Serie A - Il Genoa vola a Cagliari, fra bel gioco e salvezza

Grandi ex, due allenatori fra i volti nuovi del calcio italiano con uno sguardo a quanto fatto all'andata: Cagliari-Genoa è una sfida tutta da gustare.

Serie A - Il Genoa vola a Cagliari, fra bel gioco e salvezza
Laxalt prova una conclusione durante la gara d'andata. | ansa.it

Il giro di boa del nostro campionato di quest'anno presenta svariati temi a livello di pre-partita: le aspettative sicuramente non mancano. E se il big match sarà quello fra Fiorentina e Juventus, anche nelle partite sulla carta di livello inferiore ci si potrà divertire. E' il caso del duello fra Cagliari e Genoa che avrà inizio alle ore 15:00.

Due squadre diverse, profondamente, ma unite da due fil rouge particolarissimi: il primo è quello dell'amore per i colori rossoblù, il secondo quello della presenza, in panchina, di due allenatori alla propria prima esperienza in Serie A. L'impatto nel primo girone di livello della propria carriera è stato, in maniera diversa, tutt'altro che negativo: per i sardi, qualche soddisfazione come la vittoria in trasferta sull'Inter ha bilanciato la mancanza di una continuità ben definita, mentre i liguri hanno fatto male a tante big e hanno proposto un'idea di calcio già marcata da quelle parti, figlia delle proposte tattiche di Gasperini, allenatore precedente.

Trattasi per entrambi i team di un calcio di proposta offensiva anche a costo di subire di più. L'intensità e l'impatto fisico sugli avversari conta tanto e perciò è lecito aspettarsi che oggi si potrà assistere ad una bella partita, quasi da Premier League. Va segnalato inoltre che il Genoa, dopo aver chiuso l'affare Cataldi, schiererà già oggi dal primo minuto il centrocampista ex Lazio: l'emergenza in mezzo si sente, per i genovesi.

Probabili Formazioni

Rastelli non si smuove dal suo 4-3-1-2, dove in porta ci sarà Rafael (a sostituire Storari, mandato al Milan). In difesa ci sono Isla e Pisacane sulle fasce, in mezzo coppia Ceppitelli-Salamon. Dessena e Barella a supporto di Di Gennaro, che si muove da mediano; completa il rombo Farias. In attacco ritorna Borriello al fianco di Sau.

La risposta di Juric dovrebbe proporre un 3-4-2-1, solito schema; fra i pali Lamanna sostituirà l'infortunato Perin. In difesa Izzo, Burdisso e Munoz non si discutono. Sulla destra solito ballottaggio Edenilson-Lazovic (il primo favorito), dall'altro lato c'è Laxalt; in mezzo, al fianco di Cataldi ecco Cofie. Rigoni e Ocampos supportano Simeone in avanti.