Crotone: tre punti per continuare a sperare

Vittoria preziosa per il Crotone di Davide Nicola che è riuscito a portare a casa tre punti d'oro contro il Pescara. Indicazioni positive e negative per il tecnico, che ha giudicato questo match un punto d'inizio per la sua squadra.

Crotone: tre punti per continuare a sperare
Photo by "LaPresse"

Il Crotone resta attaccato al treno salvezza. La vittoria ottenuta ieri sera contro il Pescara ha dato un ulteriore slancio alla squadra di Davide Nicola piazzandola al terzultimo posto a una sola distanza dall'Empoli. C'è da dire, però, che la classifica è corta e non sono da escludere colpi di scena. Il Crotone, sulla carta, non ha a disposizione un'organico competitivo come quello dell'Empoli, ma se riuscirà a rendere l'Ezio Scida terreno fertile per conquistare punti, i tifosi potranno togliersi molte soddisfazioni. Il lato positivo è che le squadre in lotta per la salvezza non stanno ottenendo risultati positivi, un fattore che non va assolutamente sottovalutato e che graverà sicuramente nel finale di campionato.

Il Palermo con Corini ha evidenziato timidi segnali di ripresa senza, però, ottenere punti. Il Pescara propone un bel gioco ma non riesce quasi mai a portare a casa un risultato positivo, probabilmente complice l'assenza di un centravanti che conosca la categoria. Discorso simile per l'Empoli di Martusciello, squadra che si è letteralmente trasformata rispetto agli anni di Sarri e Giampaolo; difesa non solidissima e attacco che fino a questo momento ha totalizzato solamente 7 goal, 4 dei quali fatti sul campo del Pescara. 

Il Crotone, dopo un brutto avvio, sta pian piano iniziando a carburare. I primi segnali positivi arrivarono nel match casalingo pareggiato contro la Sampdoria, per poi proseguire per la trasferta di San Siro contro il Milan e al trionfale successo contro il Pescara. Il problema della squadra, però, riguarda anche la tenuta fisica. Gli uomini di Nicola partono con il piede giusto, spesso riescono anche a portarsi in vantaggio. Probabilmente qualche meccanismo difensivo arrugginito non ha permesso di mantere il risultato, ma la differenza atletica tra primo e secondo tempo è evidente. 

Il tridente d'attacco è competetivo per la categoria, ma il mercato potrebbe presto offrire a Nicola altre soluzioni tattiche - magari l'arrivo di qualche difensore e centrocampista non guasterebbe -. Il campionato è ancora lungo, ma se il Crotone riuscirà ad imporsi in casa e con un pizzico di fortuna strappare punti anche in trasferta, riuscirà a salvarsi sicuramente. Aiuti? Il pubblico dello Scida non è mai mancato, ma il vero alleato sarà il mercato che, mai come quest'anno, potrebbe regalare opportunità accessibili per i criteri economici della società.