio d'inizio. Vero e proprio big match di giornata, inoltre, tra Bari e Frosinone, con Stellone pronto a tornare al suo amato matusa. Sarà sicuramente una gara strana, tra due corazzate ancora in fase di costruzione e con due allenatori che si troverebbero forse meglio a ruoli invertiti: Marino a Bari valorizzerebbe il suo 4-3-3, Stellone potrebbe invece dilettarsi con il 4-4-2 in terra ciociara. Molto incerta, inoltre, la gara tra Pro Vercelli e Novara: i padroni di casa sembrano più pericolosi rispetto alla scorsa stagione, gli ospiti appaiono indeboliti, tendenze che renderà sicuramente la sfida equilibrata e ricca di colpi di scena. Ultima chiamata, infine, per il Trapani di Cosmi, ultimo e mai così in difficoltà: i siciliani ospiteranno la Ternana, avversario tra i più agevoli quando c'è da giocare dentro il proprio stadio. Non sono ammessi risultati diversi dai tre punti.