Coppa Italia: quarti di finale, è tempo di big match

Martedi al via i quarti di finale di Coppa Italia. La competizione si avvicina sempre di più alla finale dell'Olimpico, con tutte le big che sono ancora in gioco, ma solo 4 staccheranno il pass per le semifinale. Godiamoci lo spettacolo.

Coppa Italia: quarti di finale, è tempo di big match
Coppa Italia, fonte: Rai Sport

Martedi alle 20:45 Napoli e Fiorentina apriranno le danze ai quarti di finale di Coppa Italia, con la competizione che si fa sempre più interessante. 8 le squadre che proveranno ad insidiare la Juventus, campione in carica da ormai due anni. Le big sono ancora tutte in gioco, ma le outsider non mancano, con il Cesena che farà di tutto per arrivare più in fondo possibile: si tratta di partite a scontro diretto, da dentro o fuori, nelle quali il pareggio non è contemplato, tutto può succedere.

Napoli - Fiorentina sarà il match che darà il via ai quarti, con i viola che andranno a insidiare il Napoli al San Paolo. Entrambe le squadre arrivano da due vittorie in campionato, con gli uomini di Sarri che a San Siro hanno dimostrato di essere in grande forma (miglior striscia positiva della Serie A, non perdono dalla trasferta dello Stadium), portando a casa una vittoria di misura per 2-1 e disputando una grandissima prestazione corale. Anche i toscani arrivano al match in grande forma, reduci da una serie di tre vittorie di fila, tra coppa e campionato: tra le vittime i campioni in carica della Juventus e per due volte il Chievo Verona, con Paulo Sosa che sembra avere trovato il giusto equilibrio per i viola.

Juventus - Milan il big match della prima settimana dei quarti, dove mercoledì alle 20:45 il diavolo andrà nella tana dei campioni in carica, allo Juventus Stadium, dove i bianconeri sono ancora imbattuti. Sarà una replica della finale dello scorso anno, dove gli uomini di Allegri si erano aggiudicati la coppa ai tempi supplementari; le due formazioni si incontrano per la terza volta in questa stagione: in tutti e due gli incontri l'hanno spuntata i rossoneri, in campionato come a Doha. Le due formazioni arrivano al match con animi del tutto opposti: i bianconeri si sono rialzati dalla brutta sconfitta contro la Fiorentina e hanno archiviato la pratica Lazio per 2-0 in poco più che un quarto d'ora, segnando l'ennesima vittoria entro i confini dello Stadium. I rossoneri, al contrario, si presentano al match con una sconfitta in casa per mano del Napoli, con gli uomini di Montella che nell'ultimo periodo, causa anche qualche assenza, sembrano aver perso il proprio equilibrio, faticando a portare a casa la vittoria.

Inter - Lazio, il terzo incontro dei quarti, vede Pioli andare incontro al suo recente passato, con le aquile che proveranno a graffiare la preda nel fortino di San Siro. I nerazzurri vengono da una vittoria di misura per 1-0, contro il Palermo penultimo, ma l'ultimo recente incontro tra le due squadre vede i milanesi vincitori con un netto 3-0. I biancocelesti arrivano da una sconfitta in trasferta contro la Juventus, ma gli uomini di Inzaghi hanno dimostrato di non avere paura di nessuno, e di certo potranno dire la loro in questo scontro diretto.

Roma - Cesena è l'incontro che chiude il tabellone e vede i giallorossi sfidare l'outsider di coppa, che dopo aver batutto il Sassuolo, vorrà provare l'impresa anche all'Olimpico. Gli uomini di Spalletti si presentano al match in un buon momento di forma ed entusiasmo, e dopo il netto poker rifilato alla Sampdoria agli ottavi, non vorranno di certo fermarsi davanti al Cesena. La storia insegna che il calcio è imprevedibile, soprattutto se si tratta di una gara senza domani, e gli emiliani si presenteranno nella Capitale non avendo nulla da perdere e consapevoli di potersi giocare il tutto per tutto a viso aperto; l'esperienza nella scorsa stagione dell'Alessandria lo conferma, con i piemontesi che riuscirono ad arrivare fino alle semifinali. Tentare non nuoce.