Serie A - Grande Crotone a Marassi, ma non basta a vincere: Genoa fermato sul 2 a 2

Ai gol di Simeone e Ocampos rispondono i centrali difensivi di Nicola. Crotone sceso meglio in campo, ma punito nei pochi momenti di distrazione

Serie A - Grande Crotone a Marassi, ma non basta a vincere: Genoa fermato sul 2 a 2
Davide Nicola (Corriere dello Sport)
Genoa
2 2
Crotone
Genoa: Lamanna; Izzo, Burdisso, Munoz; Edenilson, Cataldi, Laxalt, Lazovic (Pandev al 60'); Rigoni (Cofie al 30'), Ocampos (Pinilla al 79'), Simeone
Crotone: Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Sampirisi; Rohden, Barberis, Crisetig; Stoian (Martella al 75'), Trotta, Falcinelli.
SCORE: 1-0, Simeone al 43'. 1-1, Ceccherini al 54'. 2-1, Ocampos al 66'. 2-2, Ferrari al 74'.
ARBITRO: Maurizio Mariani. Ammoniti: Rosi (C), Cataldi (G), Crisetig (C)
NOTE: Stadio: Luigi Ferraris

Il Genoa torna a Marassi dopo essere uscito malconcio dalla sfida di domenica scorsa contro il Cagliari. Crotone reduce invece dal bruciante ko casalingo contro il Bologna e in cerca di punti preziosi per un impresa decisamente complicata, ovvero un'ormai insperata salvezza, distante nove lunghezze. La partita vede gli ospiti sorprendentemente più intraprendenti e pericolosi del Genoa, ma sono i liguri a passare in vantaggio dopo un noioso primo tempo con l'ottavo gol di Simeone. Nella ripresa Ceccherini trova il pareggio di testa, poi Ocampos trasforma il rigore del momentaneo 2 a 1 prima che Ferrari riesca a pareggiare i conti su azione nata da un calcio di punizione. 

Juric schiera i suoi col 3-4-2-1, Izzo recuperato al fianco di Burdisso con Munoz terzo centrale. A metà campo agisce Edenilson sulla destra dopo il bel primo tempo di Cagliari, in mezzo Cataldi e Rigoni con Laxalt a sinistra. Lazovic e Ocampos avanzati, alle spalle del Cholito Simeone.4-3-3 invece per Nicola, con Rosi, Ceccherini e Ferrari in mezzo e Sampirisi largo a sinistra a comporre la linea di difesa davanti alla porta di Cordaz, mentre Crisetig, Rohden e Barberis agiscono sulla mediana, alle spalle del tridente, composto da Stoian, Trotta e Palladino

Inizia la partita con il Crotone in avanti alla ricerca di un immediato vantaggio, si mettono in mostra Rhoden prima e Ferrari poi, ma sono bravi Munoz a chiudere e Lamanna a respingere. Primi dieci minuti nel segno degli ospiti che si fanno pericolosi anche col destro dal limite di Falcinelli, messo fuori dal portiere genoano, poi i padroni di casa prendono campo e provano ad accendersi con la gran conclusione di Ocampos, palla alta non di molto. Fatica a trovare spazi il Genoa, Crotone che si difende con ordine ed evita guai grazie al buon inizio di partita di Ceccherini che annulla Simeone anche al 22', quando il Cholito arriva per primo sul cross di Lazovic, ma la chiusura in scivolata del centrale degli ospiti è provvidenziale.

Tegola per Juric, poi, al 28', quando Rigoni alza bandiera bianca per un problema all'adduttore della coscia sinistra. Il centrocampista prova a resistere, ma viene sostituito da Cofie al 30', pochi istanti prima che il Crotone torni a farsi davvero pericoloso con Trotta che colpisce al volo su gran pallone di Rohden, attento però Lamanna che blocca in due tempi. Poche emozioni nel primo tempo, Ocampos e Stoian si divorano un contropiede per parte, poi, al 34', prima ammonizione del match per Rosi, autore di un fallo tattico sulla ripartenza guidata da Laxalt. Rischio per Burdisso al 41', quando nel tentativo di anticipare Trotta sfiora l'autogol con una deviazione che sorprende Lamanna, ma finisce fuori di poco. Quando la prima frazione di gioco sembra essere destinata a chiudersi sullo 0 a 0, ecco la fiammata del Cholito: Cofie si muove bene a trequarti campo e mette dentro per Simeone, abile a inserirsi fra le maglie della difesa e battere Cordaz con un diagonale destro di pregevole fattura, col pallone che accarezza il palo e termina in rete. E' il gol dell'uno a zero che chiude il primo tempo.

it.eurosport.com
it.eurosport.com

Nella ripresa nessun cambio, con Juric che manda però a scaldare Pinilla, forse per i problemi fisici avuti in settimana da Simeone. Il Crotone torna in campo con grinta e si fa subito pericoloso, come ad inizio partita, con Falcinelli che calcia da posizione leggermente defilata trovando però la pronta risposta in due tempi di Lamanna. Inizio col freno a mano tirato per i padroni di casa che subiscono le offensive del Crotone, in particolare gran difficoltà per Munoz, costretto al fallo su Rohden al 53'. Punizione che batte Barberis con palla tagliata verso il centro dell'area sulla quale arriva per primo Ceccherini che corona la sua grande prestazione battendo Lamanna e trovando così il gol del pareggio.

Il gol è una carica in più per gli ospiti che si lanciano alla ricerca del vantaggio, andandoci molto vicini con Trotta che al 57' calcia di prima intenzione dall'area piccola, ma mette a lato di poco alla sinistra di Lamanna. Il portiere del Genoa, pochi minuti dopo, raccoglie con le mani un dubbio retropassaggio di Munoz, ma l'arbitro lascia giocare fra le proteste del Crotone. Esce Lazovic nei padroni di casa, al suo posto dentro Pandev che, al 64', entra in area e viene attaccato da Ferrari che lo spinge a terra. Per Mariani non ci sono dubbi ed è calcio di rigore,  si incarica della battuta Ocampos, bravo a battere Cordaz e a riportare avanti il Grifone.

 Il Crotone però non ci sta, la squadra di Nicola reagisce e si sbilancia, rischiando prima di incassare il colpo del 3 a 1, quando Simeone spedisce alto da ottima posizione, per poi riuscire ad agguantare il nuovo pareggio al 74' con Ferrari che sfrutta il colpo di testa di Ceccherini respinto da Lamanna per insaccare a porta sguarnita. Il pareggio subito sveglia il Genoa di Juric che si getta in avanti. Nicola inserisce Martella per Stoian nel tentativo di garantire più copertura ai suoi mentre per i padroni di casa esce Ocampos per far spazio a Pinilla. Proprio il nuovo acquisto genoano si fa pericoloso all'84' impattando di testa su servizio di Simeone, provvidenziale la deviazione di Ceccherini che pochi minuti prima aveva salvato in scivolata sull'inserimento di Cofie. Ci prova anche Munoz all'86', staccando di testa, ma mettendo fra le mani di Cordaz. E' l'ultima emozione del match, il Genoa non riesce più a vincere, il Crotone torna a fare punti, ma vede allontanarsi ancora di più la zona salvezza.

tgcom24.mediaset.it
tgcom24.mediaset.it