Crotone, Nicola ci crede: "Stiamo dimostrando buone qualità, possiamo giocarcela"

Il tecnico dei pitagorici, dopo la vittoria contro il Chievo, prova a bissare il successo interno contro i granata di Mihajlovic.

Crotone, Nicola ci crede: "Stiamo dimostrando buone qualità, possiamo giocarcela"
Crotone, Nicola ci crede: "Stiamo dimostrando buone qualità, possiamo giocarcela

La pausa per le Nazionali ha interrotto il periodo positivo, di forma ed entusiasmo, del Crotone di Davide Nicola, che alla vigilia della ripresa del campionato ha analizzato così la sfida interna che i pitagorici dovranno affrontare contro il Torino provando a rilanciare le ambizioni della sua squadra. 

"Nell’ultimo periodo stiamo dimostrando delle buone qualità: questo è accaduto anche contro l’Inter dove mi dispiace aver perso perchè per il 95 % del tempo avevamo portato a casa il quinto punto consecutivo". Gara ovviamente ostica per la neofita del campionato, che al cospetto avrà un Torino in un buon periodo: "Il Torino è una squadra in ottima forma e con ottimi giocatori, ma nella singola partita ognuno può dare il meglio di sè; è una squadra che ama attaccare gli spazi e non si trova per caso in quella posizione di classifica, ha un tridente offensivo molto forte".

Tuttavia, Nicola non parte ovviamente battuto e prova così a caricare l'ambiente: "Per noi questa sarà una partita molto importante e dobbiamo cercare di giocare per strappare il massimo risultato possibile; abbiamo due partite in casa e possiamo rendere la vita difficile a tutti. In questi 15 giorni abbiamo lavorato molto sulla concentrazione, sulla lettura del finale di partita, nell’ultimo quarto d’ora se subisci gol è difficile recuperare".

Il tecnico di casa ha successivamente proseguito guardando al tipo di gara che sarà domani allo Scida: "Questa è una partita che sento perchè possiamo progredire nella nostra crescita. Il Torino è una squadra che ha come punto di forza le ripartenze, è una squadra compatta che lavora molto con le mezze ali ed è molto veloce a ribaltare l’azione. La partita sarà sofferta, in alcuni momenti noi schiacceremo loro, in altri loro noi, l’importante è farsi trovare attenti, molte azioni pericolose nascono da disattenzioni".

Infine, una battuta riguardo le assenze che condizioneranno le sue scelte in vista della gara di domani: "Abbiamo delle defezioni importanti come Claiton e Nalini ma questo permette ad altri giocatori di mettersi in mostra in questo momento. Questo campionato ha al suo interno un mini-campionato in cui ci sono quattro squadre che lottano per la salvezza, il Crotone fa parte di queste ed è importante non rimanere staccate da loro".