Cesena, mister Camplone: "Il match di Coppa è un bel banco di prova per i miei ragazzi"

I romagnoli saranno impegnati negli ottavi di Coppa Italia in casa del Sassuolo. Sarà per i bianconeri il primo impegno ufficiale del 2017.

Cesena, mister Camplone: "Il match di Coppa è un bel banco di prova per i miei ragazzi"
Andrea Camplone, tecnico del Cesena

Il Cesena è l'unica squadra non di Serie A ad essersi spinta così in avanti nella competizione, giungendo agli ottavi di finale di Coppa Italia dopo aver eliminato al quarto turno l'Empoli di Martusciello. Traguardo importante per gli uomini di Camplone, che hanno "addolcito" soltanto parzialmente l'annata fin qui non esaltante, che vede il Cesena, partito per giocarsi la promozione in Serie A, impelagato nei bassifondi di classifica, in piena zona playout con un solo punto di vantaggio dal terz'ultimo posto, di attuale proprietà dell'Avellino.

Mister Andrea Camplone (subentrato all'esonerato Massimo Drago), prima della partenza verso Reggio Emilia, ha rilasciato alcune dichiarazioni, analizzando l'attuale stato di forma della sua squadra e l'impegno, il derby emiliano-romagnolo, che il suo Cesena è chiamato ad affrontare domani pomeriggio con calcio d'inizio alle ore 17:30: "I ragazzi stanno bene, dalla ripresa ci siamo sempre allenati bene, nonostante il freddo pungente. Probabilmente ci volevano questi nove giorni di vacanza, è stata un’occasione per ricaricare le batterie e sono stato molto contento di aver trovato un gruppo volitivo, smanioso di fare bene" .

La priorità resta senza dubbio il campionato, ma la Coppa Italia può essere una buona prova, un eccellente viatico per farsi trovare pronti alla ripresa del campionato di Serie B, come sempre lungo ed estenuante: "Tutte le partite sono importanti. Non nego di essere curioso di vedere quale sarà la mentalità con cui andremo ad affrontare il match di Coppa. E’ normale che tra noi e il Sassuolo ci possa essere divario tecnico ma ritengo fondamentale l’approccio con cui scenderemo in campo".

Quale sarà il modulo di gioco, il 3-5-2 oppure il più offensivo e spregiudicato 4-3-3 e se ci sarà ampio turnover, dando spazio alle seconde linee e chi ha trovato meno spazio fino a questo momento: "Credo adotterò il 3-5-2. Domani la partita sarà un bel banco di prova, perchè ripeto, affronteremo un avversario di categoria superiore che ha giocato fino al mese scorso in Europa League. Schiererò una squadra competitiva perchè non mi va di fare figuracce. In questi giorni abbiamo lavorato in funzione di questo match e dunque ci giocheremo tutte le carte per cercare di passare il turno".