Serie B: crollano Cittadella Carpi, non si ferma il Verona. Pari per Frosinone e Benevento

In una giornata di serie B ricca di emozioni, crollo casalingo per il Cittadella, che non riesce più a riprendere quell'ottimo ruotino di marcia visto ad inizio stagione. Perde anche il Carpi, a differenza di un Hellas che non sa più perdere. Pari per Benevento e Frosinone, rispettivamente contro Perugia e Vicenza.

Serie B: crollano Cittadella Carpi, non si ferma il Verona. Pari per Frosinone e Benevento
www.lapresse.it

Continua l'ormai solitaria corsa dell'Hellas Verona, che al Bentegodi mette alle corde la malcapitata Pro Vercelli grazie alle reti di Bessa, Pazzini e Ganz. Davvero una dimostrazione di forza da parte degli Scaligeri, che approfittano così della terza sconfitta consecutiva di un Cittadella ormai in caduta libera. Dopo l'inizio stellare, dunque, momento di crisi per i veneti, sconfitti in casa da un Ascoli che riesce finalmente a vincere la seconda gara della propria stagione. Autore del gol capace di rompere gli indugi, il sempre decisivo Cacia, vero e proprio trascinatore per i Picchi.  Zero a zero che sa di punto guadagnato, invece, per il Perugia, che al Vigorito di Benevento riesce a frenare le offensive, comunque poco pungenti, degli Stregoni. Importante pareggio anche per la Virtus Entella, all'Arechi e contro una Salernitana che però avrebbe forse meritato qualcosa in più: apre i giochi Caputo, li chiude Coda.

Buonissimo 2-0 nel secondo match del venerdì, invece, per lo Spezia, che riesce a superare un Brescia comunque mai domo e di certo poco arrendevole. Gli Aquilotti, avanti grazie a Piu, chiudono i conti con Deiola, confermandosi collettivo da battere dopo un inizio così così. Crolla rovinosamente, contrariamente a quanto potuto prevedere alla vigilia, il Carpi, che in casa della Spal non riesce a vincere la terza gara consecutiva. Sotto a causa del gol di Zigoni, i Falconi capitolano nella ripresa, quando sono Cerri ed Arini a chiudere i conti. Riapre senza successo la gara, Bifulco. Pari con gol che non può rendere soddisfatti, poi, per il frosinone, che non va oltre l'1-1 in casa di un Vicenza ripresosi dopo il cambio in panchina. I biancorossi, avanti con Pucino, si fanno però rimontare da Ciofani.

Stesso risultato anche tra Latina e Pisa, gara molto importante in ottica salvezza e che ha reso più felici gli ospiti, in gol con Mannini, rispetto ai padroni di casa, avanti grazie a Paponi. Scaccia i fantasmi dell'ennesima stagione negativa, il Bari, che in casa e contro il Trapani vince senza problemi grazie alle reti di Monachello, autore di due gol, e di Ivan. Sospiro di sollievo, dunque, per i Galletti, che "salvano" così un Roberto Stellone ancora però sotto la lente d'ingrandimento. Vince allontanandosi dalla zona rossa, il Novara, in casa e contro un Avellino tutt'altro che pericoloso. Segna la rete che regala tre punti ai piemontesi, Nicolas Viola, autore di gol sempre importanti per i suoi. Continua la negativa serie di pareggi per il Cesena, che non riesce a ritrovare se stesso dopo la scorsa altalenante stagione. Sotto a causa di un gol di Avenatti, i romagnoli pareggiano grazie a Ciano, che al 95' e su rigore spegne i sorrisi di una Ternana già pronta a festeggiare.