Serie B - Lo Spezia torna alla vittoria contro il Latina (3-2)

La squadra di Di Carlo non gioca una delle sue migliori partite, ma riesce a sbloccare la sfida nel giro di 4 minuti grazie ai due gol in fotocopia di Granoche e Pulzetti. Nel secondo tempo il Latina spinge alla ricerca della rimonta, ma l'attaccante spezzino chiude la sfida. Nel finale Brosco e Garcia Tena riaprono solo parzialmente la contesa.

Spezia
3 2
Latina
Spezia: Chichizola; De Col, Valentini, Terzi, Migliore; Pulzetti, Errasti (Ceccaroni, min.74), Djokovic; Mastinu (Datkovic, min.61), Granoche, Fabbrini (A. Piccolo, min.78). A disp: Valentini, Sciaudone, Baez, Vignali, Maggiore, Cisotti. All. Di Carlo
Latina: Pinsoglio; Brosco, Dellafiore, Garcia Tena; Bruscagin (Nica, min.79), Mariga Wanyama, Bandinelli, Di Matteo (Rocca, min.57); Scaglia, Insigne; Regolanti (Rolando, min.56). A disp: Grandi, Rausa, Coppolaro, Maciucca, D'Urso, De Vitis. All. Vivarini
SCORE: 1-0, min. 16, Granoche. 2-0, min. 20, Pulzetti. 3-0, min. 73, Granoche. 3-1, min. 81, Brosco. 3-2, min. 92, Garcia Tena.
ARBITRO: Marco Serra (ITA). Ammoniti Bandinelli (min. 12), Mariga Wanyama (min. 19), Terzi (min. 26), Dellafiore (min. 36), Valentini (min. 42), Garcia Tena (min. 44) Espulso Terzi (min. 60)
NOTE: Posticipo 23ma giornata Serie B. Stadio "Alberto Picco", La Spezia.

Lo Spezia, dopo due pareggi ed una sconfitta, aveva assoluto bisogno di una vittoria, non solo per recuperare la serenità perduta, ma anche per tornare nelle posizioni di alta classifica. Il Latina invece forte dei 10 risultati consecutivi si presentava a questa sfida con la voglia di proseguire questo momento positivo. Il risultato alla fine ha dato ragione agli spezzini, ma ai punti i pontini avrebbero meritato almeno il pareggio. Di Carlo per l'occasione decide di affidarsi al suo 11 migliore con Fabbrini, Granoche e Mastinu a comporre il trio offensivo nel 4-3-3, mentre Vivarini sceglie il 3-4-2-1 con Insigne e Scaglia alle spalle dell'unica punta Regolanti.

Il Latina parte subito forte con Mariga che si rende pericoloso con una conclusione dall'interno dell'area di rigore su calcio d'angolo battuto da Scaglia, ma il suo tiro si perde a lato rispetto ai pali della porta avversaria. I pontini continuano il loro forcing conquistando un altro corner: sulla battuta di Scaglia è Dellafiore a staccare più in alto di tutti, ma il suo colpo di testa viene raccolto senza problemi da Chichizola. Lo Spezia si fa vedere in avanti solamente all'8' con un calcio di punizione battuto da Pulzetti, ma il tiro del centrocampista spezzino si perde ben oltre la traversa. Il Latina prova a colpire in contropiede, con Bandinelli che ruba palla a Mastinu e serve Scaglia, il quale poi assiste Regolanti, che tenta la conclusione a giro dalla distanza, ma il n.11 pecca di precisione infatti la sfera si perde ampiamente a lato.

Fino ad ora le due squadre sono riuscite a rendersi pericolose solamente su situazioni di calcio piazzato, infatti anche al 14' Fabbrini serve da calcio d'angolo Mastinu che colpisce di testa verso la porta avversaria, ma l'incornata del n.25 spezzino risulta completamente imprecisa, infatti il pallone termina ben lontano dai pali. Sull'ennesimo calcio piazzato della partita lo Spezia passa in vantaggio: corner di Mastinu, spizzata di Terzi e deviazione vincente di Granoche. Passano appena 4 minuti ed i liguri raddoppiano realizzando un gol - fotocopia del primo: cross da calcio piazzato di Mastinu, spizzata di Djokovic e deviazione vincente di Pulzetti.

