Crotone: le ultime in vista del match contro la Juventus

I ragazzi di Nicola, più a rischio a causa della sconfitta contro il Palermo, tenteranno l'impresa, trovandosi però contro una squadra tutt'altro che facile da affrontare.

Crotone: le ultime in vista del match contro la Juventus
Esultanza di Ferrari | Source: tuttosport.com

La cocente sconfitta contro il Palermo, giunta a causa di una rete di Nestorovski, ha peggiorato e non poco la situazione del Crotone Calcio, costretto ora ad un vero e proprio miracolo sportivo per non mettere quasi del tutto nel cassetto il sogno chiamato salvezza. I Pitagorici di Nicola, infatti, in un insolito mercoledì di Serie A, si ritroveranno ad affrontare la corazzata Juventus, prima della classe decisa ad allungare in classifica mettendo ulteriore distanza tra lei e le dirette inseguitrici. 

Nel recupero della diciottesima giornata, non giocata a causa della Supercoppa Italiana disputata dai bianconeri a Doha, i padroni di casa rossoblu scenderanno probabilmente in casa con il solito equilibrato 4-4-2: davanti a Cordaz, la retroguardia a quattro dovrebbe essere composta da Rosi, Ceccherini Ferrari e Mesbah. Nella zona mediana del campo, vista la  squalifica di Crisetig, Nicola potrebbe scegliere Capezzi e Barberis, mentre sulle fasce conferma per l'esperto Stoian ed il pimpante Nalini, ex Salernitana che sembra poter finalmente mettere sul campo quanto di buono si diceva di lui ai tempi dell'Arechi.

Confermato, in attacco, Diego Falcinelli, trascinatore dei suoi nonché capocannoniere di un collettivo in crisi. Date le ultime prestazioni poco convincenti, occhio al cambio di maglia nell'altro tassello del pacchetto offensivo, con Kotnik che potrebbe prendere il posto di Marcello Trotta. Nonostante la sfida proibitiva, però, il Crotone dovrà necessariamente fare il proprio gioco, aggredendo la Juventus e chiudendosi in difesa durante le poderose sortite offensive dei bianconeri.

Durante il girone di andata, infatti, la neo-promossa ha saputo mettere in difficoltà numerosi collettivi, a dimostrazione di una tendenza tattica promettente. Certo, il capitale umano a disposizione di Nicola ha spesso reso inutile il lavoro del mister, ma darsi già per vinti dopo solo un girone di andata potrebbe definitivamente ammazzare mentalmente un collettivo che, forse, non si è attrezzato al meglio per la prima, importante, esperienza nel massimo campionato calcistico italiano. 

Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Nalini, Capezzi, Barberis, Stoian; Falcinelli, Kotnik.