Udinese e Pescara si giocano punti salvezza

Le due compagini sono appaiate al quart'ultimo posto con sette punti a testa. In questa partita l'Udinese deve confermare i passi avanti, mentra il Pescara deve uscire da un filotto di risultati negativi.

Udinese e Pescara si giocano punti salvezza
Un immagine dell'ultimo Udinese-Pescara. http://www.calcioweb.eu

Siamo solo alla nona giornata, ma ci sono già sfide che profumano di scontri salvezza. Tra queste Udinese Pescara. I friulani, dopo una discreta partenza, si sono arenati. La cosa è costata la panchina a Iachini e al suo 4-3-1-2, facendo spazio a Delneri, che ha portato un 4-3-3 e scelte che hanno condotto ad una prestazione convincente allo Juventus Stadium, nonostante la sconfitta. Una squadra friulana più viva, grintosa ed efficace. Ora però, oltre ad un buon gioco, c'è bisogno di far punti, la classifica inizia a scottare e ci sono quattro partite prima della prossima sosta per farlo. Pescara che viene da tre punti in sei partite, frutto di tre pareggi. L'ultima, e fino ad ora unica vittoria è rimasta quella frutto della decisione del giudice sportivo in merito al "caso Ragusa", dopo la sfida con il Sassuolo. Per il resto, tante buone prestazioni, ma ancora pochi risultati. Mister Oddo, nonostante le assenze, vuole invertire il trend già alla Dacia Arena, cercando i tre punti. Gli ultimi precedenti risalgono alla stagione 2012/2013 e l'Udinese vinse entrambe le sfide per 1-0, con gol di Maicosuel all'andata e di Di Natale al ritorno. Ad arbitrare il match sarà il signor Rocchi di Firenze.

Le ultime

Udinese che recupera molti elementi infortunati, in particolare Hallfredsson, Widmer e Badu. Di questi però solo lo svizzero dovrebbe trovare spazio dal primo minuto, dato che ha qualche allenamento in più sulle spalle ed è l'unico terzino destro a disposizione. Le cose potrebbero cambiare solo nel caso in cui Jankto dovesse confermare di non essere al meglio, allora le quotazioni dell'islandese salirebbero. Per il resto, l'unico dubbio è legato a De Paul. L'argentino infatti è da un po' che non rende al meglio delle sue possibilità e potrebbe essere tenuto a riposo per un turno, in favore di Perica, che anche fuori ruolo ha confermato di poter dire la sua. Out all'ultima ora Armero e Penaranda, vittime di affaticamenti muscolari.

Pescara che è senza molti elementi. Oddo dovrà ingegnarsi per riuscire a mettere in campo il miglior undici titolare possibile, anche considerando che in conferenza stampa ha dichiarato chiaramente di non voler cambiare modulo. Assenti Coda e Gyomber, ci sarà Fornasier al fianco del pilastro Campagnaro. Aquilani invece sarà avanzato al ruolo di trequartista, lasciando il suo posto in mediana a Brugman. Assente il talentino Bahebeck, vittima di una distrazione muscolare e che probabilmente perderà i prossimi tre match. Quindi a fare da centravanti ci sarà Caprari. Non ci sarà nemmeno l'ex di turno Verre, che rinuncia a causa di problemi al piede. Fuori causa anche Vitturini, Muric e Manaj, capocannoniere dei Delfini con due reti.

Probabili formazioni

Udinese (4-3-3): Karnezis, Widmer, Danilo, Felipe, Samir, Kums, Fofana, Jankto, De Paul, Thereau, Duvàn Zapata.

Pescara (4-3-2-1): Bizzarri, Zampano, Campagnaro, Fornasier, Biraghi, Benali, Brugman, Cristante, Aquilani, Memushaj, Caprari.