Crotone, un pari per cullare ancora speranze di salvezza

Un pareggio casalingo che non risolve le problematiche in casa Crotone, la situazione in classifica resta deficitaria ma la luce in fondo al tunnel sembra meno distante rispetto a qualche settimana fa.

Crotone, un pari per cullare ancora speranze di salvezza
L'esultanza di Falcinelli dopo il gol del provvisorio 1-0

Quando al 43' minuto del primo tempo Falcinelli ha scaraventato in rete il pallone trafiggendo Puggioni, tutti allo Scida hanno sperato di rivivere il pomeriggio del 30 Ottobre, data in cui è avvenuta la prima, e unica vittoria in campionato della formazione pitagorica (2-0 senza repliche al Chievo Verona).

L'Ezio Scida è diventato una bolgia, ha reincarnato alla perfezione il famoso "dodicesimo uomo in campo", sembrava andare tutto per il verso giusto e la zona salvezza improvvisamente più vicina, ma il Diavolo questa volta non ha vestito Prada, bensì Bruno Fernandes che ha rimandato negli inferi la squadra calabrese siglando il gol dell'1-1. È stato un pareggio beffa, ai punti forse il Crotone avrebbe meritato la vittoria, perlomeno per la buona volontà vista sul terreno di gioco. Un successo che è sfumato nel secondo tempo, ma che comunque non scalfisce le buone impressioni del tecnico Nicola, il quale nell'immediato dopogara si è detto soddisfatto di quanto espresso sul campo di gioco dalla sua squadra: "giocavamo contro un avversario qualitativamente più dotato di noi e dunque accettiamo di buon grado questo pareggio. Nelle ultime 8 partite abbiamo trovato la giusta identità ed in un campionato così difficile, fare punti anche con squadre di rango superiore è molto importante".

Nulla è perso, anzi, i pitagorici con il pareggio di ieri hanno riavvicinato la zona salvezza, rappresentata dall'Empoli di Martusciello distante appena 4 punti. Da qui alla fine del girone d'andata la truppa di Nicola avrà un calendario agrodolce, trasferte durisse a Milano contro il Milan (la prossima, in anticipo alle 12.30) e all'Olimpico contro la Lazio, mentre ospiterà allo Scida i campioni d'Italia della Juventus. Cerchietto rosso intorno alla data del 10 Dicembre, quando il Crotone riceverà il Pescara in un delicatissimo match salvezza da non fallire. Altra sfida da sfruttare sarà quella del Friuli la settimana successiva, contro un'Udinese altalenante.

La squadra è viva, con il giusto spirito, intravisto a tratti ieri pomeriggio, si può sperare in qualcosa di importante. In attesa del mercato di gennaio, fondamentale per alimentare sogni e speranze.