Serie B: l'Hellas in casa del Cittadella, spicca Bari-Carpi. Occasione per Frosinone e Benevento

Gli Scaligeri proveranno a fare bottino pieno su un campo difficile, le big tra cui il Frosinone inseguono. Ultima chance per Trapani e Cesena, ancora speranzose ma di fatto in crisi nerissima.

Serie B: l'Hellas in casa del Cittadella, spicca Bari-Carpi. Occasione per Frosinone e Benevento
Serie B: l'Hellas in casa del Cittadella, spicca Bari-Carpi. Occasione per Frosinone e Benevento

Cittadella-Verona, per la serie B, è uno di quegli anticipi da sogno, una gara tra due delle squadre più forti di questa competizione. Eppure, dopo la scoppola casalinga contro il Novara, non è proprio una notizia felice per l'Hellas Verona di Fabio Pecchia, obbligato a vincere per non vedere totalmente dilapidato il vantaggio in classifica. Contro i veneti, gli Scaligeri non avranno però vita facile, soprattutto se si considera l'uguale obbligo del Cittadella di fare punti per non perdere il terzo posto in classifica. Pronto ad approfittarne comunque, per allungare in classifica o per avvicinarsi al primo posto, il Frosinone, che dovrà vedersela proprio in casa di un Novara ritrovatosi dopo il poker ai veronesi. Sarà una bella gara. Sfida casalinga da vincere per continuare a sognare, poi, per il Benevento, contro un Brescia falcidiato dagli infortuni ma comunque indomabile e difficile da affrontare. Una bella prova per i ragazzi di Baroni. 

Trasferta tutt'altro che facile, anche se la classifica dice il contrario, per la Spal, in casa di un Trapani ancora ultimo ma comunque da non sottovalutare. I siciliani, infatti, non vogliono arrendersi, conquistando magari tre punti fondamentali per continuare ad inseguire la salvezza. Vincere, per gli Estensi, sarebbe la definitiva consacrazione che li eleverebbe a collettivo tra i più forti della categoria. Con una gara in meno, impegno lontana dalle mura amiche per la Virtus Entella, in casa di una Ternana inevitabilmente costretta a fare punti quantomeno in Umbria. I liguri, però, non vogliono commettere l'errore della scorsa stagione, quel perdere punti contro squadre di livello inferiore che gli impedì di partecipare ai playoffs davvero per un soffio e all'ultima giornata. 

Novanta minuti contro un Ascoli combattivo, poi, per il Perugia, in formissima da tre turni e dunque deciso a superare indenne anche l'esame Del Duca. I Picchi, notoriamente ostici in casa, cercheranno peò di frenare il Grifone, mettendo così in cascina tre punti davvero importanti per il prosieguo della stagione. Decisamente da non perdere, poi, Bari-Carpi, una sfida dal gustosissimo sapore di serie A tra collettivi attrezzatissimi per il grande salto. Sia i ragazzi di Castori che quelli di Colantuono, però, stentano a decollare, vivendo una stagione altalenante e lontana dalle rosee aspettative iniziali. I baresi, comunque, sono ancora in fase di rodaggio, motivazione che potrebbe magari essere sfruttata dagli educati Falconi.

Trasferta importantissima in ottica-salvezza, sognando magari qualcosa di più, per la Salernitana, in casa in un Latina davvero in forma e reduce da ben due vittorie consecutive. I laziali sono tutt'altro che facili da affrontare, i campani dovranno però invertire definitivamente il trend che non li vede vincenti, lontano dall'Arechi, da più di un anno. Sfida in casa importante, per l'Avellino, contro un Pisa prevedibilmente in flessione dopo una buonissima prima parte di stagione. I toscani proveranno a giocare come sanno, i lupi dovranno avere pazienza e ponderare ogni mossa. Novanta minuti sulla carta impossibili, inoltre, per il Cesena, in casa di uno Spezia ugualmente in crisi. I romagnoli, però, essendo in zona retrocessione dovranno fare punteggio, con buona pace di un Drago traballante in panchina. Incrocio tra collettivi il cui obiettivo minimo è la salvezza, infine, Pro Vercelli-Vicenza: i biancorossi proveranno il colpo gobbo, i padroni di casa cercheranno la vittoria.