Serie B: frena l'Hellas, crollano Bari e Cesena. Respira il Trapani contro il Benevento

I Galletti perdono l'ennesima occasione, campani e romagnoli senza punti. Pareggia l'Hellas, mentre ha del clamoroso il percorso della Virtus Entella.

Serie B: frena l'Hellas, crollano Bari e Cesena. Respira il Trapani contro il Benevento
Serie B: frena l'Hellas, crollano Bari e Cesena. Respira il Trapani contro il Benevento

Occasione sprecata per l'Hellas Verona. Gli Scaligeri, infatti, non approfittano dell'1-1 del Cittadella, pareggiando senza reti in casa di un Pisa davvero combattivo e bravo a contenere le offensive dei forti avversari, conquistando un punto importante contro la formazione più forte di questa Lega B. Importantissimo successo esterno, invece, per la Virtus Entella, che inguaia il Cesena grazie ad una rete di Ammari all'81'. Tre punti davvero d'oro per i liguri, che salgono così al terzo posto in classifica. Buio pesto, invece, per i romagnoli, scivolati incredibilmente al diciottesimo posto. Drago rischia e non poco. Torna al successo, mettendo in mostra un gioco cinico e micidiale, il Carpi, bravissimo a vincere in casa del Perugia portandosi così al momentaneo quarto posto. Apre i giochi al 28' De Marchi, li chiude nel finale il solito Lasagna.

Quarto risultato utile consecutivo, inoltre, per il Frosinone, abile a superare la Spal Ferrara. I ciociari, bravi a sfruttare il fattore casa, superano gli indomiti Estensi grazie a Paganini e Ciofani. Inutile, per gli ospiti, il momentaneo 1-1 di Giani. Respira finalmente dopo dieci gare da incubo, il Trapani, che in casa ottiene la prima vittoria stagionala battendo un Benevento a secco di vittoria da ormai quattro turni. Mattatore dell'incontro, Citro, finalmente decisivo dopo gli impedimenti fisici di inizio stagione. Ribalta da vera big una gara che sembrava segnata, poi, il Brescia, che nei minuti finali passa dall'inferno al Paradiso grazie al duo Vassallo-Pinzi, autori dei gol che ribaltano l'iniziale vantaggio vicentino targato Pucino. La Leonessa d'Italia è tornata a ruggire.

Importantissimo 1-0, inoltre, per il Novara, vincente in casa e contro il Bari grazie alla marcatura decisiva di Farago. Tutto da rifare, dunque, per i Galletti, all'ennesima caduta che frena ancora una volta la definitiva consacrazione. Una gara da vincere divenuta però ulteriore ricordo da dimenticare. Pari che sa di occasione sfumata, invece, per la Pro Vercelli, che quasi sfiorail successo in casa e contro un Latina troppo arrendevole ma nel contempo fortunato a pareggiare grazie ad una rete di Regolanti, che all'86' riacciuffa i piemontesi, passati avanti con Ebagua. Terzo pareggio consecutivo, per la Salernitana, a cui manca ancora la gara in trasferta. Poco male, comunque, per i granata, che continuano a stazionarsi sui livelli dello scorso anno. Occhio però a non crollare come nella passata stagione. Sembra essersi ripreso, infine, l'Avellino, che grazie a Lasik mata la Ternana. La zona rossa è momentaneamente alle spalle.

DI SEGUITO I FINALI DI GIORNATA:
Ascoli 0 - 0 Salernitana
Avellino 1 - 0 Ternana
Brescia 2 - 1 Vicenza
Cesena 0 - 1 Entella
Frosinone 2 - 1 Spal
Novara 1 - 0 Bari
Perugia 0 - 2 Carpi
Pisa 0 - 0 Verona
Pro Vercelli 1 - 1 Latina
Trapani 1 - 0 Benevento