Lo Spezia prova ad approfittare del momento favorevole per mettere al sicuro la vitttoria: alla mezz'ora Fabbrini tenta la conclusione potente e precisa da fuori area ma Pinsoglio con buona reattività riesce a bloccare la sfera. Ancora padroni di casa pericolosi con Migliore che va via sulla fascia sinistra e crossa in area, ma nè Granoche nè Pulzetti si fanno trovare pronti per la deviazione vincente. Il Latina torna a farsi vedere in avanti con Di Matteo che scende sulla fascia sinistra e crossa in mezzo, la difesa ligure riesce a spazzare, ma sulla respinta si avventa Regolanti che svirgola completamente la conclusione al volo. Insigne riceve palla sulla trequarti avversaria e serve Scaglia che cerca il tiro verso la porta, ma la palla sorvola non di poco la traversa.

Al 40' Dellafiore e Pinsoglio rischiano la frittata, infatti il difensore pontino nel tentativo di passare la palla di testa al proprio portiere rischia di beffarlo, ma il n.12 del Latina con buona reattività riesce a bloccare la sfera nonostante la pressione di Granoche. Latina in confusione, infatti Mariga perde palla al limite della propria area di rigore, favorendo la conclusione dal limite di Djokovic, ma Pinsoglio in due tempi riesce a bloccare la sfera. E' l'ultima emozione di questi primi 45 minuti che si concludono con lo Spezia avanti per 2-0.

La ripresa si apre con il Latina voglioso di accorciare le distanze: Insigne scende sulla fascia sinistra e crossa in area di rigore per Scaglia che non arriva all'impatto con la sfera per questione di centimetri. I pontini tentano il forcing per riaprire la partita: Di Matteo imperversa sulla corsia mancina, dopodichè assiste Scaglia che calcia di prima intenzione sopra la traversa. Al 60' lo Spezia rimane in 10 uomini a causa del doppio giallo assegnato a Terzi per fallo su Scaglia. Il Latina prova a sfruttare immediatamente la superiorità numerica con Garcia Tena che lancia Insigne, il quale viene anticipato da Migliore, sulla respinta va Rolando che tenta la conclusione verso la porta avversaria, ma il tiro del n.33 pontino si perde abbondantemente oltre la traversa.

Al 67' Bandinelli tenta la sortita dalla distanza, ma Chichizola non ha problemi nel bloccare la sfera. Insiste il Latina con Insigne che svetta più in alto di tutti all'interno dell'area di rigore avversaria, ma il suo colpo di testa finisce ben oltre il montante alto della porta spezzina. Rocca con un colpo di tacco serve in profondità Insigne, il quale calcia però in malo modo infatti la sfera si perde a lato rispetto ai pali della porta avversaria. Al 73' lo Spezia chiude la partita: Garcia Tena sbaglia il retropassaggio di testa verso Pinsoglio, ne approfitta Granoche che salta Brosco e batte l'estremo difensore avversario. Il Latina reagisce con Insigne che prova a liberarsi per la conclusione mancina ma al momento del tiro il n.9 pontino pecca di precisione, infatti la sfera si perde abbondantemente sul fondo.

All'81' il Latina accorcia le distanze: su situazione da corner Brosco anticipa di testa Granoche battendo imparabilmente Chichizola. Il gol incoraggia ancora di più i pontini che si rendono pericolosi con il neoentrato Nica che riceve palla sulla fascia sinistra e prova ad accentrarsi concludendo poi col destro, ma la palla finisce ben oltre la traversa. Scaglia cerca di sorprendere Chichizola con una conclusione dalla distanza, ma il n.1 spezzino riesce a bloccare la sfera senza problemi. Nel recupero Garcia Tena accorcia ulteriormente le distanze risolvendo una mischia in area di rigore con un tocco che beffa Chichizola.

L'ultima azione della partita vede Insigne cercare l'insperato pareggio con una conclusione dalla distanza che però si perde ben oltre la traversa. Finisce dunque 3-2 per lo Spezia che così torna a vincere dopo 3 turni, mentre il Latina mette fine alla striscia di 10 risultati utili consecutivi. Nel prossimo turno gli spezzini saranno impegnati in casa contro la Ternana, mentre i pontini ospiteranno il Frosinone per un derby laziale che si preannuncia infuocato.